La profezia di Benedetto XVI: "Turchia in Europa è un errore"

Joseph Ratzinger, quando era solo un cardinale della Chiesa cattolica, si era già espresso sulla Turchia, sollevando le reazioni del mondo islamico

Joseph Ratzinger, già da cardinale, aveva fatto circolare una visione chiara:"Il continente europeo ha una sua anima cristiana; e la Turchia, che non è l’Impero ottomano nella sua estensione ma ne costituisce pur sempre il nucleo centrale, ha un’altra anima, naturalmente da rispettare". Era il 17 settembre 2004. Il "mite" professore di Tubinga, che era stato invitato a Vercelli per un'iniziativa pastorale, non poteva sapere che di lì a poco sarebbe stato eletto Papa della Chiesa cattolica.

Di certo nessuno poteva immaginare neppure che l'ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, poi, sarebbe divenuto il primo pontefice emerito della storia. Qualcuno ancora gli rimprovera un approccio oltranzista. Seguendo un ragionamento valido pure per il discorso di Ratisbona, è facile notare come Joseph Ratzinger non abbia in realtà mai tracciato un solco invalicabile tra civiltà occidentale e civiltà islamica. L'intellettuale tedesco ha però sempre avvertito su come i due macrocosmi, per cultura, identità e religione, fossero diversi. Una visione del mondo che ha influito anche sul ruolo che Ratzinger attribuiva alla Turchia da un punto di vista geopolitico.

Quello che sta accadendo al popolo curdo ha contribuito al rilancio di un quesito aperto: può la Turchia di Erdogan far parte dell'Unione europea? Quel virgolettato, quello ripreso da un'intervista all'ora cardinale del vaticanista Giuseppe Rusconi, è di per sè una risposta sufficiente. Ma analizzando altri scritti del teologo tedesco, è possibile rintracciare ulteriori argomentazioni: "...la Turchia ha poco da spartire con l'Europa: perciò sarebbe un errore grande inglobarla nell'Unione Europea. Meglio sarebbe se la Turchia facesse da ponte tra Europa e mondo arabo oppure formasse un suo continente culturale insieme con esso". Era sempre il 2004. Poi il multiculturalismo, almeno sul piano ideologico, ha avuto la meglio. E di civiltà occidentale si è parlato sempre meno. Ma quelle parole del papa emerito restano scolpite a mo'di monito.

Tanto che alcune realtà mediatiche quali il Faro di Roma hanno ripescato oggi: "...l’errore del cardinale Ratzinger di stoppare l’adesione (della Turchia, ndr) all’UE". Benedetto XVI, insomma, criticato ancora per aver evitato che Vecchio Continente e Turchia andassero oltre il dialogo, fondendosi. L'ex Papa regnante era sicuro della esistenza di una compatibilità, e infatti aveva parlato della bontà di un disegno, cioè quello teso a far sì che la nazione turca costituisse un "ponte" tra gli arabi e gli europei, ma la storia contemporanea sembra aver dato ragione al pontefice emerito in relazione ad un assunto: Turchia ed Europa (anche nel senso di Ue) non possono essere unite in matrimonio.

Commenti
Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 15/10/2019 - 15:57

D'altronde se i nostri antenati gridavano: "mamma li turchi" un motivo ci sarà no? e chi conosce la storia, quel... anzi quei motivi li conosce tutti.

19gig50

Mar, 15/10/2019 - 16:00

Questo continua ad essere il nostro Grande Papa, l'altro non conta.

tiromancino

Mar, 15/10/2019 - 16:12

Ci penseranno i migranti,islamici,fra vent'anni. Ué Ué

marinaio

Mar, 15/10/2019 - 16:18

A scuola ci hanno insegnato che la Turchia fa parte dell'Asia minore o medio oriente. Così come Israele. Eppure nelle varie competizioni europee c'è le troviamo sempre come avversarie. Noi europei dobbiamo per forza farci del male.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 15/10/2019 - 16:19

Questa "profezia" l'avevo fatta prima di Ratzinger, e non c'entra l'anima cristiana quanto piuttosto che il livello di democrazia e di rispetto dei diritti civili in Turchia è di gran lunga inferiore alla media dei paesi europei, e non solo da quando c'è Erdogan.

kallen1

Mar, 15/10/2019 - 16:19

Ridateci Papa Benedetto XVI l'ultimo "vero" Papa

VittorioMar

Mar, 15/10/2019 - 16:20

..W BENEDETTO XVI° !!!..la TURCHIA NON E'EUROPA...la RUSSIA E' EUROPA...per Storia...Cultura...Religione...!!...E' un MISCUGLIO...non una SOLUZIONE...!!

dagoleo

Mar, 15/10/2019 - 16:29

veramente era la Turchia che premeva insistentemente per unirsi all'Europa. l'Europa è stata sempre molto cauta, opponendo alla Turchia situazioni di incompatibilità con le regole europee. ricordo che invece Berlusconi era uno dei più accesi sostenitori della Turchia in Europa.

parmenide

Mar, 15/10/2019 - 16:31

Ratzinger sta a berglio come l' himalaia sta ai colli berici.

marinaio

Mar, 15/10/2019 - 16:37

Avevo scritto "ce", ma il correttore automatico è troppo invasivo.

