"Le Pen nazista": ragazzo fermato al convegno di Marion

Si è presentato in prima fila con una maglietta che ha attirato l'attenzione dei fotografi. Ed è stato subito allontanato dalla security

Si è presentato in prima fila al convegno romani di Marione Marèchal Le Pen. Appena notato dai fotografi è stato immortalato decine di volte, finchè la sicurezza non l'ha braccato e minacciato di allontanarlo se non avesse coperto immediatamente i disegni sulla magleitta che indossava. Raffiguranti proprio la giovane rampolla del Front National con il braccio destro teso, a mo di saluto romano. Firmato "Brigata Marion le Pen".

"Come mai Marion Le Pen è così popolare tra gli italiani?" chiedono ai giornalisti italiani quelli francesi approdati a Roma e stupiti dall'accogleinza che la bionda francese ha ricevuto. Scene simili all'arrivo di una guest star, con decine di fotografi a rincorrerla prendendosi a spallate vicendevolmente per immortalarla, decine di agenti in borghese che la seguono a piedi o in macchina, gruppi di celerini a ogni angolo delle strade, cronisti che cercano di attirare la sua attenzione ponendole domande che poco riguardano la politica ("Marion cosa ti piace di Roma?", "Marion Marion le piace il cibo italiano?"), reporter che cercano di seguire ogni suo movimento. E che si distraggono da lei solo per riprendere il disegno sulla maglietta di una persona che, fieramente, mostra il volto del suo idolo che tende il braccio destro. Rischiando, per questo, di essere aggredito non solo dai giornalisti, ma soprattutto dalla security. Che evidentemente non gradisce.

Commenti

fisis

Mer, 16/03/2016 - 20:19

Per questi fasciocomunisti italiani, chi non è d'accordo con loro è nazista.

joecivitanova

Gio, 17/03/2016 - 13:21

Chi lo ha pagato!? G.

brigatamarionlepen

Sab, 19/03/2016 - 11:39

Nè Marion Le Pen, nè il Fronte Nazionale, nè i loro simpatizzanti italiani che si sono riconosciuti nella Pagina "Brigata Marion Le Pen", hanno nulla a che vedere con il Nazismo. Tutti noi siamo sostenitori di una politica, da realizzare con metodi democratici e nel pieno rispetto delle leggi vigenti e dei principi di tolleranza, per tutelare i Valori della Tradizione Cristiana, Europea ed Occidentale che stanno per essere distrutti da classi dirigenti incapaci. L'immagine dalla maglietta, che si vede nella foto dell'articolo allegato, non ha niente a che vedere con "comportamenti nostalgici", ma è stata tratta da una foto pubblicata ove l'esponente politico saluta i partecipanti ad un Convegno. La "malizia" di chi ha voluto attaccarci, accostando la pubblicazione della foto della Marion ad una "rappresentazione del saluto romano", non ci indebolisce, ma ci rafforza nel perseguire i nostri obiettivi per cambiare la società italiana. "Il ragazzo fermato al convegno di Marion"