Se i fotografi usano i bimbi per piegare l'opinione pubblica a aprire le frontiere ai migranti

L'obiettivo dei reporter è scattare foto che diventino virali e pieghino le coscienze al buonismo. Chi potrebbe mai chiudere la porta in faccia a un bimbo indifeso?

Cosa vi evoca un bambino indifeso davanti a un poliziotto armato? E cosa vi fa venire in mente un padre disperato che dopo aver toccato terra alza al cielo il proprio piccolo baciandolo, abbracciandolo e ringraziando di non essere stato inghiottito dal mare? E ancora: qual è il primo sentimento che vi morde lo stomaco nel vedere un ometto di non più di cinque anni giocare, solo, in un impolverato centro di prima accoglienza? Anche ai più cinici queste immagini evocano un dolore senza tempo e una sete di giustizia che lo spingono di getto a rivedere qualsiasi sua opinione in tema di immigrazione. Questo perché la campagna buonista, che mira ad abbattere le frontiere per far entrare fiumi di popoli in fuga, passa anche dai contenuti fotografici che arrivano dalle frontiere prese d'assalto da centinaia di migliaia di immigrati.

In questo dramma che è l'immigrazione i più fotografati sono i bambini. O le mamme coi bambini. O i papà coi bambini. Perché certe immagini - è inutile girarci troppo attorno - sono un pugno allo stomaco. Come lo era stata la fotografia di Aylan al Kurdi, il bimbo di tre anni divorato dal mare e gettato, ventre a terra, su una spiaggia di Bodrum. La morte di quel bimbo ha scosso le coscienze dei leader europei. Gli stessi leader che, mentre migliaia di persone (tra cui un'infinità di bimbi) perdevano la vita nauragando nel Mediterraneo, si voltavano dall'altra parte. Davanti alla fotografia di Aylan non hanno potuto più fare altrimenti. E, finalmente, si sono accorti che l'immigrazione incontrollata è un'emergenza. Da quel momento, però, i bambini sono stati presi d'assalto dalle macchine fotografiche dei reporter inviati lungo la "rotta balcanica" a raccogliere storie strappalacrime. Come se un bimbo valesse più di un ragazzo, di una donna o di un uomo. Eppure è così: vale di più.

Così, nella caterva di scatti che arrivano in redazione dalle agenzie stampa, la stragrande maggioranza dei soggetti fotografati sono bambini (guarda qui). Immagine cariche di sentimento che, però, sembrano costruite ad hoc quasi a voler piegare l'opinione pubblica e dirottare la politica a prendere misure più permissive. In un momento in cui l'Unione europea si sta interrogando se arginare l'invasione, come pensano Paesi come l'Inghilterra, l'Ungheria o la Spagna, o creare corridoi umanitari per accogliere gli immigrati, come vorrebbe fare la Germania, la Francia e l'Italia, certe foto possono anche fare la differenza. Chi potrebbe mai chiudere la porta in faccia a un bimbo indifeso?

Commenti

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Tuthankamon

Dom, 20/09/2015 - 12:54

La manipolazione mediatica esiste da sempre. Purtroppo da quando esiste il "video" ... la "vista" prevale sugli altri sensi, in particolare il buon senso. Inoltre, fuori del mondo occidentale, i bambini e le persone deboli vengono usate come strumenti di potere da molti. E si vede!

Alessio2012

Dom, 20/09/2015 - 13:01

Vedo che il tempo per fare figli non manca, a questi qui, anche se non hanno da mangiare e sono sotto le bombe...

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 20/09/2015 - 13:22

E il Giornale non usa forse QUOTIDIANAMENTE fatti di cronaca con protagonista un extracomunitario, per il motivo opposto (per ognuno di questi ce ne sono altre centinaia al giorno commessi da italiani). Si chiama propaganda fuorviante Da una parte e dall'altra.

rossini

Dom, 20/09/2015 - 13:42

I bambini. Quando penso a "quei bambini" non posso non pensare a quelli che in Siria tagliano la gola ai prigionieri scannandoli con un coltello o ai bambini soldato che in Ruanda e Sierra Leone mozzavano le braccia col machete ai prigionieri chiedendo alla vittima “manica lunga o manica corta” per fargli scegliere se fermarsi alla mano o troncare le braccia intere. Bambini così mi riempiono di terrore.

Arch_Stanton

Dom, 20/09/2015 - 13:43

Ed ecco spiegato l'aumento di popolarità di Renzi negli ultimi giorni. I media fanno vedere solo bambini e donne piangenti, così la gente è diventata favorevole all'accoglienza e l'incapacità del governo di contrastare l'immigrazione clandestina si trasforma in un valore da premiare. Le immagini di quelle decine di immigrati che urlavano "Allah Akbar" invece le tv non le fanno vedere. La maggior parte di immigrati sono maschi, africani tra i 20 e i 35 anni. Non fatevi fregare dalla propaganda mediatica, e prepariamoci all'uso della scuola per indottrinare i nostri figli. La fiction della rai ha già iniziato l'indottrinamento di massa, boicottate Rai 1.

ziobeppe1951

Dom, 20/09/2015 - 13:44

@pravda99.....vedo che sei pratico di propaganda fuorviante

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 20/09/2015 - 13:45

Si,è una cosa da non fare.Per cortesia non alimentiamo il buonismo.Dobbiamo ragionare con il cervello non con il cuore.

piedilucy

Dom, 20/09/2015 - 14:08

di quello che scrivono i giornalisti bisogna filtrare le notizie il 99% per cento sono notizie modificate, come le foto, qual'è la madre snaturata che lascia gattonare il figlio davanti ai militari? ma fatemi un piacere finitela...basta uscire per le strade dei paesi, città italiane per vedere lo schifo che cosidetti profughi creano, chi non è assassino, ladro, stupratore, faccanzista negli hotel, spacciatore, e lavora regolare ha fregato il welfare e il posto di lavoro ad un disoccupato italiano visto che lavora perchè ha titolo di profugo oppure ha sotto costo...siamo invasi dalla feccia islamica....

