Perché l'Occidente è schiavo dell'"islamicamente corretto"

Sembra che la vera emergenza in Europa non sia il contrasto alla realtà del terrorismo, ma a chi denuncia l'islam

Anche nel dopo-Bruxelles, così come si era verificato nel dopo-Parigi, sembra che la vera emergenza in Europa non sia il contrasto alla realtà del terrorismo perpetrato ottemperando letteralmente a ciò che Allah prescrive nel Corano e a ciò che ha detto e ha fatto Maometto, ma il contrasto alla rappresentazione della realtà da parte di coloro che correttamente denunciano il «terrorismo islamico» e specificatamente l' «islam». Ebbene anche ora registriamo la mobilitazione delle istituzioni e dei governi europei, della Chiesa, dei grandi mezzi di comunicazione di massa per mettere a tacere, criminalizzare e sanzionare tutte le voci non sottomesse alla «neolingua», coniata da Orwell nel suo romanzo «1984», attualizzata all'insegna del più rigoroso islamicamente corretto. Puntualmente, mentre sono in corso le atrocità di terroristi islamici europei che infieriscono contro altri cittadini europei condannati indiscriminatamente come «miscredenti», si eleva una barriera a difesa dell'islam in quanto religione, vietando esplicitamente di usare l'espressione «terrorismo islamico». Noi l'abbiamo toccato con mano con il processo mediatico e la mobilitazione islamica contro il titolo del Giornale «Cacciamo l'islam da casa nostra» e per le parole del direttore Sallusti «l'islam e il suo Allah sono incompatibili con la nostra civiltà». A questo punto solleviamo noi il fulcro del problema: nel nostro stato di diritto è lecito o no usare la ragione per entrare nel merito dei contenuti di un'idea, di un'ideologia e di una religione, esprimendo in libertà una valutazione che può essere critica, di accettazione o di condanna? Perché in Italia e in Europa chiunque può dire tutto e di più sul cristianesimo, la Chiesa, il Papa, Gesù e la Madonna, ascrivendolo alla libertà d'espressione, mentre non si deve dire nulla contro l'islam, Allah, Maometto e il Corano? La risposta è semplice: chi denuncia il cristianesimo non gli succede assolutamente nulla, mentre chi denuncia l'islam viene condannato a morte. Ed è così che più i terroristi islamici ci uccidono, più legittimiamo l'islam. Più i tagliagole sgozzano, decapitano, massacrano e si fanno esplodere dentro casa nostra, più vincono i taglialingue che ci impongono di legittimare l'islam a prescindere dai suoi contenuti. Più contiamo i nostri morti vittime del terrorismo islamico, più diamo visibilità pubblica e accreditiamo sul piano istituzionale sedicenti imam e presidenti di «comunità islamiche». Più scatenano la guerra nel nome dell'islam, più si consolida il mito dell' «islam moderato», incarnato da musulmani che sostengono che i «criminali» non avrebbero nulla a che fare con l'islam, assicurandoci che l'islam è una religione di pace e di amore del tutto simile al cristianesimo. Più siamo destabilizzati dal terrorismo islamico e condizionati dall'islamizzazione demografica, religiosa e culturale, più cresce il fronte di autoctoni relativisti e islamofili che denunciano la «islamofobia», la follia di voler scatenare la guerra all'islam, il razzismo nei confronti dei musulmani, ricordandoci che se proprio i musulmani sono le principali vittime del terrorismo islamico ciò assolverebbe l'islam. La conclusione è che quest'Europa è votata al suicidio. Chi di noi sopravvive alla violenza fisica dei terroristi islamici tagliagole, è destinato a morire dentro, sottomettendosi alla violenza mentale, morale e affettiva dei terroristi islamici taglialingue, che ci spogliano della nostra libertà di scelta e dignità umana.

Annunci

Commenti

Una-mattina-mi-...

Ven, 25/03/2016 - 21:25

NON E' L'OCCIDENTE AD ESSERE SCHIAVO, LO SONO SOLO LE PERSONE CHE, INDEGNAMENTE, RAPPRESENTANO IL POPOLO NOLENTE, PAGANTE E MAI INTERPELLATO.

