Sangue a Barcellona, furgone sulla folla nella via dei turisti: 13 morti e 100 feriti

Pedoni falciati per 600 metri. Arrestati altri due jihadisti

Barcellona - Alle cinque del pomeriggio il terrore strangola la capitale della Catalogna, la seconda città di Spagna. Come a Nizza, come a Londra, come a Berlino, immagini già viste, urla già sentite, il solito sangue degli innocenti sull'asfalto e la stessa modalità vigliacca e imprevedibile: il terrore ha sempre quattro ruote ed è di lamiera d'acciaio, è un'auto, un camion, un furgoncino, poco importa, chi è alla guida vuole uccidere più persone possibile, piomba come un fulmine su decine di persone, uccidendo e ferendo. In serata i morti accertati erano 13 e i feriti oltre 100, di cui circa 15 in condizioni gravi. Ci sarebbero molti bambini tra i feriti dell'ennesima follia islamista. Il Consolato di Barcellona ha spiegato che potrebbero essere rimasti coinvolti alcuni italiani, almeno tre sono tedeschi. Il riconoscimento andrà avanti per tutta la notte.

È successo ieri a Barcellona, alle 17.05 quando un furgone bianco, provenendo a gran velocità da Plaza Catalunya, ha imboccato l'incrocio contromano con carrer Pelai, non si è fermato al semaforo pedonale, era rosso per i veicoli, e così ha falciato un primo gruppo di pedoni che stava attraversando la strada, poi ha imboccato, sgommando, Rambla de Canaletes, e si è immesso nella zona pedonale centrale della rambla percorrendola per quasi seicento metri sempre a 80 km l'ora e investendo a zig-zag, come fossero birilli, una decina di persone fino a terminare la corsa, venti metri dopo il mercato comunale de la Boqueria all'altezza del famoso mosaico di Joan Mirò. Secondo i testimoni, dal furgone è stato visto scendere di gran corsa un uomo, altezza 1.70, che indossava una camicia bianca a righe blu e impugnava una mitraglietta. L'uomo ha percorso qualche metro ed e poi entrato nel bar-ristorante turco «El Rey de Istambul» dove sembra lo attendessero dei complici che avevano nel frattempo preso in ostaggio gli avventori del locale. Alle 18 Driss Oukabir, un magrebino di 28 anni con regolare permesso di soggiorno che aveva affittato il furgone usato per l'attentato sulla Rambla, è stato arrestato. Sembra che l'uomo di nazionalità marocchina fosse stato in carcere per apologia di terrorismo.

La tensione è rimasta altissima fino alle 19, quando sulla Diagonal, arteria principale della città, un presunto terrorista magrebino è stato ucciso in un posto di blocco: l'uomo era alla guida di una Ford Focus non si è fermato, travolgendo un agente, immediato l'intervento della polizia che ha aperto il fuoco. Il suo nome sarebbe Mohammed Hichamy. In serata il maggiore della polizia catalano Josep Lluis Trapero ha detto che i sospetti membri della cellula terroristica Isis sono almeno tre, di aver arrestato due persone «direttamente coinvolte nell'attentato», un marocchino e uno spagnolo nato a Melilla ma che «nessuno dei due è l'autista del furgone» schiantatosi sulla folla. Trapero poi è stato chiaro: il killer è ancora in fuga, non è stato ucciso. La squadra antiterrorismo ha continuato a cercare tutta la notte il terzo uomo in una città spettrale, rotto soltanto dal rumore delle sirene della polizia e da un elicottero militare. In serata poco dopo l'intervento del premier spagnolo Mariano Rajoy, è arrivata la conferma dall'Isis della paternità dell'attentato. La polizia catalana ha intanto diffuso la descrizione di almeno uno dei presunti attentatori. Un uomo alto circa un metro e settanta, con una camicia bianca a righe blu; secondo quanto riferito da un'emittente radiofonica, all'interno del furgone sarebbe stato ritrovato un passaporto spagnolo, ma il nome del titolare è arabo. Il premier da Madrid ha invitato gli spagnoli a rimanere uniti in questo terribile momento della Spagna, sottolineando che lo forze dell'ordine erano già sulle tracce degli attentatori. In serata anche l'appello del consigliere della Sanità catalana che invitava a recarsi presso gli ospedali per donare sangue.
«Sono assassini, criminali che non ci spaventeranno. Tutta la Spagna è Barcellona. Le Ramblas torneranno a essere di tutti» dichiara attraverso un tweet la Casa Reale spagnola. E il Papa ha appreso con «grande preoccupazione quanto sta accadendo a Barcellona. Prega per le vittime di questo attentato e desidera esprimere la sua vicinanza a tutto il popolo spagnolo, in particolare ai feriti ed alle famiglie delle vittime».

