Bangladesh, ferito un prete italiano

Colpito mentre si spostava in bicicletta. Non sono ancora chiari i contorni della vicenda

Sono ancora molto confusi i contorni di un'aggressione di cui è rimasto vittima Piero Parolari, un prete italiano che da 30 anni vive in Bangladesh ed è stato attaccato a Dinajpur, a circa 300 chilometri dalla capitale Dacca.

Parolari, 50enne, sarebbe stato raggiunto da colpi di arma da fuoco mentre si spostava in bicicletta. Il suo ferimento è stato confermato dalla Farnesina, che è in contatto con la famiglia del sacerdote e con il Pontificio istituto missioni estere (Pime), di cui l'uomo fa parte.

Al momento non sono emersi elementi che possano collegare l'aggressione di oggi all'uccisione di Cesare Tavella, un cooperante italiano ucciso meno di due mesi fa ancora in Bangladesh. L'omicidio fu rivendicato allora dal sedicente Stato islamico.

L'Isis non ha una presenza consistente nel Paese asiatico, ma negli ultimi mesi ha rivendicato più di un attacco e gli analisti tengono sotto osservazione una situazione in cui i rischi legati all'estremismo sembrano crescere. A fine ottobre il gruppo jihadista ha rivendicato un attentato contro la minoranza sciita locale, colpita durante le celebrazioni islamiche dell'Ashura.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Mer, 18/11/2015 - 11:38

chissenefrega