La rivelazione choc di Bill Cosby: "Soldi e farmaci ipnotici per far sesso con donne"

Il New York Times pubblica deposizione di Bill Cosby: "Compravo il silenzio delle donne con cui facevo sesso"

Bill Cosby durante uno show

"Pagavo le donne con cui faceva sesso per mantenere il segreto nei confronti della moglie". A sostenerlo è lo stesso Bill Cosby in una testimonianza giurata di un decennio fa. Il New York Times ha ottenuto la copia di una trascrizione di una deposizione che l'attore fece in una causa intentata da una ex dipendente della Temple University, Andrea Constand, che sosteneva di essere stata drogata e molestata dall’attore. A leggere le parole dello stesso Cosby, riportate anche dall'Huffington Post, emerge il quadro di un uomo capace di usare fama, droghe e inganno in quella che era una caccia ossessiva alle giovani. Sosteneva addirittura di essere in grado di comprendere segnali non verbali di consenso ad avere rapporti sessuali e definì bugiarda una delle sue accusatrici.

Cosby invitò Andrea Constand a casa per parlarle "di alcune situazioni personali, della sua educazione e della maniera in cui era cresciuta". I due avrebbero avuto un rapporto sessuale dopo che l'attore le aveva dato una compressa di antistaminico per diminuire lo stress. Una compressa che, secondo i legali della donna, sarebbe servita a drogarla. Allora non si arrivò a una condanna perché Cosby, che oggi ha 78 anni, appianò ogni problema con un accordo extragiudiziale. Nel corso della deposizione, tuttavia, ammise di aver avuto rapporti con almeno cinque donne, ma negò qualsiasi tipo di abuso sessuale. L'anno scorso, però, hanno iniziato a spuntare, una dopo l'altra, donne che lo accusano di molestie sessuali e stupro. Ce ne sono almeno una trentina, alcune delle quali minorenni all'epoca degli abusi. Tutte quante dicono di essere state drogate a loro insaputa.

Secondo la ricostruzione fatta dal New York Times, Cosby pagava le donne, che cadevano nella sua rete, per tenere la moglie all'oscuro. "Sebbene nella deposizione Mr Cosby neghi di essere un predatore sessuale che ha aggredito molte donne - si legge nell'interrogatorio - è lui stesso a presentarsi come uno sprezzante playboy, per nulla dispiaciuto, come qualcuno che usa una combinazione di fama, apparente preoccupazione e potenti sedativi per la sua caccia calcolata a giovani donne". "Un profilo - fanno notare gli inquirenti - agli antipodi rispetto all’immagine popolare di cui ha goduto a lungo, quella di padre e moralista". Nell'interrogatorio, avvenuto in un hotel di Philadelphia e durato quattro giorni, l'attore ammette di aver usato il metaqualone, un farmaco con azione sedativa-ipnotica molto sime alla droga da sballo.

Commenti

ziobeppe1951

Dom, 19/07/2015 - 20:09

Il negro perde il pelo ma non il vizio

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 19/07/2015 - 20:18

E te pareva che un attore rappresenti la realtà?