"Questa non è una fede per persone transessuali"

Il vescovo di Cadice proibisce a un ragazzo trans di fare il padrino di battesimo a suo nipote. E subito si sono scatenate le polemiche

"Questa non è una fede per transessuali!". Potrebbe essere questo, parafrasando il nome della pellicola dei fratelli Coen, il titolo che strilloni di un'altra epoca griderebbero agli angoli delle strade per annunciare quanto avvenuto a Cadice. Nessuna provocazione o iperbole della realtà, piuttosto un'esegesi che riassume, nell'adattamento del titolo di un film, un episodio che ha sollevato polemiche e scontri nella cattolicissima Spagna. Il vescovado di Cadice e Ceuta ha infatti proibito ad Alex Salinas, transessuale di 21 anni, di essere il padrino di battesimo del nipote. E l'estromissione dalla funzione è stata così spiegata da fonti del Vescovado: "Non ha il requisito di condurre una vita congruente con la fede".

Intervistato dall'agenzia Efe, il giovane ha così parlato in merito all'accaduto: "Io sono molto credente e quanto successo è stato per me come un pugno nello stomaco. Per la Chiesa sono una donna ma la mia carta d'identità dice invece che sono un uomo". Alexis, infatti, da febbraio dell'anno scorso risulta essere registrato all'anagrafe come uomo e anche il documento d'identità alla voce "sexo" recita M. Il giovane, che è nelle liste di attesa per effettuare un'operazione di cambio sesso, ha poi aggiunto: "Per loro sono malato e alcune persone con cui ho parlato si sono rese disponibili a darmi il perdono, come se io stessi peccando". Peccare di non essere congruo con la fede in quanto fedele a se stesso: questo ciò che ha paralizzato il giovane, un verdetto draconiano che ha visto opporsi diverse realtà iberiche. A tutela dei diritti di Alexis, in primis, si è schierata la deputata transessuale spagnola del Psoe Carla Antonelli che ha tuonato: "La spiegazione della Chiesa è una falsità perchè non c'è nessun Codice di Diritto Canonico dove sta scritto che un transessuale non può essere padrino di battesimo. Questa è una mancanza di rispetto assoluta". Poi, ricordando quando Papa Francesco a gennaio ha ricevuto in udienza il transessuale spagnolo Diego Neria Lejarraga, la deputata del Psoe ha concluso: "Mentre il papa riceve transessuali in Vaticano, la Chiesa Cattolica Spagnola continua a vivere nel Medioevo".

Commenti
Ritratto di attilio-di-schioppo

attilio-di-schioppo

Mer, 29/07/2015 - 12:51

a me hanno impedito di fare da padrino insieme a un'altro zio (siamo due zii maschi uno per famiglia) dei miei 2 nipoti. un maschio e una femmina, un padrino e una madrina!perche noi come zii maschi non possiamo dare un'educazione cattolica coerente , capito? mi sembra logico anche se siamo entrambi etero. niente da fare, quindi "la parte" della madrina dovette impersonarla una nostra parente di quelle abbastanza distanti dal nucleo famiglia. quanta ipocrisia in questa povera chiesa cattolica...

java

Mer, 29/07/2015 - 13:06

ha fatto bene il vescovo. Non capisco perche' i fanatici lgbt insistano nel voler sfregiare la fede. Ogni gay pride e' pieno zeppo di insulti alla chiesa e alla religione. Perche' mai costoro dovrebbero essere ammessi alle funzioni religiose? Oltretutto se uno si presenta come 'padrino' non puo' diventare 'madrina' qualche mese dopo. Basta con la botte piena e la moglie ubriaca. Volete dileggiare la chiesa un giorno si e l'altro pure? non lamentatevi di non essere ammessi alle funzioni

capitanuncino

Mer, 29/07/2015 - 13:16

la verità è che il prete non sapeva se scrivere Padrino o Madrina e ha scatenato questa polemica per togliersi d'impaccio :-)