Commenti

rossini

Ven, 18/08/2017 - 08:44

Francia, Germania, Inghilterra, Belgio e ora anche la Spagna. A quando l'Italia? Possibile che dobbiamo aspettare inerti di essere scannati come le pecore al macello? Ribelliamoci. Alle prossime elezioni votiamo tutti per far perdere il PD e la Sinistra.

Razdecaz

Ven, 18/08/2017 - 08:59

Adesso riempiranno di fiori, lumini e candele, biglietti, foto, palloncini ed altro, massimo per una settimana, poi ritorneremo come prima degli attentati precedenti con morti e feriti, poi aspetteremo il prossimo attentato con le braccia conserte. …E noi cristiani paghiamo con la morte!! che Dio ci aiuti!!! Dagli scarafaggi maumettani di allah. Ci vuole la pena di morte in tutti gli stati per i reati di terrorismo è ora che ce lo mettiamo in testa, è dura ma è così che piaccia o no. Inutile stare a fare i buonisti ciechi e sordi, di che cosa vogliamo ragionare con queste bestie del diavolo. In un futuro non troppo lontano l’islam conquisterà questa europetta da quattro soldi, è ci annienterà tutti.

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 18/08/2017 - 09:17

Tranquilli era solo uno con problemi di salute mentale che prendeva lezioni di guida. Poi se l'ISIS ha rivendicato l'attentato è chiaro che i mussulmani sono estranei. E' stato l'ISIS aiutato dai talebani. Non potevano essere i mussulmani che sono buoni gentili rispettosi delle leggi e delle donne. Molice Linyi Shandong China

jaguar

Ven, 18/08/2017 - 09:19

Solidarietà e cordoglio agli amici spagnoli cosi duramente colpiti, ma anche l'augurio di prendere questi criminali e garantire loro la fine che meritano.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 18/08/2017 - 09:32

Io credo che la vicinanza di Papa Farsesco alle vittime della sua "religione di pace" sia veramente l'ultima cosa di cui i parenti delle vittime hanno bisogno o vogliono.

Ernestinho

Ven, 18/08/2017 - 09:36

I musulmani devono andare TUTTI a casa. Ci voglio Leggi speciali, di guerra! Altro che "risorse"!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 18/08/2017 - 09:40

Quando ricomincia la ridda di fiaccolate, lumini, bigliettini, pupazzetti, veglie, nastrini a lutto e quant'altro possa rendenrci ancora più ridicoli agli occhi dei nostri carnefici??

Klotz1960

Ven, 18/08/2017 - 09:45

A differenza della Francia, la Spagna non ha una tradizione e attitudine colonialista, e neanche interventista, dato che non partecipa quasi mai a missioni internazionali armate. Quindi si tratta di un nuovo livello ed il prossimo obiettivo potrebbe essere l'Italia.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 18/08/2017 - 09:49

Scusate,mahhh,non si era svolta a Barcellona ,la marcia per ospitare più afro-magrebini??? Forse, questo è il loro modo per ringraziare la cittadinanza!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 18/08/2017 - 10:05

gli europei in generale hanno subito il lavaggio di cervello dal prete musulmano che dorme in vaticano. continuate ad ascoltarlo, continuate. intanto lui oggi pranza con champagne e caviale alla faccia vostra ahahahahah

