Il Quebec volta pagina: vince la destra anti-immigrazione

Storico risultato per Coalizione Avvenire Quebec di François Legault. Per la prima volta dopo 15 anni, i liberali perdono il potere

Il Quebec volta pagina. Il risultato è storico: dopo 15 anni di governo ininterrotto da parte dei liberali, questa volta le urne premiano la Coalizione Avvenire Quebec (Qac), guidata da François Legault. E per la prima volta, arriva al potere una formazione non indipendentista e contro l'immigrazione di massa.

Il Caq ha conquistato gli elettori attraverso un messaggio chiaro: una gestione più efficiente delle finanze pubbliche e un processo di immigrazione controllato e molto più rigido. Proprio sotto questo secondo punto, Legault ha denunciato più volte il fallimento della politica di integrazione proposta dal premier uscente, Philippe Couillard. E in campagna elettorale ha spesso paventato l'ipotesi di una riduzione temporanea dell'immigrazione di almeno il 20% con criteri di selezioni per gli ingressi nello Stato, fra i quali test di lingua francese ma anche sulla compatibilità della persona con i valori del Canada.

Secondo le proiezioni dei seggi, il partito di destra avrà la maggioranza assoluta all'Assemblea Nazionale. Subito dopo, ci sono i liberali di Couillard e infine i due partiti indipendentisti. Debacle per il "Parti quèbècois", che nonostante la sua forte campagna contro l'immigrazione, ha avuto il suo peggior risultato. Probabilmente, l'elettorato del Quebec ha deciso di puntare tutto sul partito di Legault. Il premier Justin Trudeau si è congratulato con il vincitore. Ma per il capo del governo non è un segnale positivo: il Paese si sta ribelando alle sue politiche.

Commenti

timoty martin

Mar, 02/10/2018 - 09:57

Finalmente, iniziano a capire anche loro.

tosco1

Mar, 02/10/2018 - 09:58

Il mondo,in mano a politicanti simili a branchi di cani randagi affamati, ha messo a ferro e fuoco ed in pericolo le societa' occidentali, vittime, haime',del buonismo fanatico o interessato, della dempocrazia ridotta a una poltiglia informe, ed alle leggi messe a presidio della demcrazia, utilizzate contro di essa. Questa pentola a pressione, sta scoppiando in ogni angolo del mondo. E' un fatto naturale. Qualunque persona o animale, messa in un angolo, senza vie di uscita, finisce,per salvarsi, per diventare anche molto cattiva.E'un risultato naturale come la vita.Direi,... scontato.

gneo58

Mar, 02/10/2018 - 10:11

evvai !

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 02/10/2018 - 10:40

nel CIVILISSIMO Québec....... MOLTO BENE.......

baronemanfredri...

Mar, 02/10/2018 - 10:42

W LE QUEBEC LIBRE DIREBBE DE GUALLE DI NUOVO. VOLEVANO UNA SINISTRA MONDIALE ORA HANNO UNA DESTRA PLANETARIA.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 02/10/2018 - 10:46

Ohi,ohiii trudeau come la metti??Anche tu hai una nonnina che ti consola???

Ma.at

Mar, 02/10/2018 - 11:28

E' chiaro da tempo che gli immigrati non vogliono integrarsi, ma soltanto vivere a spese dei paesi civili costretti ad ospitarli e se capita l'occasione ammazzare qualcuno con aggressioni, rapine stupri e naturalmente attentati per poi andare in "paradiso".

Luigi Farinelli

Mar, 02/10/2018 - 11:38

Il Canada era ormai arrivato a rivaleggiare con la Svezia in fatto di politicamente corretto, ideologie buoniste, relativismo etico e ricerca di sempre nuovi "diritti civili".

SpellStone

Mar, 02/10/2018 - 11:39

Vorrei far notare, che parlano di immigrazione regolare arrivati in aereo (visto che confinano solo con gli USA non hanno immigrati irregolari). Quindi e' una cosa molto più dura di quella italiana.

piardasarda

Mar, 02/10/2018 - 11:39

Se questo, dopo tutti gli altri in Europa, non è un segnale esplicito per quella parte del mondo occidentale pro immigrati! La Turco ieri predicava i vantaggi dell'accoglienza diffusa, in modo tale da consentire alle mafie africane, sulle quali nessuno indaga, di conquistare e controllare meglio il territorio (dove vive? forse in Turchia)

il corsaro nero

Mar, 02/10/2018 - 11:52

@SpeelStone: veramente l'articolo parla di immigrazione d massa e dunque non penso sia tutta regolare!

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 02/10/2018 - 12:44

Anche qui finirà allo stesso modo. La gente è stufa. L'unica cosa che interessa ai trinariciuti sinistrati è riempire l'Italia di clandestini delinquenti e non se ne può più.

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 02/10/2018 - 12:47

I sinistrorsi si sono impadroniti del termine LIBERALI perchè si vergognano di definirsi COMUNISTI SOVIETICI etc

Una-mattina-mi-...

Mar, 02/10/2018 - 12:56

ORMAI IL RE E' NUDO PURE IN CANADA

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 02/10/2018 - 13:29

Ogni tanto una buona notizia....

fisis

Mar, 02/10/2018 - 13:32

Ho sempre pensato che le prime persone a svegliarsi nei paesi occidentali dovessero essere i gay e le donne. Se dovesse prevalere l'islam e la sharia, a causa di un'immigrazione massiccia e incontrollata, i diritti li vedrebbero col binocolo, anzi sarebbero cancellati dall'oggi al domani e loro stessi sarebbero in pericolo di vita, in particolare i gay. Forse il mondo occidentale si sta svegliando dal torpore indotto dalle sinistre.

ziobeppe1951

Mar, 02/10/2018 - 13:33

Chissa come la prenderà la vendolona ora che la collaborazione Puglia e Quebec è gestita dalla DESTRA anti-immigrazione...non vorrei che ce lo ritrovassimo con suo marito...non per volontà sua......

Ritratto di Ardente

Ardente

Mar, 02/10/2018 - 14:03

ahahah crolla in un altro paese liberale la balla della societa' multietnica e multiculturale (che cosa hanno da proporci di cosi superiore.. assistenzialismo? delinquenza? fanatismo religioso? incapacita' di integrarsi? usi e costumi alieni alla nostro modo di vivere?

agosvac

Mar, 02/10/2018 - 14:44

Nessun Paese, neanche quelli più ricchi, può sostenere un'immigrazione non controllata!

Ritratto di RedNet

RedNet

Mar, 02/10/2018 - 15:43

fatto bene, avanti cosi

gedeone@libero.it

Mar, 02/10/2018 - 16:37

Anche i Canadesi si stanno svegliando. Mi fa enorme piacere.