Sanzioni, la Russia: via i detersivi occidentali

Divieto di vendita di saponi prodotti in Europa e Stati Uniti. Alcune ricerche di laboratorio ne avrebbero riscontrato pericolosità e bassa qualità

Non si ferma la guerra economica e commerciale tra la Russia e l'Occidente. Come noto, in seguito alla decisione del luglio del 2014 dell'Unione Europea e degli Stati Uniti di colpire Mosca con le sanzioni, il Cremlino ha deciso di rispondere con l'embargo ai prodotti italiani. In principio fu il tempo delle merci alimentari, latticini e carni in testa. Ora, però, gli interventi della "Rospotrebnadzor", l'ente di supervisione russo preposto al controllo dei diritti dei consumatori, si stanno allargando. Oggi l'ente federale ha confermato il ritiro dal commercio di una serie di detersivi e detergenti prodotti in occidente.

Come spesso accade, il motivo ufficiale che la Russia porta a sostegno delle sue scelte non è l'embargo, ma ricerce scientifiche che confermerebbero la pericolosità o la scarsa qualità dei prodotti sanzionati. Era successo ai vini americani, ritirati dal commercio per l'elevato contenuto di pesticidi e ftalati, con una concentrazione ritenuta superiore alle norme stabilite. In quel caso ad essere colpiti furono il vino rosso secco "Merlot Geyser Peak", il vino bianco dolce "Crane Lake Moscato" e il bianco semi-secco "Gnarly Head Chardonnay".

Adesso è il momento dei detersivi. Secondo quanto riportato dai media russi, un mese fa Rospotrebnadzor ha diffuso una lettera ai suoi dipartimenti sul territorio, informandoli che le ricerche di laboratorio avevano rilevato l'insufficiente qualità di prodotti di aziende come Henkel, Colgate-Palmolive, Procter & Gamble, Werner & Mertz GmbH e Clorox Company. I prodotti che ora saranno ritirati dai supermercati perché "non conformi alle norme in termini di sicurezza" sono i saponi per piatti della Persil, l'ammorbidente Vernel Primavera e il sapone liquido Palmolive. Saponi più che diffusi e che sposteranno gli acquisti dei russi su prodotti locali. Infatti, circa il 75% del mercato dei detersivi e dei prodotti per la pulizia in Russia è occupato da compagnie straniere (Procter & Gamble vantava nel 2014 una quota del 31,7%, seguito da Henkel con il 20,9%). Tradotto in denaro, si parla di 103.7 miliardi di rubli, ovvero 1.3 miliardi di euro. Un giro d'affari enorme.

Seppur l'ente russo abbia assicurato che il blocco rientra in un controllo "di routine" e che non ha implicazioni politiche, è difficile immaginare che la decisione non rientri nella contrapposizione commerciale in atto tra Russia e Occidente. Qualche giorno fa, infatti, la procura generale ha annunciato l'apertura di un numero verde a cui i cittadini possono denunciare la presenza di merci sanzionate. Il 6 agosto, invece, il Cremlino ha deciso la distruzione di tutti i beni sottoposti all'embargo che entrano nel territorio della Federazione russa tramite il contrabbando.

Scelte che puntano ad una sorta di indipendenza russa dalla produzione occidentale. Solo ieri, infatti, il ministro dell'Agricoltura Alexander Tkachev ha annunciato che in 7-10 anni Mosca riuscirà a raggiungere la "completa sostituzione delle importazioni di prodotti alimentari in Russia".

Commenti
Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Mar, 25/08/2015 - 13:26

Già detersivi e saponi serviranno a noi per ripulirci da tutta la mxxxa umana che si riversa nel nostro paese.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 25/08/2015 - 14:34

Bene, tra poco si sentirà una bella puzza a causa dei prodotti "locali", contenti loro. Vi consiglio di acquistarli dalla cina, lì hanno ottimi prodotti, costano pochissimo e fanno miracoli. Vien da se, che se vorrai ancora i nostri prodotti, li dovrai pagare molto di più, la qualità costa.