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mer, 29/07/2015 - 13:38

Meno male che 'sto vescovo si è svegliato in tempo. Basta con il buonismo e il Volemose bbene. Se sei finocchio fai quello che vuoi, ma a casa tua, non a casa mia o nella chiesa.

agosvac

Mer, 29/07/2015 - 14:07

Per quanto riguarda matrimoni tra omosessuali o transgender, sono d'accordo che sono fuori non dalla Chiesa ma dalla logica. Ma per quanto riguarda la fede in sé e per sé, quella non guarda, non può guardare se uno è omosessuale o transgender. Gesù non predicava solo per pochi, predicava per tutti indifferentemente. Gesù si è fatto uomo per perdonare non per condannare. O, forse, la Chiesa ha dimenticato ciò che disse Gesù "chi è senza peccato scagli la prima pietra??????? Purtroppo temo che molti sacerdoti e con questo termine intendo sia i preti semplici che gli alti prelati tipo vescovi o addirittura cardinali, abbiano dimenticato i veri insegnamenti del Cristo.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 29/07/2015 - 14:25

MOLTO SPESSO QUESTI "GENERAKI" DELLA CHIESA SI COMPORTANO COME GLI ISLAMICI. SAREBBE BENE RIMANDARLI A SCUOLA DI RELIGIONE CATTOLICA. PER I CATTOLICI , TUTTI, SONO FIGLI DI DIO.

goorka

Mer, 29/07/2015 - 14:32

iCaro Agosvacca finisci la frase....Io non ti giudico ma vai e non PECCARE più!!!!! Quel trans pecca contro il VI comandamento....

elalca

Mer, 29/07/2015 - 14:32

quoto faustopaolo

PDMAFIA

Mer, 29/07/2015 - 14:48

Il problema del cambio di sesso non ha nulla a che vedere con etica o religione semplicemente non esiste alcuna operazione chirurgica in grado di convertire le differenze organiche che distinguono un uomo in una donna o viceversa. Ed è tanto chiaro che ormai tagliano corto e certificano il cambio di sesso senza nemmeno l'operazione bufala confermando che questa è solo ideologia. C'è da chiedersi se è più malato quello che vuol cambiare sesso o quello che conferma il cambiamento sapendo di mentire. Se qualcuno fosse tanto ignorante da non conoscere le innumerevoli differenze organiche e genetiche che ci sono fra uomo e donna beh può sempre ripartire dall'asilo e stare attento a scuola questa volta. Questa è un società al totale sbando che certifica come famiglia un'unione fra due che mai potranno costituire famiglia in quanto non in grado di riprodursi. Una casa senza fondamenta viene giù sarà questione di tempo ma l'occidente è destinato al botto.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Mer, 29/07/2015 - 15:03

La faccia di creta di certa gente è stupefacente. E' lapalissiano che un trans non possa fare il padrino/madrina ad un battesimo. Come può assumersi degnamente l'onere di insegnare la fede cattolica uno che con la sua vita ostenta di farne strame? Un calcio nelle devastate terga e alé, avanti un altro! Bravo vescovo, ce ne fossero come te!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 29/07/2015 - 15:04

attilio-di-schioppo: ma se la chiesa ha delle regole, perché le vogliamo sempre rompere? Pensiamo di essere i più belli? Sono regole belle o brutte, moderne o antiche quanto vuole, ma sono regole e vanno rispettate. Provi ad andare in un casinò senza la cravatta e poi vede se la lasciano entrare! Fuori dal tempo? Lo vada a dire a loro. Provi a entrare in una moschea con le scarpe e poi mi sa dire. Fuori dal tempo? Lo vada a dire a loro!!! Basta con questa moda di presentarsi in chiesa (solo quella cattolica, per la verità...le altre stangano e fanno male!) a fare i propri comodi e pretendere di avere ragione. E' ora di smetterla e di imparare anche l'educazione e il rispetto, che non sono mai fuori dal tempo!

