Jihadista 4 anni in galera in Italia per aver incendiato centro a Lampedusa

Nel 2012 l'arrivo nel Belpaese, poi la richiesta di asilo in Germania: caccia al terrorista con 8 identità

Aveva diverse identità Anis Amri, il 24enne tunisino nato nella città di Tataouine, circa 430 chilometri a sud di Tunisi, sospettato di essere l'attentatore di Berlino. Con uno di questi nomi sarebbe arrivato in Italia nel 2012 per poi dirigersi verso la Germania. Un viaggio dell'orrore, tre anni da "jihadista silente" fino a quando due giorni fa ha deciso di mettersi alla guida di un tir e falciare 12 persone nel mercatino di Natale della capitale tedesca.

Il viaggio dall'Italia alla Germania

Dalle prime notizie emerse, i suoi legami con l'Italia e con il terrorismo sono evidenti. Nel 2012 infatti sarebbe sbarcato in Italia. Il suo ingresso in Germania viene invece registrato dallo Stato di Baden-Württemberg (una rotta meno frequentata rispetto a quella della Baviera) fra giugno e luglio del 2015, e lì presenta domanda di asilo politico presentandosi come Ahmed Amri. In questi quattro anni cosa ha fatto? A rivelarlo è suo padre: è stato in galera in Italia. Forse qui che si è radicalizzato, visto che - una volta arrivato in Germania - era stato segnalato come vicino ad alcune reti jihadiste tedesche. Il giovane era già stato arrestato per "reati gravi", eppure non è mai comparso davanti al giudice in tribunale.

Fermato ma subito rilasciato

Amri avrebbe soggiornato nel centro accoglienza di Kleve, nel Nord Reno Westfalia. La domanda di asilo gli era stata negata, ma aveva ottenuto un permesso di soggiorno momentaneo. Fra i suoi documenti trovati sul camion, infatti, ci sarebbe proprio la cosiddetta "Duldung", ovvero un atto emesso dalle autorità tedesche che permette di sospendere l'espulsione. Il tunisino era un immigrato "tollerato", anche se la polizia lo aveva attenzionato da tempo definendolo "pericoloso". Considerato vicino ad ambienti salafiti, dalle prime ricostruzioni dei media tedeschi si apprende che Anis era riuscito a contattare alcuni islamisti e predicatori radicali residenti in Germania. Tra questi Abu Walaa, un islamista iracheno arrestato a novembre nella città tedesca di Hildesheim (Bassa Sassonia) con l'accusa di reclutare soldati per il Jihad. I servizi segreti tedeschi consideravano Abu Walaa uno dei principali referenti dello Stato Islamico, cui forniva supporto logistico e finanziario. Forse anche per questo lo Stato Islamico ha rivendicato l'attacco a Berlino definendo Anis un suo "soldato".

A confermare che il 24enne tunisino non era sconosciuto alle forze dell'ordine ci sono altri due fatti inquietanti e che dovranno essere chiariti con maggiore attenzione. Il primo riguarda l'annuncio del ministro dell'Interno edl NordReno Westfalia, Ralf Jaeger, il quale ha ammesso che Anis era stato indagato perché sospettato di preparare gravi attacchi sovversivo contro lo stato: "Le agenzie di sicurezza si erano scambiate conclusioni e informazioni su questa persona con il Centro congiunto anti terrorismo a novembre del 2016". Ad agosto di quest'anno, invece, era stato fermato a Friedrichshafen con un documento d'identità italiano falso. Ma era stato subito liberato. Perché? "Sappiamo che è arrivato nel 2015 a Friburgo - ha spiegato Ralf Jaeger - che si spostava continuamente tra Nord-Reno-Westfalia, Berlino e altri posti. Da febbraio del 2016 era sopratutto a Berlino, ma ogni tanto tornava, brevemente, in Nord-Reno-Westfalia. Era sospettato di preparare un 'grave attentato contro lo Stato' da diverse amministrazioni locali, tra cui il nostro Land. A luglio 2016 gli era stata rifiutata la richiesta di asilo ma non poteva essere rimpatriato perché la Tunisia aveva sostenuto non si trattasse di un cittadino tunisino. Guarda caso, i documenti su di lui che avevamo chiesto alla Tunisia sono arrivati oggi".