Ritratto di Japiro

Japiro

Mar, 25/08/2015 - 14:38

il Grande Putin se ne inventa una al giorno per boicottare gli Yankee e i suoi sodali della UE compresi i babbei dei nostri governanti... Dopo avergli fatto vedere le stelle ora gli farà il cu..lo a strisce!!!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 14:48

Grande Putin ,poco a poco la RUSSIA fara a meno della spazzatura commerciale imposta dalla fariseocrazia internazionale secondo gli accordi precedentemente stabiliti prima della diatriba sanzionatora.La Russia forniva gas all Europa e in cambio si comprometteva ad acquistare prodotti di importazione europea;la differenza pero sta nel fatto che l EUROPA ha bisogno del gas ,la Russia dei prodotti spazzatura puo anche farne a meno.

Massimo25

Mar, 25/08/2015 - 14:53

Mi scusi ma di quali "ns.prodotti parla"???Io capisco che siamo nel mondo dei somari ma non distinguere l'acqua dal vino siamo a cefalogramma piatto...

OttavioM.

Mar, 25/08/2015 - 15:02

Le sanzioni alla Russia un atto di tafazzismo puro.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 15:05

gzorzi potete utilizzarli per pulirvi il marciume nauseabondo che emanano le sette lobbyste internazionali,oppure utilizzarli per pulire i multitudinari arrivi giornalieri di profughi e disperati,promossi dalla vostra confraternita,altro affare redditizio della vostra holding mafiosa.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 25/08/2015 - 15:08

Con la Russia hanno perso tutti. E’ un popolo unito che crede nella grande madre Russia, la madre terra che ha accolto il primo vagito dei loro nati. Ed é con questi sentimenti che saranno nelle condizioni di superare ogni difficoltà che i mediocri di turno (UE e Italia sempre in ginocchio verso la Mecca e USA mai così USAta dal losco Obama che vuole annientare sia la UE che l’Italia) metteranno sulla loro strada. Ah... se prendessimo esempio dalla Russia!

nerinaneri

Mar, 25/08/2015 - 15:19

...questo presto lo rimuovono...con buona pace dei bananas...

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 25/08/2015 - 15:30

@SAXO le dò una grande notizia. L'Europa può fare a meno del gas di Putin e in particolar modo può farne a meno l'Italia. Se ne vuole la prova le ricordo che meno di un anno fa il gasdotto Southstream che avrebbe dovuto portare gas dalla Russia direttamente in Europa bypassando la "fastidiosa" Ucraina è stato cancellato e da quelli esistenti l'eni cerca di tirare meno gas possibile

CALISESI MAURO

Mar, 25/08/2015 - 15:33

Gzorzi. ho acquistato una montagna di prodotti russi NATURA SIBERICA tutti naturali e pur costando molto sono speciali. Dentifrici occidentali hanno il fluoro in quantita .. industriali. Fluoro che uccide la ghiandola pineale ,,, la indurisce e la gente diventa zombinon reagisce piu' Fluoro veniva dato in quantita' enorme nei gulag e lager. assopivano la gente Come gli italici:))Questi qui quando vogliono fanno sul serio.

Superciuk63

Mar, 25/08/2015 - 15:59

gzorzi la puzza la sentiremo noi che avevamo accordi commerciali con loro, non loro. Loro possono fare a meno dei nostri prodotti, noi non possiamo fare meno di loro!!!! Dopo rimpiangeremo Berlusconi.... e ci aveva visto lungo, accordi Gheddafi Putin. Questo grazie al comunista Napolitano e tutta la sua banda!!!

Dordolio

Mar, 25/08/2015 - 15:59

Può naturalmente essere una furbata russa. Però magari potrebbero pubblicare documentazione scientifica a corredo dal peso commerciale di una bomba da qualche kiloton. ... Si pensa scioccamente che in Russia si dedichino solo a suonare la balalaika e a spillare tè dal samovar. Temo che non sia propriamente così e mi risulta che sappiano fare anche altro (magari dimostrarti come "il bianco più bianco" non lo sia affatto, la biancheria dopo il lavaggio è sporca anche se il detersivo è costato un botto e sembra pulita solo per azione degli sbiancati ottici...)

