Quell'asse tra Grecia e Russia che fa tremare Angela Merkel

Il prossimo 8 aprile Alexis Tsipras volerà a Mosca, per cercare nuovi aiuti economici. E la Germania trema: "Il vertice greco-russo è volutamente minaccioso"

La Grecia non sembra essere uscita dalla crisi, anzi. La rabbia nei confronti della Troika monta sempre di più e, così, il primo ministro ellenico Alexis Tsipras guarda a oriente: alla Russia di Vladimir Putin. Il prossimo 8 aprile, infatti, Tsipras volerà a Mosca. L'obiettivo? Creare un nuovo asse economico che possa liberare la Grecia dalle tenaglie europee. Come scrive il Corriere, questo volo "preoccupa e irrita il mondo politico tedesco. Non per il viaggio in sé: anche Angela Merkel e François Hollande hanno incontrato Vladimir Putin, di recente — come ha ricordato la cancelliera stessa. Il problema è che il vertice greco-russo è visto come volutamente minaccioso".

Questo vertice, secondo i politici tedeschi, punterebbe alla "creazione di una relazione speciale con Mosca che per Atene sarebbe almeno in parte alternativa a quella con Bruxelles". La Russia infatti potrebbe venire incontro a Atene, attraverso aiuti economici, soprattutto in vista della maxi rata da 460milioni che la Grecia dovrà pagare, entro il 9 aprile, al Fondo monetario internazionale.

Annunci
Commenti
Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 04/04/2015 - 13:35

OLTRE A BUTTARLI FUORI DALL'EUROPA CACCIAMOLI FUORI ANKE DALLA NATO. COSI' LA TURKIA POTRA' INVADERLI COMODAMENTE.

agosvac

Sab, 04/04/2015 - 13:40

Ma che cosa pretendono questi deficienti della UE??? che la Grecia si faccia, gentilmente, macellare dalla Germania della merkel/Hitler??? Già cruccolandia di danni alla Grecia ne ha fatti più del dovuto con Hitler, ora dovrebbe "accettare" le imposizioni di una deficiente??? E' più che giusto che la Grecia, se non riceve aiuti dall'UE si rivolga all'unico che potrebbe aiutarla, cioè a Putin!!! Anche Renzi avrebbe dovuto fare accordi con Putin invece che accettare le imposizioni dell'UE cruccolandese!!! Se ci riesce la Grecia, ben venga: si aprirebbe una strada larga come un'autostrada!!!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Sab, 04/04/2015 - 13:45

La Grecia sembra destinata a uscire dall'euro, dall'Unione Europea e dalla Nato. Si preannunciano grandi ma amare risate quando la Grecia ufficializzerà che non vorrà più pagare i suoi debiti e comincerà ad accogliere nei suoi porti le navi militari russe.

lupo1963

Sab, 04/04/2015 - 13:58

Ai tedeschi :vi piace vincere facile,eh?

magnum357

Sab, 04/04/2015 - 14:04

Cara Angela, Mr Tsipras te lo mette in quel posto perchè non pagherà un cent il 9 Aprile p.v. !!! Pagherà stipendi e pensioni !!! la Grecia si farà aiutare dalla Santa Madre Russia con cui gli ortodossi condividono il proprio credo religioso, il che aiuterà molto nelle trattative. Poi la Grecia uscirà dall' euro e non ti pagherà un ghei !!!!

paolozaff

Sab, 04/04/2015 - 14:15

Con tutte le belle isole che la Grecia ha per la Russia, anzi per i nuovi ricchi Russi, sarà un gioco da ragazzi!!!

