Riappare Muhaxheri, "il macellaio" kosovaro dell'Isis

Il jihadista - sostengono fonti albanesi - sarebbe salito nei ranghi dell'Isis

Ricompare sul web “il macellaio” Lavdrim Muhaxheri, con una foto inedita pubblicata da alcuni suoi seguaci poche ore prima.

Noto per diverse macabre immagini dove si mostra con machete e mani sporche di sangue delle sue vittime, il jihadista kosovaro appare stavolta con un fucile AK-47 al suo fianco e con una kefiya in stile saudita sulla testa, elementi che ricordano vagamente alcune vecchie pose di Usama Bin Laden.

Fonti albanesi affermano che tale foto implicherebbe una possibile sua ascesa nei ranghi dell’Isis e ciò potrebbe essere alquanto significativo, visto che Muhaxheri era già a capo di una milizia prevalentemente composta da balcanici dello Stato Islamico. E’ dunque plausibile che, in seguito alla possibile eliminazione di alcune figure di spicco dell’Isis, possa essere subentrato il kosovoaro.

Muhaxheri, ora noto come “Abu Abdullah al-Kosovi”, in precedenza ha lavorato come dipendente presso la base americana della Kfor di Bondsteel, in Kosovo, e per la Nato in Afghanistan. Nel periodo di Ramadan nel 2013, è stato anche parte delle attività della Bik (Comunità Islamica del Kosovo) a Kaçanik.

Resta da verificare quando la foto è realmente stata scattata per poterne garantire l’autenticità, visto che potrebbe anche trattarsi di una mossa propagandistica da parte dell’Isis, attualmente in difficoltà sia nella zona di Aleppo che a Raqqa.

Commenti

giumaz

Mar, 16/08/2016 - 19:02

E poi non si può dire che Milosevic stava facendo un ottimo lavoro?

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/08/2016 - 19:17

Grazie della foto..l'ho stampata per allenarmi nei tiri a bersaglio dei...nocivi..