In carcere in Italia

L'ultima rivelazione, rilasciata dal padre alla radio tunisina Mosaique FM, riguarda ancora l'Italia: sette anni fa aveva lasciato la Tunisia come migrante illegale e ha scontato quattro anni di prigione in Italia perché accusato per un incendionel centro di Lampedusa. L'emittente riporta che il sospettato ha dei precedenti con la giustizia e che è ricercato dalla polizia di El Oueslatia, nonché che è stato condannato in contumacia a cinque anni di prigione per furto con l'aggravante della violenza.

I legami con la strage di Sousse

Sul capo delpresunto terrorista pende un mandato di cattura internazionale per tutta l'area Schengen e una taglia da 100mila euro. Queste le sue specifiche fisiche: "È alto 178 centimetri e di peso intorno ai 75 chilogrammi, con capelli neri e occhi castani". Al momento è in fuga e il procuratore federale tedesco lo ha definito "armato e pericoloso". Si teme fosse legato al gruppo che portò a termine la strage sulla spiaggia di Sousse in Tunisia il 26 giugno, attentato che costò la vita a 38 persone. Secondo il Mirror, su Facebook vi è un profilo che riporta la sua foto, e risulta essere la stessa persona che su un altro profilo inneggia al guppo terrorista di Ansar al Sharia, responsabile della strage sulla spiaggia.

Commenti
Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 21/12/2016 - 15:42

Chi dobbiamo ringraziare ? La boldrina ? franceschiello ? alfano? napolitano ?

alberto_his

Mer, 21/12/2016 - 15:42

Rivendicazione ISIS scovata da Site della Katz...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 21/12/2016 - 15:45

Credo che del bel paese sia rimasto solo il formaggio.

moshe

Mer, 21/12/2016 - 15:47

Italia ..... grande patria .....

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 21/12/2016 - 15:47

RIPROVOOO!!!! E PIU ne TRAGHETTIAMO, PIU ce ne saranno di soggetti simili!!!! EVVIVAAA!!!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 21/12/2016 - 15:52

Ho capito questo: Hollande dice che siamo in guerra. Guerra contro chi? L'islam, e chi se no?. Dunque l'islam è mio nemico e di conseguenza ogni islamico è mio nemico.

Libertà75

Mer, 21/12/2016 - 15:59

allora anche in tedeschia lo stato partecipa passivamente agli atti terroristici islamici... male

vince50

Mer, 21/12/2016 - 16:00

Io non capisco,ma se si tratta del tunisino ricercato perchè coprire parte del viso?.Privacy? certo basta che sia a vita.

scarface

Mer, 21/12/2016 - 16:05

E' stato importato dalla nostra marina militare per volere del nostro governo, con riferimento particolare: alfano e boldrini.

windpd

Mer, 21/12/2016 - 16:10

allucinante come certi personaggi possono andare da un paese europeo all'altro senza problemi... maledetta europa...maledetto prodi

Tarantasio

Mer, 21/12/2016 - 16:31

ai terroristi non importa un baffo lasciare in giro documenti di identità, è la loro firma e ci tengono che si sappia chi è stato... per i parenti è un grande onore e una rendita a vita... a meno che, visto che non si farà mai prendere vivo, il corpo venga incenerito, in questo caso non potrà godersi il paradiso con le vergini e i parenti rimarranno scornati... una volta era in uso il sistema altrettanto valido di mettere il corpo in pelle di maiale ben cucita e poi buttare tutto in mare...

