Putin: "Sbagliato equiparare nazismo e comunismo"

Putin cita lo Zar Alessandro III: "Gli alleati della Russia? Flotta ed esercito". E bacchetta di nuovo gli Usa e Kiev

Vladimir Putin a tutto campo. Il presidente ha parlato nel corso di una sessione di domande e risposte con il pubblico trasmessa in televisione. Secondo il leader del Cremlino è sbagliato mettere sullo stesso piano nazismo e comunismo, come ha fatto di recente l'Ucraina vietando simboli e propaganda sia comunisti che nazisti. Spiega in questo modo la propria tesi: nonostante "le deformità e le repressioni", lo stalinismo, al contrario del nazismo, "non si è mai posto l’obiettivo di eliminare dei popoli". Putin tiene poi a sottolineare la differenza tra patriottismo e xenofobia, indicando nel nazionalismo un male per la Russia, costruita invece su basi multiculturali

A proposito delle sanzioni contro la Russia, scattate dopo la crisi ucraina, il presidente osserva: "Non siamo stati noi a rovinare i rapporti con l’Occidente". La condizione preliminare, spiega il capo del Cremlino, è il "rispetto degli interessi della Russia" e l’abbandono della logica del confronto e dell’imposizione da parte dei partner occidentali.

"Gli Usa non hanno bisogno di alleati ma di vassalli", tuona Putin, assicurando che la Russia "non si riconosce in questo sistema di relazioni". E insiste: "Gli Usa cercando di imporre il proprio modello di sviluppo ad altri Paesi in tutto il mondo ma falliranno. E ricorda poi che dopo la Seconda Guerra mondiale "anche l’Urss voleva imporre il proprio modello di sviluppo con la forza ad alcuni Paesi europei, e questo dobbiamo riconoscerlo".

Non ci sono forze militari russe in Ucraina, ribadisce Putin, negando le accuse dell'Occidente sulla presenza di truppe di Mosca in Ucraina orientale e sulla fornitura di aiuti ai ribelli separatisti filorussi nell'area. "La situazione ora è in un vicolo cieco". E indica l'unica via d'uscita: "Rispettare gli accordi di Minsk, la riforma costituzionale". Sostiene inoltre di "non fare differenze tra ucraini e russi: sostanzialmente sono la stessa nazione. Ripeto, noi siamo interessati alla normalizzazione delle relazioni con l’Ucraina e faremo il possibile per questo".

Capitolo missili all'Iran. Sono state la disponibilità e la flessibilità dimostrate dall'Iran nei colloqui sul suo programma nucleare, spiega Putin, a spingere la Russia a decidere di riprendere un contratto per la consegna a Teheran di missili antiaerei S-300. La Russia, ha aggiunto, continuerà a lavorare "come una sola entità" insieme ai suoi partner nelle Nazioni unite sulla questione dell'Iran. Le consegne di missili, ha proseguito, faranno da deterrente in Medioriente.

L’uccisione a Kiev del giornalista ucraino Oles Buzina è di matrice politica. Putin ne è convinto. Buzina era noto per le sue simpatie filorusse e anti Maidan. A proposito di persone assassinate, il presidente si sofferma anche su Boris Nemtsov, definendo l'omicidio "un evento tragico e vergognoso". E torna a elogiare il lavoro degli inquirenti: "Un giorno e mezzo dopo l’accaduto, Fsb e polizia sapevano i nomi degli esecutori, restava il problema di dove e come arrestarli", ha detto. Arresti che nel giro di pochi giorni sono arrivati. Il leader del Cremlino è rimasto vago sulla possibilità di assicurare alla giustizia il mandante dell’omicidio: "Non so, diventerà chiaro nel corso dell’indagine".

