Riad rompe con l'Iran

L'Arabia Saudita rompe le relazioni diplomatiche con l'Iran ed espelle i diplomatici iraniani

L'Arabia Saudita rompe le relazioni diplomatiche con l'Iran: lo annuncia in tv il ministro degli esteri saudita Adel al-Jubair, precisando che i diplomatici di Teheran devono lasciare l'Arabia Saudita e che hanno 48 ore di tempo per farlo. Jubeir ha accusato Teheran di incitare alla rivolta interconfessionale i musulmani nella regione.

Il ministro ha anche denunciato "le ingerenze negative e aggressive dell'Iran negli affari arabi" aggiungendo che Riad non consentirà a Teheran di sabotare o minacciare la sicurezza saudita nella regione. La rottura delle relazioni diplomatiche con il nemico di sempre, l'Iran culla dello sciismo, rappresenta per l'Arabia Saudita, culla del wahabismo, l'interpretazione più intransigente dell'Islam sunnita, un "passo estremo" che potrà aver ripercussioni sulla stabilità del Golfo Persico, quindi sul corso dei valori petroliferi (rimasti finora indifferenti ad altri eventi come la guerra civili in Libia), e la guerra in Siria.

La tensione resta altissima. Dal canto suo, la città di Teheran ha cambiato formalmente il nome della via in cui si trova l'ambasciata dell'Arabia Saudita, intitolandola ad 'Ayatollah Nimr Baqir al-Nimr'. Lo ha riferito l'agenzia iraniana Isna. La decisione rappresenta una protesta contro l'esecuzione del religioso sciita a Riyad, assieme ad altre 46 persone. L'imam è stato ucciso ieri dopo che nell'ottobre scorso il tribunale supremo saudita aveva confermato la condanna per l'accusa di aver disobbedito alle autorità e istigato alla violenza settaria. L'ambasciata di Riyad a Teheran ieri è stata assaltata da manifestanti che protestavano contro l'esecuzione, così come è accaduto alla sede diplomatica di Mashhad.

Annunci

Commenti

abocca55

Dom, 03/01/2016 - 23:03

E' una provocazione come quella Turca, tese a provocare il disastro di una terza guerra mondiale, voluta da quelli che muovono i fili, al di sopra del governo Americano. E non credo che si finirà qui. Spero che il governo iraniano non cada nella trappola, così come non è caduto Putin. Sono tempi molto pericolosi, occorre non raccogliere il guanto.

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Dom, 03/01/2016 - 23:14

Bene bene, speriamo che inizi una bella partita tra i contendenti per vedere chi è più musulmano dell'altro. Sempre sotto l'occhio vigile del grande misericordioso.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 03/01/2016 - 23:15

Francamente che si massacrino tra di loro non mi dispiacerebbe, tuttavia i problema è più complesso e pericoloso. Gli sciiti iraniani e siriani sono sostenuti dalla Russia, hanno un alleanza. L'Arabia Saudita è sostenuta dagli USA, hanno un alleanza. In altre parole il rischio è che coinvolgano i loro alleati, il che sarebbe un patatrac mondiale. Aggiungasi che la Cina sta inviando in loco navi, aerei e soldati e il quadro di un disastro annunciato è pronto, non dimenticando la Turchia che freme sul primo binario. Il Golfo Persico sta diventando troppo affollato e pericoloso. Sarebbe il caso che le poche truppe che abbiamo in Medio Oriente a cretineggiare, ritornino a casa nostra, tira aria di tempesta e noi non abbiamo l'ombrello, né il dottore ci ha ordinato di girare nudi sotto la grandine.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Dom, 03/01/2016 - 23:21

L’Islam, sbandierata in Italia come religione di pace, lo è sino a quando si pensa come loro. Porta instabilità ovunque nel mondo e sarà sempre così, poiché ci sono ragioni profonde che non permettono che le cose possano mutare. Quali? Bisogna partire da molto lontano, dal rapporto e il patto di Yahwew o Jehovah (Dio per i cattolici) con il popolo “prediletto”, seguire le sue tre evoluzioni e le varie ramificazioni, per poterci capire qualcosa.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 03/01/2016 - 23:40

È semplicemente pazzesco constatare come i musulmani si combattano esattamente DA 1384 ANNI. CIÒ STA A DIMOSTRARE CHE LE LORO IDEE SONO CRISTALLIZZATE SU UN EVENTO OCCORSO MILLETRECENTOOTTANTAQUATTRO

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 03/01/2016 - 23:53

Altro passetto verso lo scontro finale.