Raoul Pontalti

Ven, 25/03/2016 - 21:26

Prendiamocela appunto con il terrorismo di matrice islamica in questo caso, non con l'islam che non c'entra nulla, così come non c'entrava nulla il cristianesimo nelle lotte feroci tra cattolici nordirlandesi e protestanti. Erano forse colpa del papa le bombe nordirlandesi? Erano colpa della chiesa anglicana le rappresaglie dei protestanti? Era colpa del MSI, per venire a casa nostra, e si sarebbe dovuto criminalizzare quel partito e tutti i suoi iscritti se taluni pazzi autoproclamatisi di destra lanciavano bombe a mano o piazzavano esplosivi? Che senso ha anche dal punto di vista della prevenzione del terrorismo criminalizzare degli innocenti? Ha invece senso speculare sui bassi istinti razzistici e sulle paure del popolino per acchiappare voti, ma così non si risolvono problemi e non si governa.

Ritratto di scaligero

scaligero

Ven, 25/03/2016 - 21:30

Ma certo, caro Cristiano Allam, vogliono uccidere il bimbo che semplicemente dice la verità: "il re è nudo". E chi dice che l'islam è un pericolo viene tacitato, minacciato, soffocato...!

zen39

Ven, 25/03/2016 - 21:36

Quelli che si assurgono a difensori dell'islam sono gli stessi che hanno sempre criticato la nostra religione i cui ministri certamente non sono esenti da difetti, ma non sgozzano chi la pensa diversamente. E qual'è la parte politica che ha sempre criticato la Chiesa ? Questa sinistra ci sta portando alla rovina.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 25/03/2016 - 21:38

Allam lei ha ragione da vendere! Peccato che all'Europa manchino gli attributi.

cangurino

Ven, 25/03/2016 - 21:47

condivido la sostanza. E' tipico dell'italiano medio, ma ormai anche dell'europeo medio e soprattutto del politico medio, adottare la strategia "duri coi deboli, deboli coi duri", mentre dovrebbe valere l'opposto. Coraggiosi non si nasce e, col tempo, di coraggio se ne vede sempre meno. Vien quasi da sorridere al pensiero di cosa accadrà ai numerosissimi omosessuali sempre più aggressivi nel pretendere diritti all'"acquisto" di uteri e figli ecc. alla Vendola, allorquando arriverà l'islam come forza di maggioranza. Diverranno silenziosi come le femministe anni 70, sparite di fronte all'islam? Sparire o finire impalati.

Aegnor

Ven, 25/03/2016 - 21:51

L'islam è un cancro e come tale,se vuoi avere una possibilità di sopravvivere,va estirpato

ernestorebolledo

Ven, 25/03/2016 - 21:51

la stragrande maggioranza dei membri del ISIS sono apprendisti dà soldati e terroristi cui unico punto di forza è il supporto militare di gruppi economici e governi che li portano a distanza. Sono apprendisti dà soldati che si trovano ad affrontare una forza militare professionale, forze militari di Europa e altre potenze, in poche settimane potrebbero essere sterminati..

ernestorebolledo

Ven, 25/03/2016 - 21:53

ma ci sono poteri che vogliono il caos in Europa...

Mobius

Ven, 25/03/2016 - 21:57

E' così. Il motivo per cui siamo così disponibili verso l'islam non si chiama "Democrazia". Più banalmente, si chiama "fifa".

ambrogiomau

Ven, 25/03/2016 - 21:59

Magdi Cristiano Allam ha ragione da vendere. Noi cristiani ignoranti di Islamismo non abbiamo la competenza di dire quanto sia malvagia quella religione però abbiamo la percezione di quanto sia distante dal nostro modo di vivere. Oramai noi occidentali ci facciamo i fatti nostri e speriamo che siano i governi a togliere le castagne dal fuoco. Purtroppo , ma molto purtroppo, i nostri Governi e Governanti sembrano diventati collusi con l'Islamismo più becero. E a questi traditori dovrebbe andare il nostro disprezzo.