Nel rispondere a un'altra domanda Putin cita gli alleati della Russia, facendo riferimento a una frase dello zar Alessandro III: "La Russia ha solo due alleati, il suo esercito e la sua flotta". Precisa poi che la Russia ha in particolare "rapporti molto buoni" con i Paesi con cui ha costituito il forum di potenze economiche emergenti del Brics (Brasile, India, Cina e Sudafrica) e con il Gruppo di Shanghai (di cui Mosca fa parte con le repubbliche ex sovietiche dell’Asia centrale e ancora la Cina).

Commenti

Roberto Casnati

Gio, 16/04/2015 - 15:33

Nazismo e comunismo erano sono e saranno due rovesci della stessa medaglia, tanto è vero che Stalin ed Hitler furono alleati.

Ritratto di sgnorrossi

sgnorrossi

Gio, 16/04/2015 - 16:00

francamente non me ne può fregare di meno, è come discutere nel 2015 se erano più cattivi gli assiti o i persiani. resta che quel che dice putin (lo stalinismo, al contrario del nazismo, "non si è mai posto l’obiettivo di eliminare dei popoli") è "vero": il comunismo è un movimento politico nato a metà 800 e finito nell'89 che nha fatto errori e sbagli anche enormi ma è stato anche un movimento di emancipazione, il nazismo è stato un fenomeno durato 10 anni un contesto particolare - crisi del 29 e II guerra mondiale - ed è molto più facile da giudicare. sulle basi teoriche dei due fenomeni sfido chiunque con un po' di sale in zucca a trovare del buono nei deliri di Hitler, mentre sicuramente il comunismo ha avuto tra le sue fila grandi intellettuali (marx, gramsci ...)

Alessandro10

Gio, 16/04/2015 - 16:07

Sbagli Roberto...in parte ha ragione Putin. Tengo anche a sottolineare che tra i più spietati persecutori degli ebrei, vi fù Ivan Demjanjuk e la famigerata 14. Waffen-Grenadier-Division der SS... Non bisogna far di un'erba un fascio. L' Ucraina si sta pulendo la coscienza paragonando il nazismo col comunismo. Tanto è vero che giorni fa, un militare francesi ad alti livelli, ha detto che le prove della presenza russa in territorio ucraino sono molto incerte, e soprattutto che gli americani stanno sostenendo questa accusa. Cerca di discreditare Putin. Ritengo però che la politica russa sia attualmente border line...ma la differenza tra Putin e Obama è che il primo sa e dice quello che fa, Obama naviga a vista in mezzo alla nebbia.

ORCHIDEABLU

Gio, 16/04/2015 - 16:17

L'IMPORTANTE E' RINNEGARE IL MALEDETTO PASSATO VERGOGNOSO DEI NAZISTI E FASCISTI.

gian paolo cardelli

Gio, 16/04/2015 - 16:32

sgnorrossi, Marx e Gramsci "grandi intellettuali", con le boiate che hanno concepito, soprattutto il primo? se voleva farci ridere c'è riuscito!

gian paolo cardelli

Gio, 16/04/2015 - 16:33

Lo stalinismo non si prefiggeva lo sterminio dei popoli? penso che "qualcuno" morto in Siberia nei Gulag non la penserebbe allo stesso modo...

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 16/04/2015 - 16:42

grande PUTIN,gli unici alleati della RUSSIA sono solo la sua flotta e il suo esercito,esprime tutto il suo patriottismo per dire noi abbiamo alleati e patner affidabili in corso l uno con l altro grande rispetto per amor di DIO,ma la sovranita del suo popolo viene prima,dimostra coerenza e non ipocrisia come i nordamericani farisei massoni che loro dicono di avere amici nel mondo, ma sono soltanto interessi di parte,vogliono vassalli ciechi e sommessi a tutte le occasioni.Inoltre fa anche un distinguo con il passato e presente ,condannando gli errori del comunismo ferreo del periodo sovietico , poco aperto a una visione piu morbida della vita moderna.Concludendo rimane l unico statista al mondo che puo contrapporsi alla invasione degli ultracorpi farisei oligarchi massoni.