Rosarosaerosae

Mer, 29/07/2015 - 15:04

Nessuno sceglie di essere transessuale, cosí come nessuno sceglie di essere gay. È la natura che fa nascere omosessuali il 5% delle persone. Le persone transessuali (non i travestiti a scopo prostituzione o spettacolo che in Italia vengono chiamati trans) sono tali perché non è avvenuta una corretta maturazione dei nuclei del cervello che sovraintendono l'identitá di genere per una disfunzione ormonale prenatale. PERTANTO tutti i commenti dispregiativi da parte dei commentatori eterosessuali sono pura CATTIVERIA. E la Chiesa dovrebbe smetterla di discriminare queste persone, perché siamo tutti figli di Dio

luigi.muzzi

Mer, 29/07/2015 - 15:18

mi trovi, il vescovo, un solo passo della bibbia in cui si vieta la religione (in realtà l'antico testamento nonne parla mai) incui si vieta l'accesso ai transex ...

Totonno58

Mer, 29/07/2015 - 15:23

E' davvero un vescovo o è vestito da carnevale?

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 15:27

a PARTE IL FATTO CHE SONO ETERO E ME NE VANTO Mi piacciono le donne e il solo contatto con un altro mi reca schifo e ribrezzo(fratelli compresi) La natura mi insegna che,non so di casi di gaysmo fra gli animali. Pertanto,non capisco ed aborro queste manifestazioni per mettersi in mostra(classico dei gay)e pretendere gli stessi diritti dei genitori biologici. Ma che si uniscano come vogliono,s'inculino a vicenda Ma nel privato,che nessuno glielo impedisce. D'altronde anch'io ho i miei vizietti(tutti femminili)ma non pretendo di rubare i figli degli altri(coppia etero) che li educherebbero secondo i loro canoni e non insegnandogli a farsisodomizzare come piace a loro.

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 15:46

PS.Un applauso al vescovo,nella speranza che diventi il successore dell'anticristo italoargentino ipocrita,falso e timoroso dell'islam. VAI AVANTI VESCOVO CHE TI NOMINERANNO GIULIO III

Rosarosaerosae

Mer, 29/07/2015 - 15:52

Per Carboni oreste 15,23. 1) Lei si vanta di essere etero ma ricordi che della sua eterosessualitá non ha nessun merito: ringrazi Dio per essere nato etero e rispetti chi non ha avuto la sua stessa fortuna. Negare alle persone gay i suoi stessi diritti, incluso il matrimonio, l'adozione e la procreazione assistita, è cattiveria e basta. 2) Nessuno apprende ad essere gay! Esattamente come un gay non apprende ad essere etero (vedi fallimento di tutte le terapie psicologiche) 3) Sono etero e, se scrivo queste cose, è perché credo che la destra e le religioni dovrebbero ristrutturare le loro convinzioni basate sul pregiudizio e su libri datati millenni, alla luce delle scoperte della scienza

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mer, 29/07/2015 - 15:52

Sono d'accordo con quanto ha scritto JAVA. saluti

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 16:14

E son sicuro di una cosa aberrante. Le coppie"maschili" vorranno "educare" i maschietti,come le coppie lesbo vorranno ed otterranno di "educare" le femminucce. Cosi' da ottenere l'imposizione delle loro devianze sessuali. Da malati mentali komunisti. PS.Non conosco nessun gay,maschile o femminile che sia sfavorevole a tali unioni contronatura. Altro che Sodoma. Ixxxxxxxe comunista,scrivi un libro su Sodoma e non solo Gomorra. Te ne guardi bene,in quanto ti ritengo della sponda opposta.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Mer, 29/07/2015 - 16:20

@Rosarosaerosae, può darsi che nessuno scelga di essere omosessuale, ma di sicuro quella di appartenere alla Chiesa Cattolica non può non essere altro che una scelta deliberata.