Gaby

Mer, 21/12/2016 - 16:32

Fuori i musulmani dall'Europa.

paolone67

Mer, 21/12/2016 - 16:39

Tutti (dico TUTTI) gli episodi di terrorismo da "lupo solitario" come Berlino, Parigi, Orlando o San Bernardino (ma anche quelli organizzati come Charlie Hebdo, Bataclan, Bruxelles) sono stati commessi da persone conosciute alle forze dell'ordine per essere vicini all'islamismo radicale o simpatizzanti dell'ISIS. Alla luce di ciò secondo me ci sono delle azioni che possono essere intraprese per abbattere significativamente l'impatto sulla nostra società dell'islamismo radicale: 1. Anzitutto, far sparire dalla circolazione TUTTI i potenziali lupi solitari. Guardate cosa hanno fatto in Bangladesh (che potrebbe essere considerato uno stato dove il terrorismo viene cullato e tollerato): in una sola notte hanno arrestato 6000 potenziali teroristi o lupi solitari. http://www.ilgiornale.it/news/mondo/bangladesh-maxi-blitz-antiterrorismo-fermate-migliaia-1271187.html [continua]

Tarantasio

Mer, 21/12/2016 - 16:39

vince50--- la prima regola mediatica dovrebbe essere non pubblicare mai la foto di un assassino, di qualunque tipo esso sia, ma specialmente in casi di terrorismo...

rudyger

Mer, 21/12/2016 - 16:39

rivedere il trattato di schengen. rimettere le frontiere . schedare tutti gli stranieri. rimettere la pena di morte. togliere la doppia cittadinanza. aprire nuove carceri. sospendere la democrazia.

fisis

Mer, 21/12/2016 - 16:40

Riflettete: molti di questi terroristi erano noti alle forze dell'ordine per reati più o meno gravi. Sarebbe bastato espellerli sul serio e adesso tanti padri e tante madri non dovrebbero piangere i loro morti. Espulsione immediata per gli immigrati che commettono reati o danno segno di estremismo. Basterebbe questo per cominciare a a combattere il terrorismo. Dubito che i govern di sinistra europea facciano ciò. Per questi urge una virata decisa a destra.

paolone67

Mer, 21/12/2016 - 16:40

2. Senza arrivare ad una riedizione della Notte di San Bartolomeo, possiamo evitare di continuare a concedere a persone, che vivono in occidente e si abbeverano della nostra democrazia, di poter liberamente anche solo "simpatizzare" per chi vuole distruggere il nostro modello di vita? E se dobbiamo anche noi fermare 6000 persone e schedarle, bene: facciamolo! Chi frequenta siti contenenti materiale pedopornografico rischia la galera. Dovrebbe essere lo stesso per chi frequenta siti jihadisti. Servono delle leggi pensate ad-hoc per anticipare il problema, perché siamo stufi di sentire politici in tutta Europa che condannano la violenza ma non fanno nulla per prevenirla [continua]

paolone67

Mer, 21/12/2016 - 16:41

3. Intervenire sulla magistratura (non solo quella Italiana) per scoraggiare tutti quegli atteggiamenti buonisti che liquidano con un buffetto sulla mano dei reclutatori di terroristi o ammettono una attenuante basata sul "contesto culturale o religioso" mentre dall'altra parte perseguono (talvolta anche con processi e pene) gli intellettuali non allineati alla filosofia islamofila che denunciano il pericolo che in realtà è sotto gli occhi di molti. Alcuni esempi sono Oriana Fallaci, Magdi Allam, Eric Zemmour in Francia... ma ce ne sono altri. [continua]

paolone67

Mer, 21/12/2016 - 16:41

4. A livello di politica internazionale, il G8 dovrebbe cominciare anche a sanzionare o isolare nazioni che mettono nelle liste elettorali dei filo-jihadisti (vedi Sala a Milano), tollerano o addirittura esaltano personaggi border line come Gino Strada o Vattimo, eleggono una Boldrini a presidente della camera o che hanno al governo personaggi come Erdogan. Invece la Boldrini fa bella mostra di sé negli ambienti radical-chic Europei e a Erdogan gli stiamo dando soldi a carriolate (non si sa bene perché). La politica europea si preoccupava di Berlusconi al potere e di Erdogan non dicono nulla. PAZZESCO! [continua]

