Raid di Israele in Siria: "Colpito sito di armi chimiche"

Quattro caccia di Tel Aviv avrebbe bombardato la base di Masyaf, nella provincia di Hama. Amos Yadlin, ex capo dell'intelligence israeliana: "Lì vengono vengono prodotti barili esplosivi che hanno ucciso migliaia di civili siriani"

Un'incursione rapida, precisa e letale. I caccia israeliani, questa notte, secondo quanto riporta Haaretz, hanno nuovamente bombardato una base militare in Siria, nei pressi di Masyaf, nella provincia di Hama. Nell'incursione sarebbero morti almeno due soldati (l'Osservatorio siriano per i diritti umani, legato all'opposizione, parla di 7 vittime). Lo Stato maggiore israeliano si è trincerato dietro un muro di silenzio, non commentando e non smentendo la notizia. Quel che è certo è che si tratta del primo raid israeliano dopo il cessate il fuoco del luglio scorso tra Bashar al Assad e i ribelli siriani.

La ricostruzione di Damasco

Damasco ha fatto sapere che "gli aerei israeliani hanno sparato diversi razzi dallo spazio aereo libanese alle 2.42 di giovedì". Dopo il raid, il governo israeliano minaccia "pericolose ripercussioni di questa azione aggressiva sulla sicurezza e stabilità della regione" e afferma che "questa aggressione giunge nel disperato tentativo di innalzare il morale crollato dei terroristi dell'Isis dopo le vaste vittorie riportate dall'esercito siriano su più di un fronte" e quindi conferma "il diretto supporto fornito da Israele all'Isis e ad altre organizzazioni terroristiche".

Siria, il giallo sulle armi chimiche

Un ex capo dell'intelligence militare israeliana, Amos Yadlin, ha scritto su Twitter che non si tratta di routine e che quello preso di mira è un centro scientifico militare: "La struttura a Masyaf produce anche armi chimiche e barili esplosivi che hanno ucciso migliaia di civili siriani".

Per il momento non ci sono conferme sul fatto che nella base di Masyaf vengano effettivamente prodotte armi chimiche. Anzi. In passato l'Onu ha spesso accusato Damasco di utilizzare armi non convenzionali contro i civili, ma in più di un'occasione queste accuse sono risultate infondate.

L'Osservatorio siriano per i diritti umani che, come è noto, è molto legato all'opposizione, fa sapere che un deposito vicino al centro di Masyaf era usato per conservare razzi terra-terra e che, almeno una volta, è stato visto personale iraniano e di Hezbollah. È quindi probabile che Israele abbia colpito gli obiettivi del Partito di Dio più che un centro di produzione di armi chimiche.

Il monito del governo siriano

La replica di Damasco è arrivata nel pomeriggio. Fonti militari hanno infatti affermato che presto potrebbero esserci "ripercussioni pericolose per simili atti ostili alla sicurezza e alla stabilità della regione".

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 07/09/2017 - 10:00

Israele non ci sta a che Assad vinca contro l'ISIS. La santa alleanza tra terroristi pseudo-islamici e terroristi israeliti. D'altronde non è nella Bibbia (Torah-Pentateuco) che si parla per la prima volta di "guerra santa"?

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 07/09/2017 - 11:25

---poi sarebbe ciccio kim il pericolo pubblico numero uno?---e netanyahu che posizione occupa?---ed israele feccia della terra che si arroga diritti di non rispetto della sovranità territoriale di altri stati dove lo mettiamo?---che gli ayatollah iraniani si sbrighino---ad imitare la corea del nord nei suoi programmi nucleari---solo così potranno diventare veramente immuni dalla feccia sionista---swag ganja

sibieski

Gio, 07/09/2017 - 11:30

armi chimiche un par de balle...diciamo che è stato un aiutino ai ribelli" moderati" siriani..chiamati anche tagliagole.

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 07/09/2017 - 12:12

Ancora 'sto osservatorio siriano?

6077

Gio, 07/09/2017 - 12:17

è proprio vero che pure un'orologio rotto a volte dice l'ora giusta (riferito ad omar ovviamente)

Jon

Gio, 07/09/2017 - 13:22

Abdel Rahman, un uomo che vive Oltremanica da 15 anni ed è vicino al ministero degli Affari Esteri inglese, e' L'Osservatorio dei Diritti Umani..Una sola persona ..E' noto a tutti. Allora perche' continuate a diffondere le sue fake ??

cir

Gio, 07/09/2017 - 13:52

israele , paese da distruggere...

Edith Frolla

Gio, 07/09/2017 - 14:17

Le sanzioni per Tel Aviv sono più necessarie di quelle a Pyonyang. Purtroppo la coreografia delle giornate della memoria, sapientemente alimentata da lorsignori, ce lo impedisce. L'Occidente deve liberarsi dell'handicap olocaustico.

fer 44

Gio, 07/09/2017 - 14:28

@6077 12:17 Un orologio rotto, 2 volte al giorno dice SEMPRE l'ora giusta!

Zorz.zorz

Gio, 07/09/2017 - 14:35

Povero elkid,povero illuso...è più facile che un cammello entri nella cruna di un ago che si avverino i suoi desideri.Israele rappresenta il baluardo contro l'invasione islamica.saluti

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Gio, 07/09/2017 - 14:48

Armi chimiche..Aahahahaha.. Solo i giornali spazzatura occidentali hanno il coraggio di riportare una tale balla per giustificare chi si annovera ancora il diritto di continuare a destabilizzare la Siria. Putin vedi e provvedi.