faberlonc

Mer, 29/07/2015 - 16:25

Questo Vescovo (uno su 1000) si è comportato da coerente cattolico, fatevene una ragione. E chi straparla di diritti in ambito religioso non sa quel che dice.

faberlonc

Mer, 29/07/2015 - 16:30

@Rosarosaerosae il 3° punto che scrive si può tradurre così: abbandonare la religione del Dio che si è fatto uomo ed abbracciare la religione dell'uomo che si fa Dio. Se a lei va bene così, per me è aberrante.

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 16:45

tonto nno. Come da prassi komunista idiota. Non sai al dila dello stare in tema e dare le solite risposte idiota. In quanto siete incapaci di replicare con argomenti seri,se non insultando. Ti fa forse schifo idiota che altro non sei,che un prelato predichi a seconda del crisma ricevuto ed abbracciato,invece di kakarsi sotto come l'anticristo argentino vestito di bianco?O preferisci che tal Prelato sia pedofilo,come speri pur di poter sparare le tue kazzate antittutto cio' che non sia nella tua mente bacata da idiota?

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 29/07/2015 - 16:52

Totale sostegno a questo vescovo coraggioso in un paese decadente e corrotto come la Spagna post-zapateriana! Non capisco i soliti noti chr si scandalizzano per questa scelta irreprensibile. Come può impersonare un modello di vita cattolica, una persona che incarna in modo ostentato e impenitente una condotta di vita così sfacciatamente contraria alla fede? Come potrà insegnare al battezzato che Dio ha fatto l'uomo maschio e femmina e che ciascuno deve riempire di significato il sesso naturale che riceve come dono, quando egli è l'incarnazione palese dello stravolgimento di questo principio? Qualcuno deve imparare che la dottrina della chiesa è il riferimento ultimo del bene e del male ed è attraverso questa prospettiva definitiva che il bene e il male può essere colto. L'insegnamento della chiesa non cambia con la moda , non si deve aggiornare.Volete aggiornare la parola di Dio? Chi siete voi per giudicarla?

maurizio50

Mer, 29/07/2015 - 16:55

E pensare che adesso alla CEI starebbero bene pure i matrimoni tra gay! Cosa non si farebbe per non pagare l'IMU!!!!!!!!!

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 29/07/2015 - 16:55

@attilio-di-schioppo L'ipocrisia la incarna persone come lei! ipocrita è chi pensa che vivere alla moda deve essere l'unico criterio della vita! Il criterio che ci viene donato per la salvezza è quello della fede e della sua dottrina immutabile! Ipocrita è chi pensa che questa dottrina possa adeguarsi alla moda e ai comodi propri, caro amico!

isolafelice

Mer, 29/07/2015 - 16:56

Oltre alla Bibbia in cui è riportata la Parola di Dio, il vero credente deve anche seguire il Catechismo. Chi si pone al di fuori di queste "regole" vive in condizione di peccato e quindi bene fa il Vescovo a seguire senza distorsioni o accomodamenti facili ed ipocriti le giusta e retta via. Alcuni invece vorrebbero che sia la Parola di Dio che la liturgia ed il sacerdozio cambiassero a seconda delle, secondo me, "involuzioni" sociali e delle mutevolissime pretese di "diritti" che ci vengono propinati ogni tre per due. Le Chiese protestanti ed evangeliche che sono solite "concedere" secondo l'aria che tira tutte le deviazioni possibili, sono in profonda crisi sia di fedeli che di credibilità.

java

Mer, 29/07/2015 - 16:59

Rosarosaerosae vaneggia. L'omosessualita' si apprende e come. Il numero di persone a vario titolo in galera per crimini sessuali o che hanno psicosi sessuali, per la stragrande maggioranza sono stati molestati da piccoli. Ci sono statistiche americane che vedono i figli delle coppie omo al 40% omosessuali anche loro. Dato che il modello che hanno e' quello si sentono portati a seguirlo. L'omosessualita' e' una scelta o viene indotta. Non esiste il gene gay. Chi sceglie una vita cosi non deve sposarsi e adottare bambini.

