Il prete balla il flamenco durante la messa: è virale

Il sacerdote ha commentato: "La danza dà un'immagine gioiosa dei vangeli, della massa e della cultura"

È già stato soprannominato "padre flamenco". E il video del suo ballo è diventato virale sui social. Si tratta di padre Jose Palmas che, nella chiesa di Nuestra Senora de los Angeles nella città di Malaga, in Andalusia (Spagna), si è esibito in una messa ballata, facendo qualche passo di flamenco davanti ai fedeli.

Il prete, accompagnato da un coro femminile e dai musicisti, ha lasciato l'altare, dirigendosi verso la navata centrale. E quando il coro, in piedi in prima fila, ha iniziato ad intonare il canto, il sacerdote a fare qualche passo di flamenco, alzando i paramenti per muovere i piedi in tranquillità, e battendo le mani, come fanno i ballerini della celebre danza spagnola, di origine andalusa.

Niente di strano, a detta del prete che ha ballato durante la messa e che ai media locali ha commentato la sua esibizione, raccontando: "Mio nonno era uno zingaro e la danza è sempre stata molto naturale nella mia famiglia- ha detto-Mi è sempre piaciuto ballare, non solo il flamenco". Non solo. A detta di "padre flamenco", infatti, ballare è un ottimo modo per "attirare le persone in chiesa" e aiuta i fedeli a vivere meglio la messa e a partecipare alla funzione più volentieri. "La danza dà un'immagine gioiosa dei vangeli, della massa e della cultura", ha affermato oadre Jose Palmas.

Il prete balla anche una danza tradizionale di Madrid, il tango e un altro ballo simile al flamenco. Inoltre sostiene di essersi esibito anche di fronte a Papa Giovanni Paolo II, quando il Santo Padre visità la regione nel 1997, in occasione della beatificazione del martire spagnolo della guerra civile Ceferino Gimenez Malla, nel 1997.

Il video è stato condiviso su Facebook, da una donna che ha partecipato alla messa e ha ricevuto numerosi commenti positivi, tra chi approva la scelta di padre Jose Palmas e chi, stupito, riconosce che andrebbe più volentieri in chiesa, se le funzioni fossero tutte così.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 09/01/2020 - 12:16

Gesù ha il suo corpo dato in cibo ai fedeli e loro ballano.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 09/01/2020 - 12:24

Papa san Leone Magno prescrisse che i canti eucaristici dovevano essere soavi, da cui si evince che già nelle catacombe i paleocristiani si abbandonavano a sarabande più o meno orgiastiche. Specialmente dopo che un ragazzino ereditiere, tipo San Vincenzo martire, aveva effuso il suo sangue (lasciando cospicua eredità).

dagoleo

Gio, 09/01/2020 - 12:38

non fateglielo vedere a Ciccio pasticcio altrimenti s'ingelosisce e ci propina qualche lezione di tango.

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 09/01/2020 - 13:16

La serietà e la decenza sono ormai riservate a pochi reietti dalla pazzia dilagante. Se a un meeting della DIHK in Germania o AHK in USA o Confindustria in Italia, ballassi la Schuhplattler, farei la figura di un imprenditore serio e responsabile? Sarebbe quella la sede ideale per abbandonarsi ad azioni licenziose? Cosa penserebbero i miei colleghi e ancor più i mie dipendenti? Si sentirebbero rassicurati dal proprio leader? Ogni luogo deve avere la sua funzione e scopo, così come un luogo di culto deve essere riservato all'esercizio dello specifico culto. I balli, le canzoni popolari, la politica, le vicende prosaiche del mondo laico, si facciano laddove il culto non è destinato. Francamente questi preti ballerini, o cantanti o invasati dalla propaganda liberale che fanno delle chiese un centro sociale, fanno semplicemente pena, ma al contempo schifo nel comportamento, per la loro diffusione di miserabile zelo.