VittorioMar

Ven, 18/08/2017 - 10:20

...UN POLIZIOTTO ISRAELIANO AVREBBE SPARATO SUBITO CERCANDO DI FERMARLO !...E' UNA TECNICA CHE DOVREMO IMPARARE AD USARE ANCHE NOI ...PIANO PIANO MA..CI ARRIVEREMO...CI ARRIVEREMO!!..LA DEMOCRAZIA E' FORTE QUANTO PIU' FORTE E' LA SICUREZZA....!!...CI ADEGUEREMO...PER NECESSITA'!!!

giusto1910

Ven, 18/08/2017 - 10:25

L'errore più grave riguardo la strage di Barcellona sta nei commenti che si ascoltano senza fine sui media e che non vogliono dire assolutamente niente. L'unica vera azione costruttiva deve essere quella dell'analisi delle ragioni dell'odio mortale che una parte degli Islamici nutre nei confronti degli Occidentali. Certamente dopo questa ennesima strage l'Europa non può pensare di reagire solo con manifestazioni di solidarietà base di fiorellini e candeline. Qui ci vuole un'azione di forza. Ogni islamico sospetto deve essere allontanato dal territorio europeo senza godere di protezioni legali che potrebbero procrastinare la sua presenza sul Vecchio Continente. I controlli agli ingressi in Europa devono essere molto molto più rigidi.

luigiB3

Ven, 18/08/2017 - 10:39

Ne abbiamo accolto ancora pochi. Andiamo a prenderli su dai infedeli che non siete altro. Dovete aver fede in loro perche' sono quelli che ci pagheranno, da morti, la pensione. Su, dai. Ascoltate i nostrani KOMUNISTI e guardate il lato positivo e non quello negativo, fin che sarete risparmiati dall'odio maomettano. Va detto che ce ne sono di brave e buone persone, basta dargli il posto casa e soprattutto ragione. Siamo, invece, a CAPORETTO e su tutti i fronti. Salam

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Ven, 18/08/2017 - 10:44

è stato solo un casuale meeting di lupi solitari che non c'entrano nulla con l'Islam, che -ricordo a ILGIORNALE- è una religione di PACE

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 18/08/2017 - 10:56

Non ci faremo intimidire! Ecco il belato, l'unica reazione di cui sono capaci le istituzioni europee. Fine dell'occidente.

luigiB3

Ven, 18/08/2017 - 10:56

Mi scappa di commentare, velocemente, la vicinanza del Papa capo di che? A me sembra che fosse piu' vicino ai maomettani che ai suoi cristiani, LE VITTIME. Vero che sembravano quelli la', gli invasori, le vittime? E' una risorsa, sono bravi e buoni, Ecc.... Meglio sarebbe se stasse un po' lontano piu' che vicino a loro: vero o falso..? Gridera' ancora accogliamoli tutti..? Se fosse vero il nemico e' gia' dentro nelle nostre citta' come il noto cavallo di Troja. Salam

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 18/08/2017 - 10:58

Chiediamo agli USA che provvedimenti adottarono nei confronti dei giapponesi residenti negli states dopo Pearl Harbor...

jaguar

Ven, 18/08/2017 - 11:12

Si continua a dire che l'Islam è una religione di pace, può essere, ma tutti questi criminali che compiono attentati sono islamici, estremisti o jihadisti d'accordo, ma islamici.

Ritratto di Zohan

Zohan

Ven, 18/08/2017 - 11:14

Si tratta di RISORSE fannullone che si fanno ammazzare pur di non lavorare per pagare le nostre pensioni....Ach...diafolo di un Mohammed direbbe Bonvi

Holmert

Ven, 18/08/2017 - 11:20

Che pena sentire la solita litania dei capi di stato della UE: "non ci faremo intimidire,resteremo uniti, non ci fanno paura" ed altre scempiaggini del genere che si ripetono ogni volta che i terroristi musulmani commettono la loro macelleria. Da una parte le chiacchiere al vento, dall'altra i fatti. Qui o ci si mette veramente tutti insieme,con leggi severe e con la conseguente pena senza paternalismi o questi continueranno a massacrarci senza alcuna pietà. L'unica cosa che ha fatto la UE effeminata e masochista: "punire il reato di tortura". Da ridere se non ci fosse da piangere. Sveglia cialtroni!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 18/08/2017 - 11:38