pietrantonio

Ven, 25/03/2016 - 22:02

Quello che sgomenta in questo povero nostro bel paese governato da chi del buonismo vigliacco ha fatto la propria regola e' CHE DI QUANTO ACCADUTO DAVANTI ALLA REDAZIONE DI UN GIORNALE E DEL GRAVE EPISODIO DI INTIMIDAZIONE NEI RIGUARDI DEL SUO DIRETTORE TUTTA LA STAMPA E DICO TUTTA LA STAMPA HA SCELTO DI IGNORARE IL FATTO. LO STESSO DICASI DEI MEDIA DI STATO E NON. SALLUSTI E' Stato fatto scappare e.....tutti contenti. Molto inquetante tutto cio'.

Ritratto di Sauro Giuliani

Sauro Giuliani

Ven, 25/03/2016 - 22:13

ma quale islamicamento... noi siamo i buoni... ma lasciate perde voi avete il COMPLESSO DI SUPERIORITA messaggio da il grillino pensante detto il gufo simpatizzo per Sallusti e Salvini... dimenticavo ... ma quale religione... non NGNIENEFREGANIENTEANESSUNO....

Rotohorsy

Ven, 25/03/2016 - 22:15

Non credo sia corretto dire che l'Occidente è schiavo dell'islamicamente corretto perchè ci sono Stati che nelle decisioni dei propri governi hanno espresso chiaramente l'opposizione a quello che intendiamo come islamicamente corretto. L'Australia per esempio, la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti oltre che alcuni Stati dell'Est Europa. E' invece l'Europa Occidentale che chiaramente manifesta la schiavitù all'Islamicamente corretto. Forse si può prendere in considerazione che ci sia una volontà conscia o incoscia a desiderarne deliberatamente la schiavitù. Perchè non prenderlo in considerazione ? I comportamenti dei governi europei (vedi il Belgio, ma anche la Germania e l'Italia) sono talmente esplicitamente proni all'Islmicamente corretto che sta incominciando a diventar difficile non accorgersi che l'islamizzazione (o meglio i suoi effetti) non sia deliberatamente voluta.

Algenor

Ven, 25/03/2016 - 22:17

L'Egualitarismo democratico é un ideologia fanatica che non sente ragioni, anzi forse sarebbe meglio definirla una religione fanatica. Quando la maggior parte della popolazione non ne potrà più, verrà abbandonato come l'Egualitarismo comunista.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 25/03/2016 - 22:21

il problema non sono tanto i terroristi, al massimo distruggono qualche opera d'arte o struttura pubblica con migliaia di morti, ma è l'espansione, l'ampliamento, la superiorità numerica dell'islamismo che ci sarà fra qualche anno e lì sì che potremo contare la morte dello Stato, dell'Europa, di tutta la nostra civiltà e cultura. Poi saranno 'azzi amari per tutti. Altro che crescere, che questi idioti continuano ad urlarci in televisione, diventeremo gli schiavi con pensioni da 4 soldi ed a noi niente assegni famigliari. Si spartiranno le nostre ricchezze. L'avete capito che ce li hanno mandati apposta? E questi hanno accettato visto il piatto ricco di n welfare che era stato creato per noi. Se stanno magnando tutto peggio delle cavallette.

Esculoapio

Ven, 25/03/2016 - 22:35

come viene condannato il nazismo , anche la religione islamica andrebbe messa sullo stesso piano, cosa aspertiamo non si sa

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 25/03/2016 - 22:39

---zen39 deciditi----un giorno i sinistri li chiami cattocomunisti---il giorno dopo diventano la parte politica che ha sempre criticato la chiesa---lei ha mai sentito un leghista parlar bene della chiesa?? dite tutto ed il contrario di tutto ---tacete --capre --capreeee ----magdi allam---lei o consapevolmente oppure no --con quello che dice fa il gioco dei poteri forti del mondo---ma veramente vuole uno scontro frontale di civiltà?? tutti i crociati del mondo contro i circa 2 miliardi di musulmani sul globo--?? a chi gioverebbe tutto questo?? --forse solo ai sionisti----hasta la vista--

Algenor

Ven, 25/03/2016 - 22:42

@pietrantonio, il potere mediatico, politico e giudiziario di questo paese é dominato da quell'area politica che negli Anni'70 assaltava le sedi dei giornali, le occupava ed obbligava giornalisti e tipografi a pubblicare le notizie come le volevano loro.