isolafelice

Mer, 29/07/2015 - 17:04

@Rosarosaerosae: secondo me invece è pura cattiveria negare il diritto di un bambino di conoscere il proprio vero padre, la propria vera madre, o negargli il diritto di avere sia un padre che una madre. La parte più debole in quelle pseudofamiglie formate da gay o da persone che hanno acquistato i bambini mediante altrui utero o attraverso la scelta di un embrione tra i mille che poi saranno gettati nella spazzatura, sono proprio i bambini. A Lei sarebbe piaciuto crescere senza sentire l'amore di sua madre o di suo padre? E non mi si venga a dire che la cosa è indifferente.

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 29/07/2015 - 17:05

@agosvac non è così! Non può decidere lei secondo la logica del mondo quello che deve o non deve riguardare la fede! Cosa vuol dire la "fede in se per se"? La fede non ci lascia dove siamo! Ci deve trasformare ci deve Cristificare! Non può decidere lei in che ambito limitare la fede, magari ! Cristo è venuto per tutti indifferentemente, si, specialmente per i lontani, ma non per confermarli nel peccato ma per purificarli nella misericordia, che significa convertirsi, riorientarsi verso Dio, abbandonare il peccato! Allora siamo nella grazia e siamo riconciliati con Dio! Questa è la corretta versone della misericordia , che è ben lontana dal dire facciamo quello che ci pare tanto Dio è buono...

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 29/07/2015 - 17:12

@agosvav cito:"la Chiesa ha dimenticato ciò che disse Gesù "chi è senza peccato scagli la prima pietra???????" Caro amico è Lei che dimentica il resto, come molto falsi moralisti (o veri immoralisti) nell'episodio che Lei cita (GV 8,1-11) Gesù impedisce la lapidazione dell'adultera (colta in flagranza di adulterio) ma perché? Egli in quanto Dio esercita la Sua divina potesta RIMETTENDO I SUOI PECCATI e le dice "va e NON PECCARE PIU"

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 29/07/2015 - 17:15

@agosvac ecco quindi la misericordia di Gesù! Ben lontana dalla superficiale concezione "fai quello che vuoi nessuno può giudicarti!" (tra l'altro questo è il primo comandamento del satanismo...), ma "riconosci i tuoi peccati e impegnati a trasformarti ricevendo la misericordia (tramite il sacramento della confessione) rialzati e impegnati a non affendermi ancora!"

Totonno58

Mer, 29/07/2015 - 17:18

Carboni oreste...restituisco al mittente ogni insulto e la invito ad usare il suo linguaggio penoso nel rivolgersi a sua madre o sorella...

angie_01

Mer, 29/07/2015 - 17:23

Mi viene da dire quello che disse il papa: chi siamo noi per giudicare?

Ritratto di tridentino

tridentino

Mer, 29/07/2015 - 17:23

@ALESSANDRO DI P... I figli di Dio sono solo i battezzati! Riceviamo la figliolanza divina solo mediante il battesimo! Chi non è battezzato non è (ancora) figlio di Dio anche se ci auguriamo che tutti possano diventarlo per poter ereditare il regno di Dio! Se tutti fossero figli di Dio a prescindere, perché battezzarsi? Essere figli di Dio ci innesta nne grazia di Gesù Cristo (solo mediante il battesimo), nel Suo Progetto di redenzione, e siamo chiamati a comportarci e a fare scelte di vita secondo la retta dottrina, e quella, amico mio, non cambia: Dio incarnandosi nel Figlio si è piegato sopra la nostra debolezza, confidiamo nella Sua grazia (per mezzo della confessione) per rialzarci dalle nostre inevitabili cadute, che chiamiamo con il loro vero nome: peccati!