MgK457

Dom, 03/01/2016 - 23:55

IMPARIAMO DA LORO: ESPULSIONE PER TUTTI I MUSULMANI DALL'ITALIA.

cgf

Lun, 04/01/2016 - 00:17

I segnali sono molti, gli USA stanno cercando il confronto con Putin, lo dissi già un mesetto fa che molto probabilmente sarebbero passati dall'Arabia Saudita. Chissa se ora Putin bombarderà i pozzi in mano all'ISIS per davvero..

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/01/2016 - 01:17

Magari sarò ormai fissato, ma non riesco a togliermi dalla testa che anche dietro a questa pericolosissima crisi possa esserci la stessa genìa che da decenni sta devastando-annichilendo-schiavizzando-sfruttando fino alla distruzione le popolazioni dell'intero pianeta. Non voglio nascondermi dietro giri di parole, sto parlando degli USA e dei loro complici più o meno volontari. Purtroppo per loro (e fortunatamente per noi) il loro piano criminale trita-tutto ha sbattuto più di una volta contro la Russia, l'unica altra potenza planetaria in grado di contrastarli e impossibile da eliminare con una semplice "primavera" o con una "esportazione imposta-e-coatta di democrazia" (men che meno con un confronto militare). Allora hanno provato con l'assedio-espansione sempre più soffocante del loro burattino NATO con l'obbligato appoggio dei pupazzi europei telecomandati da loro (decenni di intercettazioni e spionaggi, "aiutini" a golpe tipo quello del 2011 in Italia,... 1 di 4 SEGUE

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/01/2016 - 01:20

...hanno trasformato i "potenti" d'Europa in tante marionette ricattate e asservite), hanno gettato nel caos e nel sangue l'Ucraina, hanno obbligato il mondo a appoggiare sanzioni assolutamente pretenziose e dannose per molti stati. Hanno armato, finanziato e appoggiato i mujaheddin afgani per obbligare i russi a mollare, lasciando così campo libero a quelle indecenze chiamate talebani e al-qaeda con bin laden incorporato. Hanno buttato in aria jugoslavia, Libano, Iraq, Libia, Egitto e Yemen. Hanno finanziato, armato, istruito legioni di terroristi in Siria precipitandola in 4 anni di guerra civile con l'unico scopo di destituire Assad reo di essere troppo vicino alla Russia. Spiazzati dalla decisione e dall'efficacia immediata dell'intervento russo contro la loro creatura ISIS, hanno persino fatto abbattere un aereo russo da quegli animali acefali di turchi, sempre sperando in una reazione militare russa (che peraltro sarebbe stata più che legittima),... 2 di 4 SEGUE

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/01/2016 - 01:21

...cosa che avrebbe potuto far partire un bombardamento mediatico planetario e l'inevitabile escalation della situazione con l'obbligato "obbedisco" di tutti i loro cyborg occidentali... Il fallimento dei loro piani criminali, il consenso crescente dei popoli per la Russia, l'inutilità delle sanzioni e l'efficiente/immediato decisionismo russo li stanno facendo letteralmente impazzire! E allora ecco la carta disperata tirata fuori dalla manica: una crisi esplosiva fatta creare ad arte dai loro complici arabi di quell'Arabia Saudita che è ed è sempre stata la rappresentazione reale di tutto ciò che di più indecente si può incolpare l'arabismo e l'islamismo (sempre col consenso o il silenzio USA), per provocare un confronto tra Arabia Saudita (complice degli USA) e l'Iran appoggiato dai Russi. Naturalmente, nel frattempo, Israele se la ride (se non è anch'esso un ingranaggio di questo meccanismo perverso)... 3 di 4 SEGUE