FRANCO1

Ven, 25/03/2016 - 22:43

I politici europei e italiani fanno affari con gli islamici .. praticamente sono venduti ad essi e non gli importa nulla delle tradizioni europee tant'è che la sconfitta è gia passata attraverso il disfacimento della famiglia .. i petroldollari hanno disfatto tutto consegnando un intero continente agli islamici. E d'altra parte le sinistre e le finte destre hanno contribuito e contribuiscono ad accelerare il fenomeno di distruzione della chiesa cattolica a favore dell'islam che non è affatto moderato. Mi auguro che ci sia una reazione molto forte e una crociata vera che .. senza compassione .. distrugga questi porci e li rimetta nei propri luoghi a bersi le loro droghe e il loro petrolio. Buttare fuori tutti dall'europa gli islamici a partire dalla 7 generazione .. minimo!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 25/03/2016 - 22:45

Purtroppo sarà un "o noi o loro", tanto vale farli fuori subito....

opinione-critica

Ven, 25/03/2016 - 22:46

C'è da aggiungere che qualche politico italiano (Dalema del PD) abituato nella sua regione a pagare tangenti o a prenderle propone di dare lo 8xmille per costruire moschee, ignorando che l'Arabia Saudita &C possono pisciare sopra l'8x1000. Lo ricoprono di orologi Rolex d'oro. Purtroppo esiste un deficit di pensiero laico e un eccesso di tolleranza religiosa violenta, di falsa comprensione dei fenomeni religiosi. Non hanno capito che l'Islam non si integra, si impone contro le altre idee.

Pelican 49

Ven, 25/03/2016 - 23:09

Quanti giornalisti, giornaliste, deputati, senatori, capi di governo, ministre, ministri ed alte rappresentanti sono morti con gli attentati? Nessuno. Quelli citati sono quelli delle dichiarazioni "islamicamente corrette". Provate a chiedere ai cittadini comuni, quelli che negli attentati ci lasciano la vita, i parenti, le braccia,le gambe e cosi via, ....il più moderato vi dirà che bisogna bruciarli tutti, anche vivi.

ernestorebolledo

Ven, 25/03/2016 - 23:15

la maggior parte dei membri del Estado Islamico sono apprendisti dà soldati e terroristi cui punto di forza è il supporto militare di Turchia e le monarchie arabe.. sono apprendisti dà soldati che se affrontati una forza militare professionale di soldati provenienti da Europa e altre potenze, resultarian sterminati in pochi mesi

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 25/03/2016 - 23:31

Il nostro paese e l'Europa sono governati da dei MENTECATTI DI SINISTRA che ci stanno scaraventando a folle velocità contro un muro. QUANDO INEVITABILMENTE CI SCHIANTEREMO CONTRO LA MASSA DI ASSASSINI ISLAMICI ARMATI, FORSE TANTI CITRULLI APRIRANNO GLI OCCHI. Forse allora cadrà quella truffaldina maschera della parola democrazia usata dai comunisti per prendere ABUSIVAMENTE IL POTERE.

Keplero17

Ven, 25/03/2016 - 23:36

Perchè fanno affari con gli emirati del golfo e la Turchia.

pietrom

Ven, 25/03/2016 - 23:37

Contaminare gli acquedotti europei con carne di maiale cotta. Non potranno più bere, lavarsi, vivere tra noi. Cosa aspettiamo? Magdi Cristiano, fai tu questa proposta, vista la tua notorietà.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 25/03/2016 - 23:38

Ma come farebbe l'Italia a essere "un bel paese" visto che ci vive Magdi Apostata (*2) Allam? Nessuno pensa che potrebbe dissimulare? In fondo è stato Islamico per 58 anni della sua vita!