Massimo25

Mar, 25/08/2015 - 16:34

Caro "presidente" ne parliamo a Novembre....

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 16:49

EL PRESIDENTE perche non mi ricorda tutto questo quando iniziera l inverno.Ad ogni stagione estiva esistono personaggi come lei e come i beneamati ucraini che propagandano al mondo intero che non hanno piu bisogno del gas russo.Appena inizia l inverno vogliono lo sconticino sul m3 di gas ,se no si appelleranno AI TRIBUNALI INTERNAZIONALI.Come diceva il grandissimo TOTO ,MA FACCIA IL PIACERE.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 17:05

EL PRESIDENTE Ricordiamoci che Putin un anno fa ,ha stipulato un contratto della durata di 40 anni con la Cina per fornirle gas,contratto supermiliardario.Dell EUROPA fariseocratica Putin se ne fa una pippa,inoltre il southstream e stato cancellato per ordine della oligarchia lobbysta nordamericana ,decisione presa dagli schiavi vassalli dei dirigenti europei;perche poteva compromettere il golpe di stato in Ucraina,in quanto l attuale passaggio del gas tocca ulteriormente il territorio ucraino e serve come strumento di minaccia nelle diatribe di natura di politica estera ,al fine di alterare i rapporti commerciali esistenti tra Russia-Europa in qualita di TRANSITO DEL GAS.

andri75

Mar, 25/08/2015 - 18:17

L'accordo tra Russia e Cina per le forniture del gas è un accordo in cui la Russia paga tutto e la Cina compra il gas a 150 usd ogni 1000 mc, la metà di quello che lo paga l'Europa ma è l'unico modo della Russia per evitare un tracollo certo. Cosi come la guerra in Ucraina è dettata dallo stesso motivo : se la Russia non l'avesse invasa entro il 2017 avrebbero iniziato a esportare gas (shale) verso l'Europa togliendo alla Russia il peso politico che ha oggi nei confronti di Bruxelles (e le enormi tangenti che i vari partiti UE prendono grazie agli intermediari del gas).

andri75

Mar, 25/08/2015 - 18:24

Sulla qualità dei prodotti Russi chiedete in Russia a chi li usa o andate in un supermercato e osservate : non li compra nessuno se non le fasce più povere della popolazione che non hanno scelta. Tutte queste decisioni non c'entrano nulla con l'embargo (che vi ricordo che non è della UE verso la Russia ma viceversa visto che la UE non ha imposto nessuna sanzione verso la Russia ma solo verso aziende che producono o commerciano armi) ma servono solo per cercare di salvare le riserve valutarie duramente colpite dalla fuga di capitali, la bilancia commerciale colpita dal basso costo degli idrocarburi e il tasso di inflazione che è già alle stelle.

andri75

Mar, 25/08/2015 - 18:28

Sarebbe anche bello che il Giornale pubblicasse l'esito della sentenza politica che oggi ha portato in Russia alla condanna di due giornalisti (uno anche regista) Ucraini a 20 e 10 anni di carcere rispettivamente. Questo è il nuovo che porta Putin. Due persone in carcere senza nessuna prova e con la sola denuncia di una persona che poi ha ritrattato l'accusa in aula sostenendo di essere stato torturato dai servizi segreti.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 19:25

andri75 complimenti per le informazioni sulla stipula del contratto anche tu eri presente.Ma fammi il piacere.L invasione russa te la sei inventata tu,a me risulta che e stato fatto un regolare referendum per aderire alla federazione russa.Anzi il golpe di stato filonazi e stato promosso dalla confraternita internazionale e a parer mio contrario al loro pensiero e stile di vita.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 19:38