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/01/2016 - 01:22

...e senza più riflettori addosso continua il repulisti di quella fogna chiamata palestina, con in più il possibile benefit di vedere scornarsi le due maggiori potenze arabe che da sempre perseguono la "cancellazione" dello stato ebraico. Il problema vero è che quando si accendono certe micce, nessuno sa davvero fino a dove la deflagrazione potrà arrivare a fare danni. Spero di cuore che tutto questo si ritorca principalmente contro i criminali a stelle e strisce e che finalmente i popoli d'Europa capiscano di quale cancro si devono liberare e, avvicinandosi ad ogni livello alla Russia, obblighino gli USA a fare precipitosa retromarcia e (perché no) ridimensionare anche il "pericolo Cina". Resta il fatto che comunque questo tipo di macelli è reso facilmente provocabile anche grazie all'aberrazione mentale che affligge da sempre i popoli arabi in particolare e l'islam in generale. 4 di 4 FINE

Lorenzo1508

Lun, 04/01/2016 - 02:38

Che bello se si dessero una "frullata" a colpi di atomiche...

amicomuffo

Lun, 04/01/2016 - 07:15

se si fronteggiano tra di loro e a noi ( cosa purtroppo che non accadrà) ci lasciano in pace, ben venga.

Ritratto di mircea69

mircea69

Lun, 04/01/2016 - 07:24

Arabia Saudita = ISIS. Agire di conseguenza!

Massimo25

Lun, 04/01/2016 - 08:33

Naturalmente tutto questo nel silenzio più assoluto del mondo occidentale,che fa affari con i terroristi,li finanzia e poi sparisce quando é ora di essere presente...mai vista feccia peggiore.

Ritratto di .padreSnaturato

.padreSnaturato

Lun, 04/01/2016 - 09:45

sciiti contro sunniti che si scannano tra loro, per un mondo più pulito

papik40

Lun, 04/01/2016 - 09:55

A quando una bella guerra fra di loro e che usino pure la bomba atomica!

antonmessina

Lun, 04/01/2016 - 10:12

ilsaturato BRAVISSIMO ottima analisi che quoto al cento per cento

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/01/2016 - 10:23

Spero che Russia e Cina sostengano l'Iran con fermezza. Se non lo facessero il criminale regime USA-Sion si sentirebbe in grado di proseguire la sua opera di destabilizzazione

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/01/2016 - 11:58

E' il gioco terminale del Regno del Caos, l'Idra con le teste a Tel Aviv, New York e Riyad. Lo scopo è trascinare in guerra l'Iran e con esso Russia, Cina e India.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/01/2016 - 12:01

Turchia e Arabia Saudita sono i due criminali regimi con cui USA e Sion vogliono attaccare l'Iran. Russia salva tu il mondo da questi briganti e l'Europa, la vile e servile Europa ne stia almeno fuori

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/01/2016 - 12:05

i sauditi sono il peggio del fanatismo islamico

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 04/01/2016 - 22:55

È assurdo constatare come i musulmani si combattano DA 1384 ANNI. CIÒ SIGNIFICA CHE LE LORO IDEE SONO RIMASTE CRISTALLIZZATE AD UN EVENTO OCCORSO MILLETRECENTOOTTANTAQUATTRO ANNI FA, ALLA MORTE DI MAOMETTO. Questa gente pretende di coinvolgere la nostra civiltà nella loro sanguinosa e abominevole faida. VORREBBERO TRASCINARCI NELLA LOTTA TRA SUNNITI E SCIITI? Se ne stiano a casa loro e RITORNINO DA NOI TRA UN MIGLIAIO D'ANNI QUANDO (forse) AVRANNO RISOLTO LE LORO ASSURDE LITI.