salvatore40

Ven, 25/03/2016 - 23:39

Dice M.Allam : i cosiddetti musulmani moderati ci assicurano essere " l'islam una religione di pace e di amore del tutto simile al cristianesimo ". Rispondo che questo è contro un dato storico inoppugnabile. La storia mostra infatti il lato violento, repressivo,sanguinario e intollerante di entrambi le religioni. Le quali fanno del tutto per occultare il loro orribile passato.Ma lo storico sa . L'errore fondamentale degli occidentali è di aver totalmente e fatalmente dimenticato l'insegnamento di Voltaire, il sommo Patriarca della civiltà moderna. Per il quale " ecrasez l' Infame " significa semplicemente abbattere il Fanatismo Religioso, di qualsiasi religione. Sconti non se ne possono fare. Chi entra in Occidente per prima cosa si deve leggere in arabo il " Trattato sulla Tolleranza "! Il resto è chiacchiera, o complicità con i criminali -

internauta

Ven, 25/03/2016 - 23:41

I. L’Italia è uno stato laico? Con l’avvento del cattocomunismo, grazie alla spettacolare giravolta del comunismo mangiapreti e dopo le ripetute ingerenze politiche di Bergoglio, nutro seri dubbi che lo sia! Ma supponiamo per un momento che lo sia davvero. In questo caso, qual è il doveroso compito di uno stato laico prima di concedere cittadinanza a un credo religioso, in ossequio al principio della libertà di religione? Verificare la compatibilità di questa religione con l’insieme degli altri principi che lo ispirano.

internauta

Ven, 25/03/2016 - 23:42

II. Ebbene, secondo l’Islam, l’apostasia (libertà di cambiare religione) la blasfemia, l’adulterio e l’omosessualità vanno puniti con la pena di morte, la donna, spesso mutilata sessualmente, non ha gli stessi diritti dell’uomo cui è sottomessa, la pedofilia è tollerata, la democrazia e ogni altra giurisprudenza che non sia la legge islamica sono ritenute inutili, poiché ogni aspetto non solo religioso ma perfino civico e sociale della vita umana è già previsto e regolamentato nei testi sacri. Infine, l’obiettivo finale dell’islam, cui deve contribuire ogni musulmano, è islamizzare, il mondo intero, se necessario a forza attraverso la guerra e il sacrificio individuale come kamikaze.

internauta

Ven, 25/03/2016 - 23:42

III. Ne consegue che la religione musulmana non rispetta i principi: 1° del diritto alla vita, 2° della liberta di espressione e opinione, 3° delle libertà sessuali, 4° dell’uguaglianza fra uomo e donna, 5° dell’integrità del corpo femminile, 6° del ripudio della schiavitù 7° della tutela dei minori, 8° delle libertà politiche e democratiche, 9° del diritto a una giurisprudenza laica, 10° del ripudio della guerra come metodo per la soluzione delle controversie internazionali, 11° del divieto a perpetrare sacrifici umani utilizzando il lavaggio del cervello. Secondo qualcuno, su questi principi ancora prevale quello della libertà di religione? Secondo me, nei paesi che si dicono laici l’Islam va bandito!

Ritratto di DVX70

DVX70

Ven, 25/03/2016 - 23:54

Ragazzi, cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno.....alla fine credo che con le 'chiappe al vento' orrori come quelli del Tavistock Institute e quelli della lobby LBGT dovranno abbassare (di molto) la cresta. Certo dovremmo dire addio a prelibatezze come il lardo di Colonnata, ma vuoi mettere la soddisfazione di vedere le femministe 'radical chic' alla Aspesi sotto ad un burqa ?

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Ven, 25/03/2016 - 23:55

Volete vedere che Nostradamus aveva ragione? Ci siamo quasi.