Albius50

Sab, 04/04/2015 - 14:15

Credo che la situazione GRECA è un problema che l'Europa ha creato; vi ricordate le olimpiade bene i Tedeschi sono stati i primi che con le mazzette hanno fatto i lavori olimpici che hanno generato debiti OLIMPICI, ora con un buon patto con i Russi che hanno tutto ma non i paesaggi meravigliosi della Grecia avranno turisti russi tutto l'anno e magari anche una bella flotta Russa militare nel Pireo e non in Crimea.

gamma

Sab, 04/04/2015 - 14:17

La notizia in realtà non è nuova. Tsipras ha subito iniziato a far la corte alla Russia, sia per approvvigionamenti di idrocarburi a basso costo sia per un eventuale salvataggio finanziario. Cosa potrebbe dare in cambio la Grecia ai russi? Parecchie cose. Intanto il "No" ad altre eventuali sanzioni della UE nei confronti della Russia. Infatti i regolamenti UE prevedono che per le decisioni di politica estera vi debba essere l'unanimità e basta un voto contrario per annullare qualsiasi decisione. Che altro? Ebbene, la Grecia ha 4000 isole e si sa che la Russia sarebbe molto contenta e pagherebbe bene se potesse avere una base navale al centro del Mediterraneo. Un po' meno contenti sarebbero gli americani e l'UE. Ma è proprio questo che Tsipras forse vuole: mettere in allarme UE e Stati Uniti. Per concludere, la partita si fa interessante e finora i greci se la sono giocata discretamente. Più che tifare per l'uno o l'altro contendente sono curioso di vedere come andrà a finire.

Roberto Casnati

Sab, 04/04/2015 - 15:21

Grecia batte Merkel 1 a 0.

gigi0000

Sab, 04/04/2015 - 15:37

Credo sarebbe la soluzione migliore. Non si pagano i debiti con altri debiti maggiori e non si deve costringere il popolo alla fame. Indebitandosi ancora, la Grecia metterebbe a repentaglio la vita e la salute dei propri cittadini per i prossimi decenni. Non credo questo piacerebbe, né gioverebbe ai greci. Se anche noi ragionassimo un po', ne trarremmo le conseguenze e, magari col Berlusca, Putin sarebbe felice di darci una grossa mano, senz'altro maggiore di quella americana ed europea. Perché quindi non partecipare alla fondazione della nuova banca asiatica e della sua moneta?

tRHC

Sab, 04/04/2015 - 15:57

PENTOLAIO,CULONA & COMPANY STANNO FACENDO DI TUTTO PER AVVICINARE LA RUSSIA AI NOSTRI MARI MA BRAAAAVVVIIIIII

tRHC

Sab, 04/04/2015 - 16:02

I signori/e a Bruxelles non sanno cosa vuol dire la fame,ma da ora in poi si renderanno conto,specialmente la culona!!!

VittorioMar

Sab, 04/04/2015 - 16:45

..finalmente una notizia bella e di speranza per l'EUROPA!

alberto_his

Sab, 04/04/2015 - 16:53

Brava Russia: dopo l'accordo sul Turkish Stream con la Turchia ora lusinghi l'ortodossa Grecia. Attendila al varco dell'UE. Ci pensasse anche all'Italia abbandonando NATO e UE (solo una mia boutade questa, ma serebbero molti a seguirla), resuscitando il South Stream con un percorso differente e contribuendo alla formazione dell'unione Euroasiatica.

Ettore41

Sab, 04/04/2015 - 17:30

La Russia da sempre ha cercato di avere uno sbocco sul Mediterraneo. Alla Fine della Seconda Guerra Mondiale Churchill e Roosvelt erano riusciti a tenere la Grecia nell'Ovest. La politica di austerity della Merkel sta spingendo I greci nelle braccia di Putin. Complimenti Frau Angela, bel colpo.