Adespota

Mar, 15/10/2019 - 16:50

22 gennaio 2007, un grande statista romagnolo ( indovinate chi) si reca a far visita al Primo ministro turco Erdogan e tutto tronfio afferma: "la Turchia nella U.E. è un traguardo strategico". A chi gli faceva presente i problemi con i genocidi armeni e i rapporti tesi con i ciprioti, riguardo i primi risponde: " penso che le analisi sul passato non devono essere utilizzate come strumento delle divisioni di oggi" e riguardo i secondi: " l'importante è che un problema che possiamo governare nell'ambito della cooperazione internazionale non diventi un problema emotivo che limiti la soluzione di problemi più vasti". Fonte Repubblica- esteri 2007. Vogliamo parlare anche di questo grande profeta osannato dai sinistrati e di nome Romano e di cognome Prodi ?

zen39

Mar, 15/10/2019 - 16:53

L'aveva detto perfino Gheddafi che la Turchia in Europa sarebbe stata il cavallo di Txxxa dei mussulmani. Nel 1974 all'ONU il presidente algerino disse "Con il ventre delle nostre donne conquisteremo l'occidente". In parte ciò è già avvenuto. La debolezza dei nostri usi e costumi e il progressivo allontamento dalla nostra religione consentirà che questo sogno islamico si realizzi prima di quanto pensiamo grazie all'ottusità dei governanti europei e all'ideologia di certi intellettuali che hanno fatto dell'ateismo il loro lasciapassare per il salotti d'elìte dove scaricare tutta la loro inconsistenza.

Amazzone999

Mar, 15/10/2019 - 17:07

Come tanti, pur essendo agnostica, rimpiango la finezza intellettuale e l'intensa spiritualità di Benedetto XVI, l'ultimo degno del titolo di Papa, che sapeva coniugare fede e ragione salvaguardando i valori del cristianesimo e della civiltà occidentale, prima che intervenissero le degenerazioni panteiste e immigrazioniste della Chiesa bergogliana, deprivate di trascendenza e spiritualità, in cui tutto è appiattito, omologato e meticciato, le divinità sono uguali e interscambiabili, Allah è omaggiato più dello scomodo e dolente Gesù crocefisso, i cristiani perseguitati sono abbandonati e dimenticati. Benedetto XVI e il cardinale Biffi sono stati gli ultimi grandi esponenti di una Chiesa che aveva ancora un senso e un'identità distrutti da Bergoglio.

stefano751

Mar, 15/10/2019 - 17:16

Un grande Papa, perseguitato e costretto al silenzio da quelle persone che stanno portando l'Italia e l'Europa alla rovina totale. Non mi meraviglierei che la Turchia minacciasse e invadesse l'Europa. Fermiamoli prima che sia troppo tardi.

Adespota

Mar, 15/10/2019 - 17:18

Ad onor del vero, nel 2008, in un incontro a Smirne con Erdogan, anche Berlusconi, in qualità di premier, si sbilanciò a favore della Turchia nell'U.E. La Lega si oppose con un no secco non negoziabile, con Fassino molto critico a riguardo. ( fonte Repubblica esteri 2008).

salmodiante

Mar, 15/10/2019 - 17:18

Questa guerra mi sembra la solita porcata sottobanco, altro che ponti fra occidente e islam. Parlo di porcata, perché Turchia da fine ww1 è nazionalista, ma ha saputo sradicare l' islamismo. Un giornalista di questa testata ha ben inteso che Herdogan vuol sedersi al tavolo delle trattative con Russia, Assad e Iran, per rintuzzare le pretese del nemico storico curdo. Gli USA non sono interessati ad un intervento diretto contro le fazioni filosovietiche del nascente Kurdistan, ricco di petrolio e il lavoro sporco comunque lo lasciano alla Turchia, che serve alla NATO a difesa anche dei corridoi del gas...la SOLITA PORCA RAGION DI STATO che mette a confronto tre dittatori spietati : PUTIN, ASSAD e HERDOGAN. La religione, l' antisionismo e l' Islam nel terzo millenio non c' entrano più nulla. Le dissertazioni teologiche serviranno a poco quando saremo senza risorse energetiche e allora ci daremo delle risposte serie!! LA SOLITA PORCA STORIA!

stefano751

Mar, 15/10/2019 - 17:19

La Turchia è una nazione completamente militarizzata e guidata da un dittatore efferato. Ma il sempriterno zampino della Russia a complicare le cose, infatti impediscono agli altri paesi di difendere i curdi dal genocidio.

mimmo1960

Mar, 15/10/2019 - 17:30

Con Papa Benedetto XVI mi sentivo a casa mia.

agosvac

Mar, 15/10/2019 - 17:33

Ataturk aveva trasformato la Turchia in un Paese islamico sì ma quasi laico tenendo l'Islam fuori dal Governo e liberalizzando la Nazione. Poi è spuntato, dal nulla, questo Erdogan che da quando è diventato Presidente è ritornato al fondamentalismo islamico molto vicino ai fratelli musulmani che sono addirittura terroristi. La Turchia di Erdogan NON può fare parte dell'UE neanche dell'UE tedesca che troppo liberale non è.

killkoms

Mar, 15/10/2019 - 17:37

bisognava ascoltare il vero Papa!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 15/10/2019 - 17:39

Adespota; tutto giusto tranne una cosa: Prodi è emiliano, non romagnolo.