paolone67

Mer, 21/12/2016 - 16:41

5. Smetterla di derubricare come "pazzi" o "populisti" i politici tipo Salvini, Le Pen, Trump, Hofer, Farage che non si sono svegliati una mattina inventandosi il problema ma che propongono dei punti di vista e delle soluzioni (condivisibili o meno) sulle quali vale la pena di discutere seriamente senza appiccicare a nessuno etichette di razzismo, xenofobia o nazismo. Siamo ancora in tempo per intervenire ma bisogna che ci muoviamo! Siamo una società decadente come l'Impero Romano del 300DC che non si sa più difendere con forza. E i barbari se ne sono accorti.

giovauriem

Mer, 21/12/2016 - 16:44

io non ci credo per che alfano ha detto no , se fosse passato per l'italia , con il fiuto che ha l'ex ministro degli interni l'avrebbe individuato subito .

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Mer, 21/12/2016 - 16:44

Finché a queste bestie concediamo i diritti e le tutele di uno stato di diritto imbelle come quello attuale, allora ci prenderanno per il chiurlo prima e ci ammazzeranno poi. Come ha fatto anche questo porco. A chi usa mezzi bestiali bisogna riservare un trattamento da bestia! E quando li si ammazza, bisogna dare la loro carogna pubblicamente in pasto ai porci. Se credono alle loro boiate da vivi, allora diamogliele anche da morti, come si fa con i peggiori nemici.

Nonlisopporto

Mer, 21/12/2016 - 16:53

non fanno controlli

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 21/12/2016 - 16:55

non toccate queste risorse razzisti e nazisti! queste risorse pagheranno le pensioni ai vostri figli e nipoti ahahhaha

Ritratto di kikina69

kikina69

Mer, 21/12/2016 - 16:57

Tarantasio..mi riesce difficile crederle...se così fosse poteva evitare di fuggire, e immolarsi. Ed era anche molto semplice: bastava scendere dal camion, continuare a sparare, sarebbe senz'altro morto. Io non ci credo all'ipotesi che siano martiri pronti al sacrificio, visto che non è né il primo né l'ultimo che al momento giusto se la danno a gambe.

Finalmente

Mer, 21/12/2016 - 16:57

quanto sangue ricopre le mani dei finti benefattori, dei buonisti della domenica o di quelli che si fingono tali solo per un ritorno economico... quanto sangue sulle mani del papa, della boldrini, di alfano, renzi e di tutti coloro che ancora non hanno capito che la terza guerra mondiale è iniziata da tempo... purtroppo in quest'epoca sembra esserci un virus che permette a inetti, dementi e farabutti di andare al potere... e al momento non si è ancora trovata una cura.

timoty martin

Mer, 21/12/2016 - 17:03

Tutti bravi i giudici, in Germania come in Italia. E probabilmente in tutti quei paesi dove a comandare sono sinistri/comunisti. Questi giudici, queste polizie, chi devono tutelare e chi stanno tutelando? In quali istituzioni possiamo ancora avere fiducia?

Duka

Mer, 21/12/2016 - 17:26

Dal paese COLABRODO ci passano tutti. VIVA IL " LIMONARO "

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 21/12/2016 - 17:27

SBARCATO IN ITALIA! E' inevitabile che dai barconi sbarchino terroristi, è il modo più ovvio per entrare in Europa, sfruttando il ventre molle dell'Italia. Adesso boldrini, renzi, alfano, le coop che ci guadagnano, i prefetti che impongono gli insediamenti dei clandestini sono tutti colpevoli, senza se e senza ma. Il colabrodo Italia è pericoloso non solo per noi ma per tutta l'Europa. Noi andiamo a prendere chi fugge dalla guerra (pochissimi), vagabondi e delinquenti comuni (tantissimi), terroristi (quanti?): non siamo governati da pazzi o dementi, come potrebbe sembrare, ma da complici del terrorismo islamico.