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Sab, 26/03/2016 - 00:25

Verità assoluta. Morti e tragedie davanti a noi

Ritratto di Rames

Rames

Sab, 26/03/2016 - 00:26

L’obiettivo dei jihadisti è attizzare l’odio e creare divisioni. Cercano di dividere i musulmani dai loro concittadini proprio dove la maggior parte di loro è perfettamente integrata e rifiuta la violenza. Dobbiamo assolutamente evitare di cadere nella trappola della stigmatizzazione generalizzata.

emigrato1978

Sab, 26/03/2016 - 01:31

Pensavo alla caduta dell'Impero Romano. Allora, senza iPhones, ci vollero decenni prima che i barbari arrivassero a una Roma debosciata e incapace di reagire. Penso che le boldrini e i preti di allora si comportavano come quelli di oggi. Se non puoi combatterli, inchina la testa e fatteli amici. Per fortuna mia sono vecchio abbastanza da potermi ritirare in una casetta in Canada. Forse in una prospettiva multi generazionale verrà dimostrato che gente come la boldrini e il papa avevano visto giusto. Allora pregheremo nel vaticano rivolti alla mecca anche se si vedranno chador firmati Armani e prosciutti de-maializzati. Per oggi consoliamoci: ci sono sono il riesame della donna (quella che se ne deve stare a casa ed è ripudiabile), la negazione dei diritti dei gay (che vengono buttati giù dalle torri), la sharia (pena di morte per decapitazione o lapidazione). Agli sociologi delle prossime generazioni il compito di capire il perché. Allahu Akbar

joecivitanova

Sab, 26/03/2016 - 01:47

Mistero....della fede..!! G.

seccatissimo

Sab, 26/03/2016 - 02:30

Non è l'Occidente tout court che è schiavo dell'"islamicamente corretto", ma soltanto la pletora di politicanti e governi inetti che ne è schiavo! I politicanti e governi nostri poi, vigliacchi ed imbelli per antonomasia, ondivaghi, molluschi senza spina dorsale né dignità, sono una frana su tutta la linea! Non riescono neanche ad aggiornare una che sia una legge dannosa e controproducente perché totalmente obsoleta ed ormai completamente fuori luogo ed inadatta alla situazione attuale, figuriamoci a prendere decisioni immediate, opportune, energiche e necessarie per affrontare il problema dell'islamismo terroristico!

LAMBRO

Sab, 26/03/2016 - 05:44

CERTAMENTE! ECCO PERCHE' SONO LORO I RAZZISTI: LORO VOGLIONO LA LIBERTA' DI CULTO ED ESPRESSIONE .... MA LA NEGANO A NOI E, IN SOVRAPPIU', A CASA NOSTRA!

Andreadivillarzino

Sab, 26/03/2016 - 06:10

e quando saremo saturi di questa feccia speriamo nell'integrazione: la nostra.....

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 26/03/2016 - 07:13

Ai nostri benpensnti, buonisti, benaltristi, si dovrebbisti, consiglierei di andare su youtube e vedersi su MEMRI TV le agghiaccianti (sarebbero esilaranti se non ci fossero di mezzo le bembe) dichiarazioni dei teologi musulmani oppure vedersi le conferenze della straordinaria Wafa Sultan che dolce e minuta com'è ha più attributi di tutti i governanti italiani messi insieme.

Albius50

Sab, 26/03/2016 - 07:18

Arabia Saudita e le altre della zona ora x me diventano OFF LIMIT, ovvero cercherò di non avere a che fare nei miei acquisti.

Ritratto di brunobeard

brunobeard

Sab, 26/03/2016 - 07:19

A tutti coloro che si ostinano (per pura, semplice, naturale fifa) a considerare la possibilità di un islam moderato ed integrabile, rivolgo queste semplici considerazioni: 1) l'islam considera che la base dei rapporti politici e sociali sia stabilita dal loro sacro libro (il Corano),in altri termini questo è la loro carta costituzionale; 2) ne consegue che è per sua natura immodificabile; è come se dicessimo che nella tradizione giudaico-cristiana potessimo modificare Bibbia e Vangeli; 3) mentre per Bibbia e Vangeli c'è una Gerarchia che, a torto o a ragione, orienta alla loro interpretazione, nel campo islamico ciò è improponibile con la conseguenza che l'imam di turno ne determina l'interpretazione e con ciò l'indirizzo comportamentale di chi lo ascolta. Aspetto che qualcuno confutando queste semplici argomentazioni mi chiarisca come sia possibile trovare la possibilità di poter convivere con chi la pensa in questo modo!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 26/03/2016 - 08:08

