Pugnalato a morte tra l'indifferenza nella metro di Parigi

Un 22enne uccciso a Châtelet-Les-Halles. "Tutti filmavano, nessuno lo ha aiutato"

Aggredito da uno squilibrato, colpito alla gola a soli 22 anni mentre si trovava nella centralissima fermata di Châtelet-Les-Halles, nella metropolitana parigina. È morto così Andy Brigitte, un giovane originario della Martinica ucciso a coltellate mentre gli altri concittadini che aspettavano il convoglio rimanevano immobili, a filmare quanto stava avvenendo.

È questa la denuncia della madre del giovane, aggredito senza che ci fosse nessuna ragione di fronte all'indifferenza di chi gli stava attornando. Vittima e accoltellatore non si conoscevano, secondo la polizia della capitale francese, che sostiene che lui si sia semplicemente trovato "al momento sbagliato" nel posto sbagliato.

Una morte banale, assurda quella del ragazzo che viveva all'Essonne, nella periferia meridionale della città, da quando di anni ne aveva 17. E ora la madre di Andy, arrivata Parigi da Fort-de-France, capoluogo del dipartimento d'Oltremare, accusa: "Hanno filmato, condiviso su Snapchat, Facebook, Whatsapp..ma nessuno ha alzato un dito per aiutarlo".

Commenti

cgf

Mar, 16/01/2018 - 19:30

Parigi non NON è Martinica...

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mar, 16/01/2018 - 19:45

INCREDIBILE CHE NESSUNO ABBIA VOLUTO DARGLI UNA TESTATA IN PIENO VISO A QUESTO ASSASSINO..

Divoll

Mer, 17/01/2018 - 01:23

Se restava in Martinica, oggi sarebbe ancora vivo...

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mer, 17/01/2018 - 09:23

@I1-SWL527: non solo.... è anche incredibile e sconfortante che la gente invece di intervenire abbia usato il telefono per filmare invece di difendere questo poveretto.