6077

Gio, 07/09/2017 - 14:54

@fer 44: eh, dopo ci ho pensato che non era il paragone giusto, quello per quest'anno un'altra giusta non la dice più.

fabioerre64

Gio, 07/09/2017 - 14:57

Per elkid, l'unica feccia che io conosca al mondo sono i comunisti come te, uno che si augura che gli ayatollah iraniani imitino il pazzo comunista ciccione non meriterebbe altro di essere spedito nei campi di concentramento della Corea del Nord. Israele grazie di esistere...

lorenzovan

Gio, 07/09/2017 - 15:14

quante bufale ad uso e consumo dei palati facili...prima esce un rapporto di una organizzazione che di bufale ne ha sfornate a centinaia...e il giorno dopo bombardamento...per "sistruggere il luogo dove sec ondo la tal organizzazione erano state prodotte le armi chimiche" hueiiiiiiiiii che velocita'!!!!! ormai sono talmente spudorati che neanche si preoccupano piu' di confezuonare bufale con aria credibile

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/09/2017 - 15:27

@Omar - c'è l'alleanza tra terroristi islamici e Israele? Sei sicuro di combatterli tutti e due o solo una parte? Sai, abbiamo più che un dubbio.

luigirossi

Gio, 07/09/2017 - 15:53

"La fabbrica colpita produce armi chimiche e barili bomba che hanno ucciso migliaia di civili".La fabbrica israeliana che produce le bombe degli F16 che hanno ucciso 2000 civili di cui 400 bambini a Gaza,verra' presto insignita del Nobel per la Pace,visto che il premio Nobel altro non è che una farsa di corrotti in mano alle lobbies ebraiche.Come lo è il CIO che ha appena assegnato le Olimpiadi 2024 a Parigi grazie alla tangente di 1 milione di $ pagata ciascun suo membro dalle lobbies della finanza ebraica francese.Tornando a bomba,nel Settembre 2015 le forze irakene occuparono un centro di addestramento ISIS e catturarono l'addestratore.Era un colonnello israeliano del quale pubblicarono TUTTI i dati identificativi.La notizia NON fu pubblicata da nessun giornale,e resto' 3 ore sul TELEVIDEO RAI.Poi scomparve per sempre,anche da li.

Zorz.zorz

Gio, 07/09/2017 - 16:51

Luigi rossi.L'ideologia a volte fa brutti scherzi.I morti di Gaza sono sulla coscienza dei valorosi di Hamas che si nascondono dietro bambini,asili,scuole.Manica di cialtroni,assassini,esaltati,in una parola...animali

ben39

Gio, 07/09/2017 - 17:59

Le armi chimiche vengono fornite dalla Corea del Nord sia alla Siria che all'Iran.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 07/09/2017 - 18:05

Zorz.zorz: nemmeno i Malakhim erano degli angeli. E i cristiani li fecero diventare tali. Ora la storia si ripete e gli assassini israeliani diventano santi.

ruggerobarretti

Gio, 07/09/2017 - 19:12

Questo è uno dei casi per i quali sono perfettamente d' accordo con elkid.

ruggerobarretti

Gio, 07/09/2017 - 19:17

Concordo appieno anche con quanto scritto da lorenzovan. Rammento a chi vede comunisti ovunque che i rivoluzionari sovietici erano in primis anti russi ed in larga parte talmudici, cosi come Jew era un certo Karl.

Zorz.zorz

Gio, 07/09/2017 - 21:18

Omar El.Gli israeliani danno alla vita propria e altrui un valore sconosciuto all' Islam.A parti invertite sarebbero tutti morti.malakh nella Bibbia è sinonimo di messaggero,non vedo cosa c'entri con assassinio(?)....saluti.

cir

Gio, 07/09/2017 - 23:05

incenerire israele sara' la salvezza del genere umano.

ruggerobarretti

Ven, 08/09/2017 - 08:31

mi complimento con Elkid e Lorenzovan per le loro considerazioni che faccio mie. Non aggiungo altro su Israele, perché noto da parte del Giornale una forte censura verso quelli che criticano questo paese. E' la terza volta che commento, senza insultare nessuno, evidentemente la linea editoriale e' proprio quella di dare spazio non alle idee ma agli insulti.

GGuerrieri

Ven, 08/09/2017 - 09:24

Siamo obiettivi e realisti. Israele è uno stato legittimamente sovrano ed indipendente. Quindi però è tenuto anch'esso al rispetto del diritto internazionale consuetudinario e scritto. Inoltre la sua politica estera è sindacabile senza dover incorrere nell'accusa di antisemitismo. E purtroppo l'esistenza di un'alleanza spuria tra USA e monarchie assolute integraliste sunnite del golfo, Arabia in testa, che sta benissimo anche a Israele, in quanto nata in funzione anti-iraniana e sciita in generale, nonchè contro i nazionalisti laici baathisti, eredi di Nasser, è un dato di fatto (tra l'altro ieri Donaldino non era proprio con l'emiro del Kuwait). Sfortunatamente questa specie di "fronte dell'antico testamento" è alla base di tutti i nostri gravi problemi attuali: immigrazione selvaggia, fondamentalismi, estremismi, terrorismi islamici....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 08/09/2017 - 14:43

I sionisti sono la minaccia numero 1 per la pace mondiale. Nessuno ha la loro arroganza, la loro protervia, il loro infinito disprezzo per gli altri popoli.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 08/09/2017 - 14:43

Che l'Iran si faccia l'atomica il prima possibile. E' la loro unica garanzia di sopravvivenza contro il gangsterismo di Usraele.