Alla TV , per fare ascolto, vengono invitati a parlare dei personaggi barbuti che sproloquiano sulla bontà dell'islam, sull'amore di deta religione. Si atteggiano a vittime della società,, alzano il dito indice per avvertirci, indicarci la sola,unica, vera verità, quella coranica. Protestano contro chi non ne vuol più sapere di loro. Si sono impossessati di casa nostra con le loro leggi che nulla hanno a che vedere con le nostre.Evitano di rispondere a domande dirette , l'islam non si discute, si accetta altrimenti MUORI !! Ebbene, se guerra deve essere allora ci si deve preparare, se proprio si deve perdere la propria pelle almeno che sia in compagnia. Uno di noi uno, due e perché no, tre di loro. A tutti egual medicina. E' DEMOCRAZIA !!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 26/03/2016 - 08:11

Vero- Sallusti é stato fatto scappare perché una decina di pseudo islamici dell'ultima ora hanno manifestato davanti al Giornale. Ma a nessuno é venuto in mente di coprirli di pernacchie e di sassi ?

dijon

Sab, 26/03/2016 - 08:14

Completamente d'accordo con l'articolo per una volta. Il problema è l'islam, e chi lo nega lo fa appunto per un pazzo concetto di correttezza psicopatica. Loro sono persone ligie e determinate e sanno benissimo che in europa c'è questo masochismo pertanto è abbastanza probabile che alla lunga vinceranno, e tra anni saranno in maggioranza loro, vinceranno partiti islamici, e diventeremo tutti islamici e comanderanno loro...sicuro.

antonmessina

Sab, 26/03/2016 - 08:19

non tutti gli islamici son terroristi ma tutti i terroristi sono islamici ! non mi sembra si facciano saltare in aria o sgozzino gli ostaggi cristiani induisti buddisti .. non ha ragione il tizio vestito di bianco quando ci accomuna nelle religioni. forse abbiamo la stessa "radice " ma siamo ben differenti in evoluzione. Peraltro tutto cio che lei ha scritto è piu che condivisibile, ma non si è posto la domanda piu importante ..chi arma le loro menti e le loro mani? un imam di periferia ha cosi tanto potere sulle menti dei giovani? chissa perche credo che l'isis (ormai sappiamo che è creatura statunitenase/israeliana) sia ancora manovrata da queste grandi potenze. il fine è intuibile

Mannik

Sab, 26/03/2016 - 08:22

La sua rappresentazione è, come al solito, molto semplicistica. Da un lato non distingue tra islam e fondamentalismo, integralismo islamico o islamismo militante (innegabile che quello è un problema) e dall'altro non tiene conto dello sviluppo storico. Se volesse trovare delle parallele con la storia della religione cristiana le trova e come. L'Occidente non è schiavo dell'islamicamente corretto, ma giustamente non riduce l'islam in sé a problema. Sia corretto e faccia i conti: su 1,6 miliardi (!) di musulmani al mondo, quanti sono terroristi? Giusto una parte infinitesimale. È lì che bisogna mettere la leva. Perché a ben vedere buona parte di questa schiera infinitesimale non è militante per credenza ma per convenienza.

linoalo1

Sab, 26/03/2016 - 08:25

Ma piantatela di menare il cane per l'aia!!!La vera Emergenza,in Europa,è:per primo,l'Europa Stessa per la sua Incapacità e,per secondo,gli Immigrati!!Eliminiamo gli Immigrati e,contemporaneamente,elimineremmo il 90 percento dei Problemi dell'Europa!!!In poche parole:tutti i Paesi dell'Europa tornerebbero a rivivere!!!La Disoccupazione,come per incanto,tornerebbe a scendere ed i Cittadini Europei tornerebbero a spendere!!!Non ci credete???Provate anche in un solo Paese Europeo e vedrete!!!!L'EUROPA AGLI EUROPEI E L'ITALIA AGLI ITALIANI,QUELLI VERI!!!!Saluti!!!!