Ritratto di PSG1-a1

PSG1-a1

Gio, 16/04/2015 - 19:30

Altro MONOLOGO pro-putler, senza riferire tutto l'imbarazzo nel parlare del mandante dell'omicidio Nemtsov (cioè, di lui stesso...).

maricap

Ven, 17/04/2015 - 10:05

Certo che non si deve paragonare il Nazismo con il Comunismo Il primo ha fatto milioni di morti in una guerra disastrosa, l'altro per prendere il potere, e successivamente per mantenerlo, accoppando tutti coloro che potevano contrastare le mire egemoniche dei leader. 200 milioni di morti ammazzati nel mondo dalla feccia rossa, in 50 anni di loro dittature vi sembrano pochi? Putin residuo bellico di un fallimentare, feroce passato regime, farebbe meglio a tacere, ma parla per la massa di quei figli, cui la madre è sempre incinta, i quali, senza ritegno alcuno, vorrebbero ancora cantare a squarciagola " Bandiera rossa la trionferà".

Ritratto di SAXO

SAXO

Ven, 17/04/2015 - 11:49

maricap staremo a vedere i tuoi amici farisei affiliati del gruppo massone di bildenbrg quanti morti provochera la politica insulsa di dominio assoluto sul mondo,poi ne riparleremo,iniziamo a contare tutte le insulse guerre e rivoluzioni colorate prodotte in varie parti del mondo,iniziando dalle primavere arabe,al kosovo,all ucraina,all iran,all irak,alla palestina,al vietnam,presto ci avvicineremo anche all europa con una situazione simile,visto le conseguenze del nordafrica che sta esplodendo giorno per giorno.I morti non si contano,si contano solo quello che interessa per propaganda gratuita di parte

maricap

Sab, 18/04/2015 - 08:11

SAXO, è inutile cercare di farti capire la realtà, infatti, a un sinis tronzo, è facile infilarglielo nel Bus de gnao, ma mai in testa. La dimostrazione di quanto ho appena affermato, sta nel fatto, che nonostante i tanti milioni di morti fatti dal comunismo, e la miseria morale e materiale, alla quale ha sempre sottoposto, quei popoli che hanno avuto la sfortuna di cadere sotto quelle feroci dittature, ci sono ancora idioti come te, che seguitano a cantar "Bandiera rossa". Puoi toglierti l'elmetto ora, la guerra è finita già da un bel po', e voi l'avete persa. Prendine atto e rassegnati.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Ven, 18/09/2015 - 13:18

Putin ti stimo ma hai detto una gran cappellata.. la differenza tra nazismo e comunismo sta nel fatto che i nazisti han reso il popolo comoplice.. i comunisti il popolo lo hanno devastato.. l'obiettivo primario di stalin era sterminare il SUO, di popolo.. e qua sgnorossi ti sbagli.. di emancipante il comunismo in russia non ha avuto proprio un bel niente.. altro non ha fatto che sostituire la dittatura degli zar, che a confronto era una barzelletta, con un'altra, ben più sanguinaria estendendo gli effetti devastanti a tutta l'europa (togliatti docet, per dirne una..visto che era il primo a mandare a morte i suoi a morire non si sa per emanciparsi da cosa..forse dall'essere italiano, come egli stesso ebbe a dire)..

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 22/10/2015 - 12:58

Infatti Hitler ha gassato circa 8 milioni di persone, un principiante in confronto ai 100 milioni uccisi complessivamante dalle dittature comuniste (e non si sa ancora quanti ne ha fatti fuori la corea del nord)

alox

Dom, 27/12/2015 - 15:28

Il COMUNISMO e' PEGGIO! Non solo per quello che ha portato (miseria, fame e poverta' ai Russi) ma ha permesso la presa del potere a PUTIN il quale fara' sparire la civilta' RUSSA avendo il ditino sull'atomica!

alox

Dom, 27/12/2015 - 15:31

Berlusconi? Non ha nulla da dire? Dobbiamo Votare Il SOCILISMO noi di CENTRO-DESTRA?