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 17:33

Rosarosaerosae. Quando si ignora si e' ignoranti caro la mia garantista. In 15 anni di colleggio(quasi 3 fino ai 17 passati,(qualche siculo ci ha tentato,ma gli e' andata male,anche se poi se ne vanto". Si vanto' de che? Di esserci riuscito?(inutilmente) Pertanto,ho una mia teoria. Conoscendo alcune culture(islamiche)insediatesi in certe zone dell'Italia meridionale,in particolare in trinacria,si ha la cultura del kulo,come si ha la cultura del,io posso con le femmine,ma non guardare la mia baffuta consorte(ma chi te la guarda?)invece di divagare gay,rispondi sul fatto che nemmeno gli animali s'inkulano a vicenda. Chiamasi NATURAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 17:57

Rosarosaerosae. Dunque? Siccome non si ha avuto la forza di reagire(a due siculi piu' grandi di me)dovevo subire le loro devianze sodomitiche,magari subite dai loro padri o fratelli maggiori o da zii con problemi matrimoniali,ma felici di abbracciare la prassi islamica e la loro cultura del kulo? Brevemente.Nella cultura islamica che ha attecchito in trinacria e limitrofi,si ha diritto a 4 mogli. Ora,non essendo deficiente in matematica. Se in tutti i paesi le donne sono leggermente superiori agli uomini. E questi sposano 4 donne,mi sai dire come la rimanenza degli uomini soddisfa la loro sessualita'? I N K U L A N D O S I A VICENDAAAAAAAAAAAAAAA Possibile che non capisci?

Carboni oreste

Mer, 29/07/2015 - 18:11

tonto nno,al tuo riguardo,i miei non sono insulti la pura sacrosanta verita'. Dal Nuovo Garzanti che mi son portato dall'italietta. Idiota e' colui che si fossilizza sulle proprie idee(komuniste) E tu ne hai dato ampio esempio,in quanto qualunque sia l'argomento,vai sempre sulla stessa linea imparata a memoria a botteghe oscure.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 29/07/2015 - 18:17

Secondo me la questione non è che "mentre il papa riceve transessuali in Vaticano, la Chiesa Cattolica Spagnola continua a vivere nel Medioevo", come dice la deputata transessuale spagnola del Psoe Carla Antonelli. Perché l'un caso non giustifica l'altro e viceversa. Non è, insomma, una questione di progressismo, come il "chi sono io per giudicare" di Bergoglio, o di conservatorismo, come il rifiuto del transessuale della chiesa spagnola. Ma, piuttosto, chi dei due applica veramente il Vangelo. Questo è ciò che conta. E non essere moderno o antiquato. (1 - continua)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 29/07/2015 - 18:18

...Cristo non muta col tempo e con le mode. E, soprattutto, Cristo non si adatta, né regola il suo Vangelo a seconda delle depravazioni dell'umanità o della società o delle realtà o delle situazioni di fatto. Semmai, è il fedele che si adatta al Vangelo accogliendolo ed accettandolo in toto. Ricordarsi sempre di questo versetto: "Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare". (Matteo 18,6) (2 - fine)

claudio faleri

Mer, 29/07/2015 - 18:43

sono peggio della peste, mettono lo zampino ovunque è una vera cancrena

marvit

Mer, 29/07/2015 - 18:46

Ma la storia di Sodoma e Gomorra??............

asalvadore@gmail.com

Gio, 30/07/2015 - 00:12

Come in tutte le tre religiono monoteistiche le regole e la teologia sisono fatte milto dopo dalla burocrazia dei autoeletti comunicatori con il supremo, vedi il famoso I Tre I,postori di Alcofribas Nasier,cioé,Nosé, Gesú e maometto. Il Talmud é la produzione ebraica dell'epoca ellenistica, La Sunmma Teologica di San Tommaso é del Medio Evo e la Sunna di circa quattrocento anni dopo il Corano. Ergo tutte le dichiarazioni degli esponenti delle varie fedi sono spurie.

