Putin stronca Lenin: "Mise una bomba sotto la Russia"

Il presidente russo prende le distanze dal leader fondatore dell'Unione sovietica

Da Wikipedia

Il presidente russo, Vladimir Putin, prende le distanze da Lenin. Ma non è la prima volta che lo fa. Intervenuto a un forum di attivisti pro Cremlino svoltosi a Stavropol, ha ricordato che il padre della Rivoluzione d'ottobre "piazzò una bomba a orologeria sotto l'edificio dello Stato", ponendo i confini delle repubbliche sovietiche "in maniera assolutamente arbitraria" senza tenere in considerazione i gruppi etnici. E in un altro passaggio del suo intervento ha denunciato senza mezzi termini le brutalità di cui si macchiò il governo bolscevico, in primis per lo sterminio della famiglia intera dell'ultimo zar, Nicola II, sovrano compreso.

Per spiegare meglio quella che, a suo dire, è stata l'eredità distruttiva di Lenin, Putin ha citato l'Est Ucraina in cui separatisti pro-russi e esercito ucraino si combattono ormai da due anni. Il presidente russo è dell'avviso che il grande errorefu mettere quella regione sotto l'amministrazione dell'Ucraina, dividendo dalla madre patria i cittadini di origine russa.

Putin ha poi voluto ricordare il proprio amore per le idee comuniste durante gli anni della Guerra Fredda, ammettendo però che si trattava di sogni bellissimi più che di un sistema davvero realizzabile.

Commenti

dave_d

Mar, 26/01/2016 - 17:13

Inutilmente, per i fanatici di Putin: Stavropol, 26 gennaio Interfax - Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che gli piacono ancora le idee del comunismo e che non ha abbandonato la sua carta d'identità di partito. "Mi piacevano molto, e ancora fare, le idee comuniste e socialiste. Se guardiamo il codice del costruttore del comunismo, che è stato ampiamente diffuso in Unione Sovietica, è molto simile alla Bibbia. Non è uno scherzo, c'è infatti un passo simile nella Bibbia ", ha detto al primo forum interregionale organizzata Lunedì dal suo Fronte popolare All-Russia. "Il Codice proclama idee molto buone: uguaglianza, la fratellanza, la felicità." Chi sa perchè questa parte è sfuggita a Binelli. Ecco il riferimento: http://www.interfax-religion.com/?act=news&div=12690

VittorioMar

Mar, 26/01/2016 - 17:44

...una ideologia disastrosa con milioni di morti!!!

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

Prameri

Mar, 26/01/2016 - 20:30

L'ideale del comunismo puro sarebbe bellissimo: tutti gli uomini devono essere uguali, non deve esistere il ricco sfruttatore del povero, non devono esistere gli schiavi, tutti i bene devono essere comuni a tutti. Il vangelo e la bibbia, per molti aspetti, e altri libri 'sacri' predicano gli stessi concetti. Sono le applicazioni di questi ideali che si sono rivelate più meno quasi tutte disastrose per centinaia di milioni di uomini. Dittatori, re e imperatori sono stati superati, in occidente, dalla democrazia che è comunque malata, onerosa, smemorata, priva di identità, illusa, corrotta, avida, vecchia,

roberto zanella

Mar, 26/01/2016 - 20:36

...questo è un grande....ormasi possiamo dire che è il filosofo del "rinascimento nazionale e tradizionale russo "

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Mar, 26/01/2016 - 21:03

Visto che siamo in tema di memorie, perchè non rinfrescare anche quelle scomode, rimarcando (per esempio) che Lenin come Hitler erano di origine ebraica. Dunque viva la ritrovata San Pietroburgo, abbasso la famigerata Leningrado. E se qualcuno nei post vorrebbe rimarcare un possibile aggancio ai temi biblici, col senno di poi, sarebbe come paragonare due convogli storici che apparentemente procedono parallelamente e successivamente uno dei due deraglia tragicamente. Tipico dei doppioni falsificati.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 26/01/2016 - 21:32

PUTIN IO STO CON TE,SEMPRE PIU GRANDE!

fert64

Mar, 26/01/2016 - 22:40

Il comunismo come il cristianesimo è per noi mortali un utopia ma Putin è meglio del Papa per riconoscere i limiti del suo credo. Con le idee e le religioni, se non sono figlie del popolo, non si mangia. Solo il compianto Capoccione alla fine aveva ragione cercando il consenso genuino, il suo errore: cercare di far lavorare gli italiani

Mery12

Mar, 26/01/2016 - 23:42

Scusa dave_d, è allora? Di quelle idee buone che ha citato Putin quali ritieni di essere cattive? Guarda che io che ho vissuto l'infanzia in URSS comunistico ho dei bellissimi ricordi, perché con tutti i difetti che aveva il comunismo aveva tanti anche buone idee e a quelli si riferiva Putin. E hai ragione! Ma hai ragione solo in una parola: inutile! Inutile cercare di incastrare una persona che a voi sta così antipatico! Perché comunque qui torti e ragioni non ci sono più, sono solo le opinioni ma la vita mostrerà poi il resto come andrà. Invece anche io non capisco alcuni e pochi devo dire simpatizzanti a Obama, per quali meriti?

mila

Mer, 27/01/2016 - 03:22

L'articolo non spiega che Putin ha criticato Lenin soprattutto perche' creo' un'Unione dove le singole Repubbliche federate avevano il diritto di secedere (secondo lui una delle cause del crollo dell'URSS). E anche in questo Putin non ha tutti i torti.