Inoltre riguardo ai prodotti russi che nessuno compra anche questa volta te lo sei inventato tu. Al massimo ti posso concedere una minima parte di ragione,che consiste nella forma mentis da parte dell etnia russa dovuta ai periodi neri del comunismo sovietico di considerare tutto quello che proviene dall estero e sempre il meglio.Con le nuove sanzione il popolo russo sta cambiando idea.Riguardo alla condanna dei due gionalisti non conosco la notizia,ma giudico che hanno fatto bene,visto quello che ha fatto IL GOVERNO UCRAINO GOLPISTA ai giornalisti russi ,inviati speciali nel conflitto ,essendoci anche uno che ci ha lasciato le penne,dimenticato nel nulla da parte dei media corrotti occidentali di parte.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 19:48

Il gas (shale )che tu dice che l UCRAINA avrebbe potuto esportare?Ma da dove lo prende IL GAS dagli accendini BIC,o forse viene importato dagli STATI UNITI D AMERICA ,COSTANDO UN OCCHIO DELLA TESTA.La tua propaganda fa acqua da tutte le parti,parli di FANTAPOLITICA CORRETTA ALLA GRAPPA,COME IL MASSONE JUNKER.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 25/08/2015 - 20:01

La storiellina della fuga dei capitali,le analisi negative delle agenzie di rating nordamericane criminali comprate e attualmente indagate dai tribunali di mezzo mondo,la propaganda dei media occidentali contro la Russia e i tentativi di scalfire l immagine del presidente Putin con avvenimenti e uccisioni dei suoi detrattori ,programmate a tavolino dai poteri forti della fariseocrazia internazionale ,non fanno piu scalpore tra la gente.ABBANDONATE L IDEA,IL TEMPO VI DARA TORTO.

01Claude45

Mar, 25/08/2015 - 20:22

Grazie rensi. Solo un testa da cxxxo fiorentino IMPOSTO DA UN KOMUNISTA SENZA PROTEZIONE RUSSA poteva realizzare tutto ciò. In cambio ci regala il mantenimento a vita di tanti CLANDESTINI. Ti hanno cacciato da L'Aquila, qualcun altro ti seppellirà, se c'è un DIO GIUSTO.

Massimo25

Mar, 25/08/2015 - 20:23

Saxo concordo in toto.

01Claude45

Mar, 25/08/2015 - 20:29

Io resto SEMPRE DEL MIO PARERE: LA RUSSIA È EUROPA, GLI USA NO.

Massimo25

Mar, 25/08/2015 - 20:39

Bisognerebbe anche spiegare al buon Andri chi ha organizzato il colpo di stato in USA per lor stessa ammissione,e che non é certo stata la Russia a cominciare con le sanzioni..io penso veramente che alla vergona non c'é limite..

Massimo25

Mar, 25/08/2015 - 20:54

Bisognerebbe spiegare a Andri chi ha organizzato il colpo di stato a Kiev.Cosa ci faceva Joe Brennan direttore della CIA a Kiev 10 giorni dopo che Janukovich se ne era andato.Chi ha scelto questo personaggio che c'é a Kiev quale presidente,Biden lo ha scelto fra i 10 personaggi più ricchi in Ucraina...bella scelta. Con quale coraggio si dice che é stato Putin a cominciare con le sanzioni...ma non c'é limite alla vergogna.

giosafat

Mar, 25/08/2015 - 20:54

Niente di nuovo sotto il sole: Putin ha dichiarato che vuole rendere la Russia autosufficiente ...e comincia dal basso.

mila

Mer, 26/08/2015 - 03:17

@ andri75 -Il gas shale (ucraino o no) e' gravemente nocivo per l'ambiente.

alox

Mer, 26/08/2015 - 13:47

Il Mondo ha fatto a meno della Russia da sempre, Putin vuole riportare la Russia ai tempi dell'URSS! Contenti i Russi contenti tutti: winter is coming!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 26/08/2015 - 15:29

Anche noi facciamo a meno della tua propaganda da quattro soldi,Putin ha le palle per opporsi a questi criminali organizzati,la loro holding mafiosa nel mondo presto chiudera i battenti.

alox

Mer, 26/08/2015 - 23:08

Andri75 il giornale cosa vuoi che riporti? Sono sotto minaccia! Non vedi che se hai un preblema di lenti a contatto in USA la mettono in prima pagina? Tre AMERICANI hanno sventato una strage in Francia ma non l'hanno MAI MAI riportato e ammesso! E pensare che ho votato il Nano!