Marcello.508

Mer, 21/12/2016 - 17:28

L'Italia non è oggetto di attacchi di fondamentalisti islamici, per ora, perché è una porta girevole volutamente mantenuta in questo status da un governo calabraghe che si disinteressa delle milionate dei nostri poveri, DISATTENDENDO il giuramento fatto in sede di insediamento governativo. Anche perché c'è qualcuno che dal 2014 insiste con il dire "Trasformeremo l'Italia in una nazione multietnica" Naturalmente a ritmi forzati e come se fosse la panacea di tutti i mali. Se poi Francia, Germania, Usa fanno shopping in casa nostra (dal 2008 è così) depauperando la nostra economia dei migliori poli produttivi, nulla interessa a certi "figlidi". Fratello Padoan dice che le banche italiane sono solide ma il naso gli si sta allungando a dismisura. Colpi di coda di un governo di inetti plagiato dalla Troika!

maurizio50

Mer, 21/12/2016 - 17:32

Ancora una volta l'Europa vive nel terrore: meglio l'Europa degli intelligentoni Renzi, Hollande, Merkel, delle zitellone svedesi e dei gay olandesi.Non certo l'Europa dell'ungherese Orban e amici che sanno che per bloccare il terrorismo panarabo bisogna ricorrere a nervi saldi e sistemi spicci. Non è certo con le chiacchiere di Mozzarella, Boldrini e soci che si salvaguarda la popolazione civile dalle stragi ordite dai musulmani fanatici!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/12/2016 - 18:04

Una persona raffinata, con un bel curriculum, non c'è che dire.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/12/2016 - 18:07

@paolone67 - tutto condivisibile quanto hai scritto, anche se ora ti hanno tranciato un pò il commento. Però mi viene da chiedere: sarà mai possibile? Con questa gentaglia che comanda, NO. Difatti voleto chiederti, senza offesa, e lo chiedo anche a me stesso: Crediamo alle favole??? Troppa gente deve cambiare testa, altrimenti tutto è perduto.

VESPA50

Mer, 21/12/2016 - 19:12

Ci sarebbe un modo per spaventarli..Visto che secondo loro mangiare carne di maiale li rende impuri (anche se loro sono già maiali dentro),io suggerirei di avvolgerli in pelle di maiale se uccisi in uno scontro a fuoco o se in carcere costringerli, anche con la forza, a mangiare carne di maiale

Anonimo (non verificato)

martinsvensk

Mer, 21/12/2016 - 19:25

Ma roba da matti!!! Chiunque arriva in Europa (che poi sono solo quattro o cinque stati, perché gli altri stati si guardano bene dall'accoglienza) e chiede asilo politico, una sorta di talismano che permette a chiunque di vivere a sbafo in un altro paese. Che guerra c'è in Tunisia? Chi ha trasformato l'Europa nel ricettacolo mondiale di chiunque voglia trasferirsi? Chi e perché avalla tutto ciò? Forse è stato chiesto nella culla della democrazia (!!??) ai popoli europei se erano d'accordo con questo? Domande senza risposta.

19gig50

Mer, 21/12/2016 - 19:44

Che bel paese è il nostro... di mer@a!!!

MaxHeiliger

Mer, 21/12/2016 - 19:44

Questo è diventato uno stillicidio quotidiano che i governi dell'EU sono incapaci o forse non vogliono affrontare con decisione. Li ferma il ' politically correct ', il perbenismo, un mal riposto multiculturalismo e globalismo. È sufficiente lamentarsi dell'invasione africana e mussulmana di questi finti profughi per essere immediatamente etichettato come un razzista e fascista. Siamo in guerra per la nostra sopravvivenza e nessuno fa niente. Non sono certo i Salvini di questo mondo a trovare la giusta soluzione che è una sola: rispedirli TUTTI a casa a cominciare dai quelli che provengono da paesi dove non c'è guerra tipo Pakistan, Nigeria, Eritrea, Gambia, Senegal, Turchia, Cina, Filippine, Mali, El Salvador, Guatemala, Brasile ecc.