routier

Sab, 26/03/2016 - 08:33

Magdi Cristiano Allam dice delle verità sacrosante e proprio per questo viene ignorato (quando non disprezzato) dai media "progressisti" i quali spesso trovano nell'italiano indottrinato dalla cultura sinistroide un uditorio tanto sprovveduto quanto incapace di un'analisi oggettiva di quanto accade nel nostro Paese.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 26/03/2016 - 11:09

#Raoul Pontalti Fascista mio immaginario,non t'è mai capitato di ascoltare l'ipocrisia stereotipata che trasuda dalle dichiarazioni e dalle elusive risposte degli Imam "moderati" a ben precise domande in tema, ad es., di dignità della donna?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 26/03/2016 - 11:20

@Omar El Mukhtar - Ti sei mai chiesto se quello nel quale voi mussulmani credete possa essere vero oppure no? Ed estendo la domanda anche ai cristiani e agli ebrei. Le leggi della fisica, matematica e chimica sono VERE in quanto scientificamente dimostrabili, ma la vostra storiella del dio non sta in piedi. A rigor storico, il profeta Mohammed SCELSE un 'dio' tra i tanti, ed era Allah appunto. Se magari leggesse un po' di più del semplice Corano lo saprebbe anche lei Omar. L'uomo nasce libero nel nostro mondo (sì sono d'accordo con lei 'libero' andrebbe scritto) ma almeno ha diritto di cambiare opinione quando apre gli occhi e scegliere il male minore.

Mobius

Sab, 26/03/2016 - 13:00

A mio immodesto parere, l'islam ha avuto origine dalla congenita, connaturata doppiezza e slealtà degli arabi e loro similari. Non fidandosi, giustamente, gli uni degli altri, hanno cominciato presto a scannarsi fra di loro finchè Maometto, per porre fine a questo andazzo, decise di fondare una religione che dirottasse la violenza dei suoi seguaci su altre genti, sugli "infedeli". Poi il lavaggio del cervello esercitato sui bambini fin dalla nascita ha fatto il resto. Ed eccoci qua.

Raoul Pontalti

Sab, 26/03/2016 - 13:51

@Italia Nostra guarda che il vero scientifico è tale perché è falsificabile, come dice(va) l'epistemologo Karl Popper. Scientificamente si dimostrò che la terra era il centro dell'universo (sistema aristotelico-tolemaico), poi che invece era il sole il centro dell'universo (sistema copernicano) e oggi né l'una né l'altra delle classiche ipotesi è ritenuta vera perché sono state entrambe dimostrate false. Ciò che riteniamo per vero scientificamente oggi domani non la sarà più, abbiamo però il vantaggio di saperlo e dunque di non dover confidare troppo nella scienza. Le verità di fede sono invece eterne, mutandosi solo il modo di intenderle e descriverle in ragione del tempo, giacché quello di oggi non è più quello di ieri.

Ritratto di Italia Nostra

Anonimo (non verificato)

Maver

Sab, 26/03/2016 - 21:03

Cos'è che non sa @Raoul Pontalti, ce lo dica, facciamo prima. Lei giustamente ci ricorda che "le Verità di fede sono eterne ed immutabili", peccato siano tante e tutte diverse.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 26/03/2016 - 21:30

Raoul Pontalti - Sì e No. Le verità scientifiche di solito sono dimostrabili in quanto ripetibili un infinito numero di volte. Ad esempio la Terza Legge di Newton o i principii della termodinamica per citarne alcuni. La bellezza della scienza è che si mette (o dovrebbe sempre mettersi) in discussione. Certo se un domani scoprissimo un modo per alterare la fisica come la conosciamo oggi anche quella sarebbe scienza. La religione, a parte il Dio unico, è soggetta ad interpretazioni e scuole di pensiero opposte. La scienza dimostrabile, invece, no.

Anonimo (non verificato)