Putin, allarme sulla Siria: "L'Isis ha 700 ostaggi e ne ucciderà 10 al giorno"

Il presidente russo ha detto che i terroristi hanno dato un ultimatum e ne uccideranno 10 al giorno. L'assalto è avvenuto nell'area controllata dagli Stati Uniti. Ma il Pentagono nega

Vladimir Putin torna a parlare dello Stato islamico e lancia una dura accusa nei confronti degli Stati Uniti. Il presidente russo, durante il forum del Valdai a Sochi, ha ricordato che l'Isis, nel territorio fra Iraq e Siria, ha sequestrato 130 famiglie, circa 700 persone, tra cui molti cittadini americani ed europei. E secondo il Cremlino, i terroristi minacciano di ucciderne "dieci al giorno". "Tutti tacciono, c'è un silenzio come se non succedesse nulla", ha ricordato Putin. "L'Isis ha lanciato un ultimatum e se non verrà ascoltato ucciderà 10 ostaggi al giorno. E sappiamo che dieci sono stati già eliminati".

Il leader russo non ha indicato quali siano i termini dell'ultimatum dei terroristi. Ma un dato è certo: per la Russia, il Califfato non è finito. Anzi, si sta rafforzando proprio nelle aree sotto il controllo della coalizione internazionale a guida americana. E sotto questo profilo, Putin ha voluto affondare il colpo: "Vediamo cosa sta accadendo sulla riva sinistra del fiume Eufrate, i nostri colleghi lo sanno bene. Questo territorio è sotto la protezione degli americani, che si relazionano con le forze armate curde. Ma evidentemente non stanno facendo abbastanza, visto che l'Isis resta in molti insediamenti e di recente hanno cominciato a espandere la loro presenza".

Come ricorda Libero, la denuncia di Putin si basa sull'ultimo rapporto del generale Vladimir Savchenko, uno dei maggiori comandanti russi in Siria. Secondo le informazione del Gru, l'intelligence militare russa, gli ostaggi sono stati catturati il 13 ottobre in un campo di rifugiati ad Al Bahra, nella provincia di Deir Ezzor. Da qui sarebbero stati deportati ad Hajin per poi essere utilizzati come scudi umani per evitare attacchi da parte delle forze anti-Daesh. "I miliziani dello Stato Islamico si sono avvantaggiati di una completa impunità. Come risultato dell'inazione delle forze pro-Usa, i terroristi sono riusciti a stabilire il pieno controllo lungo la riva sinistra dell'Eufrate, estesa per 20 chilometri tra Hajin e As Susah".

Gli Stati Uniti non hanno confermato quanto dichiarato dal presidente russo. "Mentre abbiamo confermato che c'è stato un attacco a un campo di sfollati lì vicino (a Deir Ezzor ndr) la scorsa settimana, non abbiamo informazioni a sostegno dell'elevato numero di ostaggi denunciati dal presidente Putin e siamo scettici sulla sua esattezza", ha dichiarato il comandante Sean Robertson, portavoce del Pentagono. "Non siamo nemmeno a conoscenza di cittadini statunitensi che si trovano in quel campo", ha aggiunto il funzionario Usa.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Ven, 19/10/2018 - 11:31

Gli Usa stanno giocando sporco, e dopo l'affaire Khasoggi tutto questo è diventato intollerabile, stanno difendendo i finanziatori di ISIS & co. e mettono sanzioni alla Russia ed all'Iran, con la complicità di UE FARLOCCA, Alleanza Occidentale ed Italia che ripudia le guerre.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 19/10/2018 - 11:53

---se gli ostaggi sono americani--che l'isis proceda pure--ma 10 al giorno son pochini--acceleri pure e proceda a marce forzate-swag ganja

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Ven, 19/10/2018 - 12:05

Redazione de Il Giornale, stai perdendo credibilità... vi leggo ogni giorno, ma se nel titolo dell'homepage scrivete "Ne ammazza 10 ogni giorno" e poi nel titolo dell'articolo scrivete "Ne ucciderà 10 al giorno. Ma il Pentagono nega", allora mi viene da pensare che usiate certi titoli solo come specchietti per le allodole. Siate più seri e corretti, per favore. Grazie.

nopolcorrect

Ven, 19/10/2018 - 12:49

Fra tagliagole dell'ISIS e spezzatino di giornalisti nel consolato dell'Arabia Saudita a Istanbul l'Islam si sta sputtanando alla grande!

