Forcadell e i parlamentari della Catalogna lasciano il carcere

150mila euro di cauzione per lasciare la prigione di Alcalà-Meco

Ha depositato una cauzione da 150mila euro e ha così potuto lasciare il carcere di Alcalà-Meco la presidente del parlamento della Catalogna Carme Forcadell, arrestata pochi giorni fa insieme agli altri membri della Mesa che ancora si trovavano in Spagna, sotto accusa per la dichiarazione d'indipendenza seguita al referendum tenuto nella regione.

Con la Forcadell sono stati rilasciati anche Lluis Corominas, Lluis Guinò, Ramona Barrufet e Anna Simò, che hanno una settimana di tempo per depositare la cauzione di 25mila prevista per loro. Liberato anche Joan Josep Nuet, che come tutti i colleghi è indagato per i reati di ribellione, sedizione e malversazione.

A non essere più in Spagna è l'ex numero uno del Parlament, ora deposto, Carles Puigdemont, che è fuggito in Belgio insieme a quattro ministri e che da lì continua ad accusare Madrid e Bruxelles. Ieri ha annunciato la creazione di un "governo in esilio" e la volontà di partecipare alle prossime elezioni di dicembre.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 10/11/2017 - 17:31

dove hanno preso tutti quei soldi i leghisti spagnoli ? sento una certa puzzetta di bruciato !