MilanoMerano

Mer, 21/12/2016 - 19:51

Neanche su questsa storia, ne' Elkid, ne' Omar, ne' Kreo-qualcosa-o-altro..... Chissa ' Perche'

MaxHeiliger

Mer, 21/12/2016 - 19:53

@Paolone67. Sono d'accordo su quanto scrivi ma questo impone l'uscita dall'EU in primis e poi avere un governo di PATRIOTI e non di traditori come quelli che abbiamo. Io prego che i nostri militari si sveglino dal torpore nel quale si ritrovano, rispolverino il piano SOLO e facciano piazza pulita dei politici corrotti che abbiamo. Mi offro volontario e GRATIS come guardia di campo di concentramento e anche se anziano sono disposto a collaborare con le forze dell'ordine.

Arch_Stanton

Mer, 21/12/2016 - 20:03

Arrivato illegalmente nel 2012. Magari si scopre che è arrivato partendo dalla Libia dopo l'eliminazione di Gheddafi, prima di quella stupida guerra non partiva più nessuno grazie ai respingimenti.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 21/12/2016 - 20:04

^°@°^••In Italia non si tratta di capire cosa si deve fare o non fare con gli invasori, questo governo,semplicemente, non è in grado di fare nulla ripeto nulla. Può solo eseguire gli ordini che gli arrivano dall'Europa ,dalla Merkel, l'input delle cooperative, dei buonisti e froci vari…. Nel contesto di questi gravi accadimenti, ovviamente, non può starsene con le mani in mano e per non sfigurare si tiene occupato mostrandosi impegnato con quella leggina sulle adozioni, legge elettorale e quant'altro e con altre minch**tine che non interessano a nessuno,mostrandosi però molto occupati e visibilmente attivi. Questo modo di fare è simile a quando vai in un ufficio pubblico e vedi l'impiegato di turno tutto impegnato al pc ad espletare chissà quale pratica urgente, ma in realtà sta solo chattando per tirare sera, con la sola differenza che almeno l’impiegato al pc fa danni di gran lunga inferiori.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 21/12/2016 - 20:06

••In Italia non si tratta di capire cosa si deve fare o non fare con gli invasori, questo governo,semplicemente, non è in grado di fare nulla ripeto nulla. Può solo eseguire gli ordini che gli arrivano dall'Europa ,dalla Merkel, l'input delle cooperative, dei buonisti e froci vari…. Nel contesto di questi gravi accadimenti, ovviamente, non può starsene con le mani in mano e per non sfigurare si tiene occupato mostrandosi impegnato con quella leggina sulle adozioni, legge elettorale e quant'altro e con altre minch**tine che non interessano a nessuno,mostrandosi però molto occupati e visibilmente attivi. Questo modo di fare è simile a quando vai in un ufficio pubblico e vedi l'impiegato di turno tutto impegnato al pc ad espletare chissà quale pratica urgente, ma in realtà sta solo chattando per tirare sera, con la sola differenza che almeno l’impiegato al pc fa danni di gran lunga inferiori.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 21/12/2016 - 20:10

L'ENNESIMO CHE DIMENTICA IL PASSAPORTO sul luogo del delitto? ? ? ? Ma abbiamo tutti l'anello al naso? Ma chi crede a queste balle ? Ennesima operazione di qualche servizio segreto (CIA? Mossad? Saud o chi?) mascherata con l'ennesima testa di legno...

ceppo

Mer, 21/12/2016 - 20:13

al primo sospetto farli fuori e non in carcere a incentivare il loro odio verso di noi, caxxooooo!! e nessuno mai li cercherà!! SVEGLIA!!!!!!!!

Linucs

Mer, 21/12/2016 - 20:16

Isolare le razze ostili alla civiltà.