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 19/10/2018 - 13:02

Sembra che l'Isis si sia riorganizzato. Evidentemente i russi e i suoi alleati non hanno fatto il lavoro finale: lo sterminio impietoso e sistematico di prigionieri e di quelli che erano riusciti a scappare. Perché anche i terroristi o militari che riescono a fuggire, dopo essere stati circondati, possono e devono essere inseguiti ed eliminati. A maggior ragione quando ci si scontra con gente che non ha più nulla da perdere a parte la propria esistenza che, per essi, vale zero perché è tutta votata, in quanto fisiologica reazione alla colpa e provvisorietà dell'essere nati, alla potente fenomenologia della distruzione. (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 19/10/2018 - 13:02

(2) Ci si trova in un mondo che, per forza di cose, si regge su di un equilibrio aprioristicamente precario con l'unico scopo attendibile dell’insieme di non scivolare nel baratro della desolazione. Scenari apocalittici sono facilmente ipotizzabili ma, con gl'insulsi sistemi umani di 'interposizione' attuali, difficilmente contrastabili nel reale. Ora l'Isis, avendo ripreso, riacquistato vigore, più per imprudente pietà dei vincitori che per propria, intrinseca forza, potrà fare quello che vorrà con i presunti prigionieri in quanto potenziali ostaggi da sfruttare. Anche se non si è ancora capito 'da sfruttare' in che modo. L'importante è che quegli ostaggi siano progressisti 'doc'.

Malacappa

Ven, 19/10/2018 - 13:54

Cioe' che in 70 giorni finisce gli ostaggi

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 19/10/2018 - 15:36

Malacappa, forse intendeva dire in cento giorni......

dnvniqst

Ven, 19/10/2018 - 15:41

Il Grande Capo Estiquatxi dice che questi 700 saranno probabilmente dei cittadini francesi, tedeschi,austriaci, belgi od olandesi che avevano in mente la guerra santa e che ora sono riciclati nelle vesti di "occidentali". Giustamente, invece, le cancellerie occidentali che ne temono soprattutto il ritorno, fanno finta di niente, sperando che li uccidano per davvero. Estigranquatxi

Ritratto di hurricane

hurricane

Ven, 19/10/2018 - 18:25

Elkid dovrebbe dare coraggiosamente l'esempio offrendosi ai cogl..... islamici per immolarsi in nome della kausa komunista.

albyblack

Ven, 19/10/2018 - 19:39

da quanto scrive, desumo che elkid sia un provocatore. se così non fosse, non farebbe altro che confermare la famosa tesi per la quale chi è imbevuto di certe idee, fondamentalmente detesta\odia l'Occidente e gli USA in particolare, in quanto, essendo IL Paese capitalista per eccellenza, è portatore del male assoluto.

STREGHETTA

Ven, 19/10/2018 - 20:12

"Grazie, compagni d'Europa!" - E L'OCCIDENTE : ACCOGLIAMOLI! Puro " cupio dissolvi ". Grazie compagni, che come la Fenice rispuntate sempre dalle vostre presunte ceneri per combattere strenuamente contro l'Occidente, i suoi valori, la sua gente. Grazie agli imbecilli compagni di tutta Europa, coleremo a picco sotto la mannaia ideologica e materiale dei nuovi barbari. Almeno un tempo ci sono state le Crociate, a difendere con fatica ma con successo la sopravvivenza dell'Occidente cristiano. Adesso invece l'idiozia rossa mette in atto le Crociate all'inverso, le crociate a favore degli invasori, figli di un'ideologia assassina, persecutoria, oscurantista. Si rovinassero la vita e crepassero solo loro, mi andrebbe bene, ma purtroppo la longa manus sinistra sui gangli del potere fa sì che nello schifo precipiteremo tutti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 19/10/2018 - 21:26

Ma non fanno le espulsioni come le facciamo noi?

Tuthankamon

Ven, 19/10/2018 - 21:48

Prima ne parlano a sfinimento poi quando chi maneggia i media non lo ritiene più utile alla ... causa, non ne sappiamo più niente.

ziobeppe1951

Ven, 19/10/2018 - 21:55

elcul...non ho capiro...gli americani sono gli stessi di quando c’era il colorato..oppure questi sono altri?..fammi capire

opinione-critica

Ven, 19/10/2018 - 22:26

Putin stavolta deludi. Non hai picchiato abbastanza forte e gli sono rimaste la cattive abitudini. Datti una mossa, bombarda senza pietà, meglio cadere sotto il fuoco amico che su quello nemico. Se fanno finta di arrendersi elimilali ugualmente, se vogliono il martirio è giusto e doveroso darglielo. o si vince o si soccombe. Vinci e libera l'umanità da questo cancro.

cgf

Sab, 20/10/2018 - 07:16

molti sono ceceni ed ucraini scappati (che ti aspettavi?) appena le cose si sono messe male, idem per i 5 americani, tutti erano iti per la causa del califfato, ma poi... li hanno ripresi, ecco perché poco interessa, lasciano che sia l'isis a fare il lavoro sporco.