Razzi in visita da Assad

Antonio Razzi posta su Twitter un selfie e una foto che lo ritraggono insieme al presidente siriano Bashar al- Assad

Antonio Razzi posta su Twitter un selfie e una foto che lo ritraggono insieme al presidente siriano Bashar al- Assad. "Con il Presidente della #Siria Bashar al-#Assad", scrive sul social network il senatore di Forza Italia, segretario della commissione Esteri del Senato, in missione a Damasco con altri parlamentari europei.

Commenti

umbe65it

Mar, 21/03/2017 - 01:43

Speriamo che non torni.

demetrio_tirinnante

Mar, 21/03/2017 - 02:41

Tra i più insigni Statisti della Storia della Repubblica. Un ambasciatore della cultura del nostro Paese, un Uomo Politico di elevato spessore. Un Grande che onora l'Itaglia nel mondo.

LostileFurio

Mar, 21/03/2017 - 06:38

E' giusto che Assad conosca uno come Razzi? Non e' che ora fa la pace con l'Isis ed attacca l'Italia?

Ritratto di David_Sonny

David_Sonny

Mar, 21/03/2017 - 06:41

e bravo a Tonino !

edo1969

Mar, 21/03/2017 - 07:57

poveri noi

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 21/03/2017 - 08:27

Scherzare con chi ha fatto strage di oltre 200mila civili, compresi un numero incalcolabile di bambini, ha qualcosa non di ridicolo, ma di osceno. Ma da ieri, da quando Razzi si è appartato dalla delegazione europea in visita a Damasco e si è messo a scattare un selfie ridanciano con il tiranno siriano Assad, massacratore seriale del suo stesso popolo, e lo ha diffuso per farsi un po’ di pubblicità, da quel momento il riso si è spento, ogni ironia è inevitabilmente sfiorita, e ogni caricatura ha perduto il suo mordente.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 21/03/2017 - 08:30

che se lo tengano là.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 21/03/2017 - 08:33

Il senatore Razzi non è nuovo a questo tipo di bravate politico-mediatiche e in passato si è persino fatto passare (non il solo, c’era anche Matteo Salvini ) come ambasciatore delle ragioni della Corea del Nord, che poi è una feroce dittatura . Ma adesso è diverso. Adesso abbiamo ancora nitide le immagini della carneficina di Aleppo. Abbiamo ancora il sentore del gas che Assad ha sparso sul popolo siriano. La nostra grande ipocrisia è che per battere l’Isis abbiamo bisogno di un’alleanza con questo tiranno, ma almeno sarebbe il caso di non riderci su, di produrre avanspettacolo dove c’è una tragedia. E non si capisce perché Forza Italia, se vuole mantenere un minimo di profilo serio, non prenda le distanze da un suo senatore che svilisce l’immagine di un partito che aspira a governare l’Italia. Non fa più ridere, Razzi. E ha perso il senso del limite oltre a quello del ridicolo. Il selfie con il dittatore mette solo pena, tristezza, e anche rabbia.

Boxster65

Mar, 21/03/2017 - 08:50

L'unica utilità che potrebbe avere Razzi in Siria è quella di fare da scudo umano alle bombe intelligenti. Di sicuro colpirebbero un essere umano che a loro differenza intelligente non è.

Accademico

Mar, 21/03/2017 - 10:39

Ma nascondetelo, piuttosto. Stiamo parlando di una nullità assoluta, incapace di tutto: di esprimersi, di argomentare, di fare. Un peso per la comunità. Un elemento che ci fa solo vergognare.

Luigi Farinelli

Mar, 21/03/2017 - 12:01

Qualcuno ha ancora il coraggio di definirla "bravata". Sono gli orfani del "Nobel per la Pace" Obama, della guerrafondaia Hillary Clinton e della spinta alla mondializzazione ultra-capitalista sotto l'egida degli USA anti (e ante)-Trump. E sono tutti "progressisti" ancora convinti di trovarsi dalla "parte del popolo" quelli che continuano a gufare per il ritorno della pace in Siria. Ecco cosa significa indottrinamento di Stato attraverso i media asserviti al regime del Pensiero Unico: entrare nel sonno della ragione senza accorgersi che il mondo sta finalmente cambiando e che loro sono rimasti (e verranno ricordati) come i veri difensori dell'ultra-mercantilismo mondialista (neo-marxista e massonico) che dicono ipocritamente di voler contrastare.

Luigi Farinelli

Mar, 21/03/2017 - 14:27

x Riflessiva: ma quale gas di Assad! L'equivalente delle "armi di distruzione di massa" dei "portatori di democrazia e dei valori occidentali" che hanno condotto il mondo sull'orlo della catastrofe politica, economica e morale. Razzi o non Razzi, svegliatevi oppure continuate a dormire il sonno della ragione (vivete solo di ideologie costruite a tavolino) e a sognare il vostro Obama Nobel per la Guerra o quel mostricciattolo di Hillary Clinton pronta a sacrificare popoli e nazioni per espandere il mondialismo marca USA-pre Trump". Continuate a dormire e a sognare di rovesciare Assad. Per fortuna il mondo è stanco di ideologia e di lavaggio del cervello "progressista" pro-Obama e pro-Clinton. Il mondo (il popolo, di cui siete ormai i peggiori nemici) ha finalmente sgamato!