@Menphis35... mi permetto di aggiungera un'altra domanda alla tua. Chiediamo agli USA cosa fecero ai Giapponesi residenti in Giappone dalle parti di Hiroshima e Nagasaki. In ogni caso il Giappone usci dal conflitto... fuori uno, con buona pace di ambientalisti e pacifisti di ogni epoca!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 18/08/2017 - 11:44

@giusto1910. Dal tuo nick si capisce che possiedi il sacro verbo della ragione; a questo punto spiegaci quali sono le caratteristiche di (tue testuali parole!!!) "ogni islamico sospetto", visto che il ragazzino di Barcellona non andava in giro con barba lunga, mimetica sopra la tunica e AK47 come Bin Laden. Tu non capisci che il problema è proprio la tua ideologia passiva, vittima del timore di esagerare, di colpire un innocente. Se non lo avessi ancora capito, siamo in guerra, e le vittime di Barcellona erano tutte innocenti, ma tu ti preoccupi solo degli "islamici sospetti". Bravo, continua a fare distinguo e a indagare per trovare il prossimo terrorista, che riconoscerai solo dopo la prossima strage di innocenti nostri compaesani.

moshe

Ven, 18/08/2017 - 12:04

E adesso cosa si farà? Lumini, fiori, preghiere, fiaccolate, riunioni urgenti di governo, commemorazioni e rispolvero del ricordo di tutti gli attentati precedenti, innalzamento delle misure di sicurezza (dopo tutti gli innalzamenti avvenuti, si sarà sicuramente superata l’altezza della torre Eiffel), riduzione della libertà delle persone oneste in nome della sicurezza, nuovo accanimento sulla detenzioni di armi da parte delle persone civili ed oneste (e forse anche il divieto, si fa per dire, di usare furgoni e camion), e mille altre castronate CHE NON SERVIRANNO ASSOLUTAMENTE A NIENTE !!!!! L’islam ci ha dichiarato guerra, capitelo E COMPORTATEVI DI CONSEGUENZA !!!!! Pubblicherete questo commento?

CARLOBERGAMO50

Ven, 18/08/2017 - 19:51

QUALI SARANNO I PROVVEDIMENTI DELLA UE? PRENDIAMO LEZIONE DAGLI ISRAELIANI E DAI DICERSI PAESI DELL' EST. E' ASSURDO CHE I SERVIZI SEGRETI SPAGNOLI O ADDIRITTURA I LA STESSA UE ALLERTATA DAGLI GLI YSA NON ABBUANO FATTO NULLA E DICO NULLA. E' DA METTERE SOTTO ACCUSA LA SPAGNA DOVEVA BLOCCARE OGNI MEZZO SULKA RAMBLA DI BARCELLONA TANTO PIU' CHE IL GIORNO PRIMA IN UNA CITTADINA NEI PRESSI DI BARCELLONA E' SALTATA IN ARIA UNA PALAZZINA DOVE SRAVANO PREPARANDO GLI ATTENTATI. E COSA DIRE CHE ON TELEVISIONE DOPO 2 ORE DALL'ATTENTATO VUENE INTERVISTATO UN COG??ONE DI ASSESSORE DEL COMUNE DI BARCELLONA CGE ASSICURA CHE NON CI SONO VITTIME. ASSURDO!!! PEGGIO DEI NOSTRI POLITICI!!! ITALIANI BOICOTTATE LA SPAGNA IN TUTTO E PER TUTTO. ITALIANI NON RECATEVI PIU' IN VACANZA IN SPAGNA - TUNISIA - EGITTO - MAROCCO - TURCHIA - KENIA. MINISTRO DEGLI ESTERI SE CI SEI, ALFA INO, BATTI UN COLPO. QUESTE NAZIONI DEVONO ESSERE OFF LIMITS AI TURISTI ITALIANI