Scienza, la nuova tecnica per resuscitare i mammut

Ritorno alla preistoria. Almeno secondo alcuni scienziati russi e sudcoreani che sono convinti di riuscire a riportare in vita i mammut

Ritorno alla preistoria. Almeno secondo alcuni scienziati russi e sudcoreani che sono convinti di riuscire a riportare in vita i mammut. Riporta L'Inkiesta che il genoma dell'antenato dell'elefante è stato trovato nei resti congelati ed è già stato sequenziato.

Quindi il team di ricercatori cercherà di clonare il mammut estraendo il nucleo di una cellula dal tessuto ritrovato e inserire questo materiale genetico nell'uovo senza nucleo di un esemplare di elefante asiatico, che farà da madre surrogata. Sembra facile ma in realtà ci sono moltissime difficoltà. Innanzitutto non è semplice recuperare un nucleo cellulare in buono stato di conservazione (l'ultimo mammut è morto circa 3.500 anni fa). In secondo luogo è difficile che la cellula riesca a svilupparsi e a dare origine alla vita. Infine, è difficile tutta la fase della gestazione e del parto. Comunque i nuovi mammut secondo gli scienziati verrebbero allevati in un allevamento in Siberia.