Raoul Pontalti

Mer, 21/12/2016 - 20:22

Vorrei far sommessamente notare che questo virgulto di Berberia giunse in Italia nel febbraio del 2011 regnante Silvio con Ruby Rubacuori e con Roberto senza marroni ministro dell'interno e riuscì a spacciarsi per minorenne , a restare indisturbato a far danni fino a che non finì nei guai per un episodio di sapore neroniano (incendio di una scuola). Gli olgettin-leghisti non seppero rispedire all'istante chi non era profugo ma clandestino tunisino dedito allo spaccio di alcoolici già in Tunisia e ai piccoli furti e anzi lo fecero accomodare. Con quale faccia di bronzo possono prendersela ora il governo attuale per fatti che avvennero regnante l'ammucchiata olgettinlegaiola?.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/12/2016 - 02:21

Quindi per metà la colpa è del nostro precedente governo. Che invece di rispedirlo, lo ha lasciato libero. Mettiamo tutto in conto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/12/2016 - 02:25

@Raul Pontalti - Non è l'ammucchiata come tu chiami olgettinlegaiola che l'ha fatto scappare, anzi l'hanno incarcerato nel 2011. E' stata l'ammucchiata comunist-sinitr-struz che l'ha lasciato libero. Non girare come tuo solito le carte in tavola. Il tuo livore verso i partiti di cdx è enorme e ti fanno dire cose al contrario della realtà. Quindi per te è colpa della lega che combatte contro i clandestini, mentre non è colpa della sinistra che li fa venire qui a tutti i costi, clandestini e terroristi compresi. Bravo, sei un vero fenomeno. Ma pensi che gli altri siano tutti imbecilli?

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Gio, 22/12/2016 - 06:29

Allucinante l'atteggiamento di rispetto e timore riverenziale della Germania nei confronti di un pericoloso farabutto di tal risma. Con tutti i nostri difetti, almeno noi in galera ce lo abbiamo mandato.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Gio, 22/12/2016 - 06:34

Vengono veramente seri dubbi sulla buona fede di questo marcio occidente. Un pericolosissimo farabutto lasciato volutamente indisturbato e libero di agire da servizi segreti e magistrati tedeschi. I suoi documenti magicamente trovati sul luogo del delitto (cosa incredibile di per sé, ma assolutamente inverosimile se si considera che ciò si verifica in ogni strage) ... Cosa si nasconde dietro a tutto questo?

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 22/12/2016 - 08:32

Dobbiamo dire grazie ad Alfano per le sue politiche distributive, alla Boldrini per averci imposto il concetto dell'accoglienza, a tutti coloro che in Italia e in Europa grazie a regole e leggi deboli hanno reso e stanno rendendo possibile l'impossibile. Io mi chiedo cosa aspettino ad agire quando c'è il sospetto di pericolo. Non si è terroristi dopo ma anche prima di una strage. Quindi per quale motivo e con quale logica se si dispone di informazioni non si passa all'azione per neutralizzare questi soggetti. Ci vogliono leggi e atteggiamenti specifici, duri e senza spiragli.

fantomas

Gio, 22/12/2016 - 08:45

E' chiaro da tempo che se non si fa una legge che butti fuori dal paese questi delinquenti e tutti i migranti economici,ci vogliono 5 minuti per capire la provenienza di un migrante,e se i paesi di origine si rifiutano di riprenderli a livello ONU si fanno partire delle sanzioni economiche.Ma i nostri politicanti pensano solamente ai loro interessi non a quelli del paese!

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 22/12/2016 - 09:22

Se ancora non è chiaro questa è la dimostrazione di come vengono eseguite le espulsioni fatte dai governi di sinistra. Alfano colpevole

Ritratto di acroby

acroby

Gio, 22/12/2016 - 10:10

La domanda sorge spontanea: ma perchè i delinquenti conclamati non li rimandiamo a casa loro?

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 22/12/2016 - 11:41

La lista di persone da ringraziare per il fatto che questa gente circola in Italia e in Europa liberamente nonostante ciò che fanno e ciò che si sa su di loro è molto lunga! In pole position Alfano e Boldrini