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 27/08/2015 - 11:14

alox ti pensi che la gente sia cretina?Io perlomeno no.I tre americani che hanno sventato una strage puzza a km di farsa hollywoodiana, tentativo patetico per dimostrare ancora una volta il buonismo a stelle e striscie ,i paladini della giustizia,gli stessi che vendono le armi a terroristi e poi li combattono.Gli stessi che alimentano il terrorismo in Siria per combattere contro il presidente BASHAR perche grande alleato della Russia e grazie alle destabilizzazioni da loro provocate ne traggono anche vantaggio per realizzare vecchi sogni di dominio sociale ,politico ed economico.Mi riferisco alla espansione geopolitica,al piano KALERGI,al monopolio finanziario nel mondo.Non metto in dubbio che siete dei grandi maestri a realizzare eventi cinematografici ed applicarli alla realta quotidiana ,grazie all aiuto anche dei servizi segreti di sicurezza nazionale.GAME OVER MY FRIEND.

alox

Gio, 27/08/2015 - 13:34

SAXO e la Francia regala alte onoroficenze a caso hahhahah! Hai proprio segatura al posto del neurone!

alox

Gio, 27/08/2015 - 14:15

@Rosella Meneghini i Russi la vera razza ariana...ma vai va'!

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 27/08/2015 - 15:50

alox la Francia da tempo non esiste piu come stato sovrano,come il 99% dell occidente,si sono prostituiti politicamente al grande impero nordamericano fariseocratico, volenti o nolenti.Mi dispiace dire questo perche quando ero bambino ho sempre avuto un debole per la cultura nordamericana,in pratica sono cresciuto guardando la televisione tutto quello che proveniva dal nordamerica relativo ai film ,telefilm e compagnia bella.Il vecchio (american dreams)da seguire come ideale.Ma i sogni a volte non sono come noi crediamo che siano.UN SALUTO

alox

Gio, 27/08/2015 - 21:56

Poi la Francia, paese filo-socialista, da sempre non corre buon sangue con gli USA! Non dire stupidaggini!

icdm

Gio, 24/03/2016 - 20:01

@andri75 Would you provide more details about journalists, e.g. their names and other information. Because as far as I know the situation is inverse. I know that Russian court has recently condemned an Ucranian who being a member of illegally armed group "Aidar" helped killing two Russian journalists. I know that Ucraine constantly sues and imprisons journalists and that was noticed by Amnesty International. I know that in Ucraine journalists are constantly get murdered and kidnapped (including killed italian journalist Andrea Rocchelli).

icdm

Gio, 24/03/2016 - 20:10

"Il Mondo ha fatto a meno della Russia da sempre, Putin vuole riportare la Russia ai tempi dell'URSS! Contenti i Russi contenti tutti: winter is coming!" Putin surely doesn't want to transform RF to USSR, because political and financial elite of RF badly wants to integrate into Western society. Their children study at the West universities, they keep their money in Western banks, they have property abroad and so forth.

icdm

Gio, 24/03/2016 - 20:24

@alox "e la Francia regala alte onoroficenze a caso hahhahah! Hai proprio segatura al posto del neurone!" You've been told that US govt creates problems that ordinary people (like those Americans, but that could be Frenchs or Italians as well) should solve. I thought Saxo was expressive enough to make it clear but it seems he wasn't, at least for some people. A-a-and your "i Russi la vera razza ariana" trolling is quite stupid, you know. It's always funny when people like you mention sawdust in heads of their opponents being unable to argue against them.