Nick2

Mar, 15/10/2019 - 17:48

Adespota! Vista la tua conoscenza della geografia italiana, sono sicuro che non sapresti trovare la Turchia su una cartina geografica!

zen39

Mar, 15/10/2019 - 17:50

X Amazzone999. Condivido appieno. Oggi più che mai c'è bisogno di più raccoglimento e meditazione che possa scaturire in un moderato misticismo indispensabile per la ripresa del cammino lungo il sentiero tracciato duemila anni fa dal quale la stessa Chiesa è spesso uscita e rientrata. La reinterpretazione di queli valori al tempo odierno non devono far dimenticare che la loro essenza rimane inalterata di fronte a qualsiasi cambiamento. La ragione funziona da timone la mente e il cuore da motore. Forse questa attrazione verso ciò che non ci appartiene è un segno per un ritorno all'ovile. Lungi dal bigottismo sfrenato, la riflessione sugli eventi odierni è già di per sè sufficiente per il ritorno del figliol prodigo alla casa del Padre. Un cattolico non praticante.

CarloLinneo

Mar, 15/10/2019 - 17:58

Non credo affatto che la teoria di Ratzinger venga condivisa da tutti. Ieri ho sentito il capo di Forza Italia S. Berlusconi dire, che se la Turchia avesse fatto parte della UE in Siria le cose sarebbero andate diversamente. Cosa ne dice Salvini? Se ne frega?

Popi46

Mar, 15/10/2019 - 18:47

Attenzione,qui si dimentica che le guerre guerreggiate fisicamente nel corso dei secoli sono state dovute a conquiste territoriali (espressione di potere e ricchezza), religioni, corna.... Non esistono altre cause.... E i musulmani, da quando sono comparsi, hanno infastidito e parecchio....

umberto1964

Mar, 15/10/2019 - 18:50

Mi ricordavo che la Bonino fosse favorevole all' ingresso della Turchia in Europa , non ne ha mai detta o fatta una giusta , sinceramente che lo fosse pure il Berlusca no , ennesimo fatto a suo sfavore oltre a circondarsi di leccapiedi incapaci che poi lo hanno pure tradito , si vede che quello è il suo esempio . Venendo al papa gaucho è di una pochezza intellettuale tremenda , senza adentrarmi in discorsi teologici che non sono il mio forte , lì il divario è abissale .

d'annunzianof

Mar, 15/10/2019 - 18:50

La turchia e` asiatica, mussulmana e culturamente inferiore! Non ha niente a che fare con l'Europa; cristiana, laica e che ha creato il mondo moderno e un tenore di vita che il mondo ci INVIDIA!

Iacobellig

Mar, 15/10/2019 - 19:02

Bravo, dillo a Bergoglio che vuole tutto aperto!

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 15/10/2019 - 19:11

Meno male che i politici poco avveduti, che fino a qualche anno fa avrebbero fatto qualsiasi cosa per spalancare le porte della UE a quel mondo ostile che è la Turchia, ora non sono più in grado di condizionare. D'altronde, dopo i fatti di questi ultimi anni sarebbe pura follia riproporre una ipotesi del genere.

rino34

Mar, 15/10/2019 - 19:27

dagoleo Mar, 15/10/2019 - 16:29 e questa è la prova che nessuno è perfetto. Forse Berlusconi ritiene che facendo entrare la Turchia la si possa controllare meglio rispetto al casa in cui fosse al di fuori della UE. Ma io non sono d'accordo, se la Turchia fosse in UE allora i suoi abitanti potrebbero circolare come gli pare e piace, e non credo sia una buona cosa. Piuttosto andrebbero espulsi tutti i clandestini, ancor di più se musulmani. Anzichè pensare alla Turchia pensassero a togliere le sanzioni alla Russia e a farla avvicinare alla UE

ilrompiballe

Mar, 15/10/2019 - 19:49

Turchia in Europa? Certo, tra non molti anni, quando i turchi residenti in Europa avranno fatto qualche milione di figli. Non ci sono balle.

il sorpasso

Mar, 15/10/2019 - 20:20

L'unico grande PAPA, gli auguro di vivere fino a 110 anni in completa forma fisica e mentale. Grazie mille, ti voglio bene!

routier

Mar, 15/10/2019 - 20:31

Il profetico Joseph Ratzinger lasciando il soglio di Pietro ha resi orfani tutti i cattolici, moltissimi dei quali ancora lo rimpiangono. (me compreso). Il suo successore è (al confronto) un modesto parroco di campagna.

lisanna

Mar, 15/10/2019 - 20:45

e come aveva ragione! grandissima cultura, fine filosofo e teologo, ma non piacione ed e'stato fatto fuori . meglio un piacione populista che piace ai media, al politically correct e che sta affondando la chiesa