Ettore41

Sab, 04/04/2015 - 17:36

Ho inviato il mio precedente intervento senza leggere quelli che mi hanno preceduto. Vedo ora che molti condividono la mia analisi e, purtroppo, paure. Mi chiedo e vi chiedo: Ma chi ci governa e chi governa l'Europa ha materia grigia nel cervello o si affida incoscientemente a burocrati del calibro di Monti e Boeri?

alfa553

Sab, 04/04/2015 - 17:58

Quando la germania entro nell'euro, mi dissi che era la fine.La germania e riuscita a non fare dell'europa un paese unito (HAHAHAHAH) ed e giusto che la grecia vada con la russia , non fosse che per fare un dispetto a una donna stupida e corta.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Sab, 04/04/2015 - 18:00

Speriamo almeno la culona si calmerà ed anche i suoi amici, i compagni italiani, avranno di che pentirsi di essersi prostrati ai sui piedi, certo che la cosa è buffa, coloro che anno approvato senza aver dubbi la costruzione del "muro della vergogna" sostenendo che la riunificazione della Germania era un pericolo, adesso adorano questa nazione che ci distrugge economicamente.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Sab, 04/04/2015 - 18:00

Tsipras mi piace sempre di piu'. Magari se anche l'Italia cominciasse a pensare di uscire dalla comunita' europea e ancora meglio dalla Nato. Sarebbe ora che le nazioni cominciassero a ridiventare arbitri dei loro destini e non rincorrere la culona tedesca e il guerrafondaio abbronzato.

Ritratto di IRON

IRON

Sab, 04/04/2015 - 18:32

Ah e' il vertice "pericoloso". Credevo fosse la guerra portata in Ucraina da incoscienti filo americani, pensavo fossero i carri armati USA transitati in Austria per l' Ucraina le scorse settimane, oppure le sanzioni demenziali che mirano a destabilizzare la Russia, oppure i diktat alla Grecia. Ma no e' solo il vertice! Tiro un sospiro di sollievo. Siamo in buone mani sia in Europa che in Italia.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Sab, 04/04/2015 - 18:47

1) IL POPOLO GRECO FINALMENTE SI RIBELLA AGLI AGUZZINI DELLA FINANZA. Le banche tedesche e francesi hanno tratto profitti enormi per i primi dieci anni tutelati da una moneta unica totalmente staccata dallla realtà del sistema economico greco. Chiaramente, come accade anche da noi, tutto questo ha creato squilibri interni ed esterni aggiustabili esclusivamente svalutando salari e tagliando servizi essenziali fino all'inevitabile collasso economico.

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Sab, 04/04/2015 - 18:48

2) Ma con la creazione dei fondi salvastati che ci sono costati già circa 60 miliardi di euro ( ringraziamo per questo quel criminale di Monti ), hanno salvato le banche tedesche e francesi creditrici di Atene. In pratica abbiamo pagato noi i debiti alla finanza internazionale e pur non avendo poco o nulla a che fare con questa storia il popolo italiano è diventato uno dei creditori principale della Grecia. Tutto questo mentre in questi ultimi 3 anni tedeschi e francesi si sono comprati pagandoli niente le grandi reti di distribuzione, autostrade, reti della telefonia mobile, aeroporti, imprese soprattutto agricole, alberghi e pezzi di territtorio greco.

LuPiFrance

Sab, 04/04/2015 - 19:02

Esiste un'affinità tra Grecia e Serbia e tra Serbia e Russia legati da tradizione religiosa....

Giovanni Aguas ...

Sab, 04/04/2015 - 19:35

Sono sempre stato a favore di un'Europa unita, tipo Stati Uniti. Ma qui vedo che c'e' una nazione, la Germania, che da ordini a tutti e alla quale tutti devono obbedire. Non esiste altro. Non esiste un governo centrale serio, solo burocrati che non si sa neppure come passano il tempo in attesa del loro stipendio. Che delusione!

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 05/04/2015 - 10:46

anche l' Italia dovrà presto cercare soluzioni russe cosi come le sta cercando la Grecia che evidentemente è in condizioni molto peggiori dell' Italia: solo la signora Merkel non si rende conto che le condizioni della germania sono peggiori delle nostre