asalvadore@gmail.com

Gio, 30/07/2015 - 00:21

Parlando di Fede mi piace citare Diderot, é il credere in quello che si sa non essere vero. Esempio é il mistero della Trinitá, usando il linguaggio della logica ci si pongono due alternative, se sono tre accidenti di una sola sostanza sei un eretico e se sono tre persone di sstanza differente sei un pagano. É un garbglio di parole senza significato. Tra parentesi lo Spirito Santo che non esiste nei Vangeli é una sempplice copia del Logos di Platone.

Prameri

Gio, 30/07/2015 - 00:27

Rosarosaerosae, dove hai letto questa ipotesi: "Le persone transessuali sono tali perché non è avvenuta una corretta maturazione dei nuclei del cervello che sovraintendono l'identitá di genere per una disfunzione ormonale prenatale." Ipotesi che benché sia scorretta (l'omosessualità non è un problema ormonale e tanto meno psicologico ma genetico) almeno riconosce una alterazione fisica strutturale. Fuori da ideologie e da variabili culturali.

Prameri

Gio, 30/07/2015 - 00:29

Per il papa. "Chi sono io per giudicare????" E' solo il pontefice massimo! E’ il rappresentante della cristianità, almeno della cattolica. Se non giudica lui chi accidenti deve giudicare una questione morale rilevante come questa che riguarda in definitiva i bambini che adotteranno quei portatori di una 'scorretta maturazione dei nuclei cerebrali che sovrintendono all'identità sessuale' secondo l'espressione dell’omosessuale Rosarosaerosae? E' lecito per il pontefice defilarsi su una questione morale così grave lasciandosi sorpassare da una legge che 'verrà approvata in parlamento al massimo entro la fine dell'anno?' E attendere un pomposo e tardivo giubileo utile soprattutto per i grandi giri di affari che lo circonderanno.

Cacciamo i Padani

Gio, 30/07/2015 - 00:46

Il padrino o la madrina hanno un ruolo importante nel trasferimento della FEDE al bambino! Nessuno ti obbliga di stare nella Chiesa. Se ci stai rispetti le sue regole. E questo transessuale non le rispetta. Dovrebbe accettare la sua condizione, non cambiare sesso e darsi alla castità. Non ti piace questa regola? Nessuno ti condanna, ma NON PUOI FARE IL PADRINO di battesimo! Questo ragazzo sarebbe un pessimo esempio di fede cristiana: nella liturgia battesimale si professa la rinuncia al peccato. Capisco che in una società relativizzata come la nostra il peccato sia un concetto antiquato...ma per la Chiesa è sempre attuale. Un bravo al Vescovo di Cadice.

FRANZJOSEFF

Gio, 30/07/2015 - 06:33

NON MI IMPORTA DEI TRANS SONO PERSONE COME GLI ALTRI, DICO DA CATTOLICO CHE DIO NON PERDONA SOLTANTO UN PECCATO LA SUA NEGAZIONE

Totonno58

Gio, 30/07/2015 - 08:18

Carboni oreste...la lascio perdere, con un po' di compassione..."a lava' 'a capa 'o ciuccio se perde 'll'acqua e 'o 'ssapone!"

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 30/07/2015 - 09:58

Sembra che questo vescovo abbia una somiglianza stringente con un grande della Terra: Gorbaciov. Gli manca solo la voglia sul capo per essere identico.

Goodboy77

Gio, 30/07/2015 - 14:59

I vostri commenti mi ripugnano. Una persona di 21 anni considerata indegna di assistere un suo parente perché la sua identità non rispecchia la vostra ridicola idea di perfezione cristiana. Fatevi un esame di coscienza, siete patetici.