La presenza di jihadisti del Caucaso in Ucraina e il rischio di un secondo “fronte” islamista

La presenza di jihadisti del Caucaso in Ucraina desta preoccupazione, viste le conseguenze del flusso di mujahideen arabi nei Balcani durante la guerra di Bosnia

La Kavkazpress, sito russo che si occupa di monitorare il terrorismo di matrice islamica nel Caucaso, ha recentemente pubblicato una foto nella quale sono immortalati alcuni membri del gruppo paramilitare Pravyi Sektor, tra cui il suo leader Dmytro Yarosh. Accanto a quest’ultimo appare anche un jihadista, probabilmente del Caucaso, appartenente al battaglione islamista Dzokhar Dudayev.

Il miliziano fa col dito indice il segno del tawhid, la fede nel “Dio unico”, gesto che compare anche in molte immagini dei jihadisti dell’Isis. Nella foto sono inoltre ritratti diversi personaggi con uniforme militare tedesca, ma non risulta ancora chiaro se si tratti di addestratori inviati da Berlino o di ucraini con divisa tedesca.

Il battaglione Dzokhar Dudayev prese il nome dell’ex leader separatista ceceno ucciso dall’aviazione di Mosca nel 1996, venne formato nel marzo 2014 da Musa Munayev con l’obiettivo di combattere assieme agli ucraini contro il comune nemico russo.

Isa Munayev aveva partecipato alla seconda guerra di Cecenia e nel 1999 era stato nominato comandante della zona di Grozny dall’ex presidente ceceno Aslan Maskhadov e nel 2001 divenne comandante del “settore sud-occidentale”.

Munayev era ricercato in Russia e Cecenia con l’accusa di aver organizzato attentati terroristici contro obiettivi russi e nel 2006 aveva trovato asilo in Danimarca, dove aveva fondato il movimento “Caucaso Libero”. Lo scorso 1 febbraio il leader separatista era rimasto ucciso in Ucraina nella battaglia di Debaltsevo.

Il fatto che tra i miliziani d Kiev vi siano numerosi “volontari” legati al jihadismo e al separatismo ceceno non è certo una sorpresa, tanto che già un anno fa giungevano notizie di tali presenze. Un esempio è il caso di Ruslan Arsayev, veterano di ben due guerre cecene e proveniente da una famiglia di separatisti. Due dei suoi fratelli, Aslambek e Sufian, nel marzo 2001 dirottarono in Arabia Saudita un volo di linea russo della Vnukova Airlines, causando la morte di due civili.

La presenza di jihadisti del Caucaso verso l’Ucraina non può che destare preoccupazione viste le conseguenze del flusso di mujahideen arabi nei Balcani durante la guerra di Bosnia che pose le basi per la cosidetta “Spirale Balcanica”. Il rischio è che anche in Ucraina si instaurino delle enclave islamiste radicali, ampliando così tale presenza in Europa orientale e tutto sotto gli occhi di Washington e Bruxelles.

Commenti
Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Mer, 02/09/2015 - 16:56

Sempre peggio.

gigetto50

Mer, 02/09/2015 - 18:06

........ho vissuto in Ucraina....non so se la popolazione tollererebbe questo. Forse mi sbaglio. Certo che comunque almeno per un po' e prima di essere sconfitti, un po' di casino lo creerebbero.

DIAPASON

Mer, 02/09/2015 - 18:30

Con Putin credo abbiano vita breve.

alberto_his

Mer, 02/09/2015 - 19:31

Nulla di sorprendente, per chi sa come gira il mondo. Gli ucraini reclutati per la guerra contro terzi sono talmente inetti che hanno bisogno di un supporto serio: si fanno quindi convergere i combattenti caucasici già protagonisti di altre avventure al servizio dell'élite khazaro-anglosassone.

Ritratto di xulxul

xulxul

Mer, 02/09/2015 - 19:41

Ennesima prova che l'isis è in mano agli Usa, che, con la 173a airborne, sta da tempo addestrando sul campo i delinquenti neonazisti del battaglione Azov. Tutto sta andando secondo le previsioni del Nobel che vuole distruggere l'inutile serva Ue attraverso l'imminente guerra contro la Russia e la Cina, e attrverso i flussi migratori generati con le aggressioni criminali a stati sovrani.

ziobeppe1951

Mer, 02/09/2015 - 19:54

Al governo ucraino ci sono le pappemolli come in itaglia.La russia i maiali non la sfiorano nemmeno

opinione-critica

Mer, 02/09/2015 - 22:49

Solo Putin può fermarli, la UE e gli USA praticamente sono loro fiancheggiatori. A meno che Putin per ritorsione alle sanzioni non regali alla UE islamici da nuove vie di transito. D'altronde tutti parlano di accoglienza...

corto lirazza

Mer, 02/09/2015 - 23:34

ci pensa vladimiro...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 03/09/2015 - 01:24

Per fortuna in Ucraina c'è una forte presenza di filorussi che hanno in Putin un forte baluardo contro gli assassini dell'ISIS. Se credono di poter ripetere lo sporco gioco della guerra in Siria, in Iraq, in Libia e in Tunisia, si sbagliano di grosso. PUTIN NON HA LE PALLE FLOSCE COME NEL RESTO D'EUROPA.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 03/09/2015 - 04:32

Durante la guerra di Bosnia Mladic aveva visto giusto.Sapeva con chi aveva a che fare conoscendoli bene.E' stato fermato.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Gio, 03/09/2015 - 09:36

Ma dove le prende le notizie ilgiornale? Dall'agenda privata di putler? È intollerabile accumunare in un unico fascio "musulmani" e "jihadisti"... E VOGLIO RICORDARE A TUTTI, CHE PRINCIPALMENTE SONO PROPRIO I "MUSULMANI" AD ESSERE AMMAZZATI, TRUCIDATI E DECAPITATI DAI "JIHADISTI" DELL'ISIS... Come pure "musulmani" sono gli attuali eserciti CECENI FEDELI A putler, A COMINCIARE DA QUEL CRIMINALE DEL PRESIDENTE CECENO Ramzan Kadyrov!!!

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Gio, 03/09/2015 - 11:52

Il fine ultimo è la ricerca dello scontro frontale con l'islam in generale, non importa secondo quale confessione o impegno verso la sottomissione degli infedeli. Il IV Reich della Markel, i suoi seguaci neorepubblichini, quelle fazioni estremiste cristiane filoislamiche ed anti ebrei, epitetati come deicidi, non si rendono conto della catastrofe verso cui ci stanno spingendo, noi che ci troveremo coinvolti in un nuovo conflitto armato e gli islamici esposti ad una sanguinosa sconfitta a causa dell'enrme divario tecnologico e militare con l'Occidente. Dimenticavo: loro amano morire, anche se possibilmente solo da martiri.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 03/09/2015 - 23:21

# Otto-Volante 09:36 Se lo lasci dire signor ottovolante. A forza di volare su e giù dalle montagne russe lei non è ancora riuscito a inquadrare ciò che sta succedendo. PER CASO VUOLE ASSOLVERE GLI ASSASSINI DELL'ISIS SOLO PERCHÉ UCCIDONO ANCHE I MUSSULMANI? Ma che razza di ragionamenti ci viene a fare? Scenda dal carrello dell'ottovolante prima di scrivere certi commenti assurdi.

nalegior63

Lun, 05/10/2015 - 15:08

ottovolante@senza offese IGNORANTE, io vivo in UKRAINA e le cose le so direttamente da amici che conosco,tu parli o a vanvera o sei pagato x farlo