Pose sexy e armi in mano: l'ex soldatessa israeliana divenuta star di Instagram

L'ex soldatessa è andata in Svizzera per un servizio fotografico, ma sembra non abbia chiesto il permesso di introdurre armi nel Paese

Sono quasi 590mila, gli utenti Instagram che la seguono, complice il suo fisico scolpito da modella. Ma non solo. A Orin Juliet, infatti, piace farsi fotografare in pose sexy e abiti succinti, imbracciando armi di vario genere.

Orin Julie è un ex soldato israeliano, che per tre anni ha combattutto nell'esercito. Poi ha intrapreso la strada di Instagram e, di recente, è stata in Svizzera. In quell'occasione, sono comparsi sul suo profilo Instagram diversi scatti: in primo piano la ragazza, 24 anni, impugnava i suoi fucili, mentre sullo sfondo spiaccava il paesaggio svizzero, tra montagne, prati, mucche e persino la bandiera rossa con la croce bianca.

Come riporta 20 Minuten, però, portare nel Paese armi senza autorizzazione del Cantone è illegale e la persona che lo chiede deve sempre portare con sé il permesso. Sembra, quindi, che le foto della bella soldatessa in Svizzera siano illegali. Infatti, ottenere il permesso di portare armi, per una turista è molto difficile, dato che esso viene rilasciato "soltanto se la persona richiedente è in grado di dimostrare che, in qualità ad esempio di agente di sicurezza di un’azienda, necessita di un’arma per proteggere se stessa o altre persone o cose da un pericolo reale".

La polizia cantonale ha dichiarato che sarebbe intervenuta subito se avesse saputo del servizio fotografico ma, per il momento, sembra che la 24enne non abbia avuto nessun problema con le forse dell'ordine svizzere.

Sul profilo di Orin Juliet sono numerosi anche i video, che la ritraggono mentre usa le sue armi.

Commenti

Reip

Mar, 04/06/2019 - 16:19

STUPENDA! UN MITO!

de barba rossano

Mar, 04/06/2019 - 16:49

AZZ SE LA VEDE LA MINISTRA TRENTA GLI PRENDE UN COLPO. PEACE AND LOVE.

maxmado

Mar, 04/06/2019 - 17:36

Wow, se fossi un vip la vorrei come guardia del corpo!

michele lascaro

Mar, 04/06/2019 - 17:40

La "panza" di una tale muore dall'invidia.

claudio63

Mar, 04/06/2019 - 19:03

PIU FAKE DI QUESTO SERVIZIO NON SI POTEVA FARE...imbracciando Uzi e Glock varie ed eventuali.Se si vuole fare della fiction,OK, altrimenti lasciamo stare... Perche non si puo' leggere una rubrica come " sorelle d'Italia"(repubblica) anche su questo foglio?Selfies di Thettone e Qulone siliconate che fanno le "influencer" ( ?!?) ce ne sono anche troppe.

claudio63

Mar, 04/06/2019 - 19:05

Vorrei precisare al mio primo commento: riferendomi agli " Uzi" e Glock, non intendevo specificatamente indicare le armi mostrate nelle fotografie

HARIES

Mar, 04/06/2019 - 19:24

ECCEZIONALE!!! Complimenti a IL GIORNALE. Sequenza di foto provocanti e perfettamente azzeccate per i lettori tipo RAMBO. Peccato che IL GIORNALE sponsorizzi le armi. E già, chi vanta e trasmette informazioni di questo genere è anche complice della esaltazione dell'essere umano che sfoggia strumenti di morte. Solo per il gusto perverso della futile esibizione. BRAVI!!! (un suggerimento alla soldatessa: va curcati!).

roberto67

Mar, 04/06/2019 - 20:00

Essendo una soldatessa israeliana è già abituata a portare illegalmente armi all'estero. E anche ad usarle, magari pure contro le mucche. Lo sanno bene i Palestinesi, i Libanesi, i Siriani.

cir

Mar, 04/06/2019 - 20:36

che schifo !!!!!!!!!!!!!!mi viene il vomito .

cir

Mar, 04/06/2019 - 22:05

e' vomitevole!!!!

cir

Mar, 04/06/2019 - 22:57

che schifo !!!!!!!!!!!!!!