Ritratto di rapax

Anonimo (non verificato)

istituto

Dom, 20/09/2015 - 14:38

Per Arch Stanton. Condivido al 100% il tuo discorso ed invito tutti i lettori de il Giornale a boicottare le prossime trasmissioni di Miss Italia che proporranno Miss africane,musulmane ecc ecc. Imponiamo il nostro DISSENSO non guardando le varie serate del programma che "normalizza" il multiculturalismo e distrugge l'IDENTITÀ ITALIANA delle Miss. Io non ho mai seguito questo programma se non casualmente facendo zapping;a maggior ragione non vedrò stavolta alcuna immagine. Abbassiamo gli indici di ascolto così lo CAPISCONO. P.S. passiamo parola sul boicottaggio.

Razdecaz

Dom, 20/09/2015 - 14:52

Questa è la furbizia dell’islam, con tutta questa invasione apocalittica, si sta cercando d’ingannare, con foto di soli bambini musulmani, vivi o morti, le coscienze degli europettini cristiani. Dopo tanti anni di convivenza pacifica tra i paesi di questa europetta, s’incominceranno a chiudere le frontiere, e a litigare come bambini. E tra non molto ci scapperà anche qualche guerretta, in questa europetta da quattro soldi. Per notizia, in Sicilia, nelle acque di Marina di Cottone (Catania), un bambino di 5 (cinque) anni, sfuggito all’attenzione dei genitori, è stato ritrovato morto da un canoista che l’ha riportato a riva tra lo sgomento dei genitori e dei bagnanti. Di questo povero bambino ITALIANO, ci sono le foto? Ne avete parlato? E per quanti giorni?

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 20/09/2015 - 15:01

E' fin troppo evidente l'uso spregiudicato che si fa di certe immagini, volutamente costruite allo scopo. Non possono sfuggire a chi sia appena un poco più sveglio dello standard in cui ci vorrebbero confinare. Sveglia gente!

CIGNOBIANCO03

Dom, 20/09/2015 - 15:07

@pravda...un nick una garanzia:siccome in casa si guarda avvidamente la formula uno, se nessuno le rispode, lo farò io: e allora?????? siccome non ci bastano i nostri delinquenti, dobbiamo esportarne, da paesi, che con noi non hanno niente da spartire????ACUTO.

CIGNOBIANCO03

Dom, 20/09/2015 - 15:16

SEMPRE PER @PRAVDA:appurato che il giornale, viene letto da molte persone, mi creda, ma commentato da quattro gatti...(me compresa soprattutto in questo momento) chi è lei???? uno sparuto commentatore,che fa la parte del provocatore????? suvvia...mica sian scemi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 20/09/2015 - 17:12

ha finito di gattolare Baby Birba?

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Dom, 20/09/2015 - 18:00

Ricordo Primo Carnera quando in tv cantava "HO IL CUORE TENERO, TENERO. TENERO. L'ANIMO NOBILE, NOBILE, NOBILE, E SONO SENSIBILE, TANTO SENSIBILE..." Sì, anch'io, ma la ragione mi impone di vedere tutti quei pargoletti, frutto di una riproduzione intensiva, come coloro che andranno ad occupare le caselle lasciate vuote dai figli di Europei, che non vedono la luce per l'imbecillità di ci governa, visto che tutte le agevolazioni e i sostegni economici sono stati concepiti... QUASI ESCLUSIVAMENTE PER GLI ALTRI. Come. minimo sono da mettere in stato di accusa, PRIMA DI PROCESSARLI

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 20/09/2015 - 18:31

Queste fotografie,ignoratele.Fuori da i confini i profughi.Rispediteli da dove sono venuti.E' cosi difficile?Si senza cuore.Ragioniamo pure con le palle che è molto meglio.Avete rotto capito?

obiettore

Dom, 20/09/2015 - 19:46

Invasori, NON MIGRANTI, invasori !

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 20/09/2015 - 19:52

riportateli in libia questi piccoli invasori schifosi!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 20/09/2015 - 19:59

Chi scatta quelle foto dovrebbe essere arrestato! Che senso ha imbastire un teatrino ingannevole e piazzare un bambino che sta gattoni di fronte la polizia?! Uno spettacolo falso e vergognoso che solo alcune menti malate possono orchestrare. Ormai abbiamo toccato il fondo e non ne risaliremo più.

wrights

Dom, 20/09/2015 - 20:37

Ma i bambini muoiono tutti nel mediterraneo???

giumaz

Dom, 20/09/2015 - 20:41

Nessuna pietà. L'indifeso bambino (islamico) di oggi sarà sicuramente educato a pane e odio, ed è un potenziale tagliagole di domani. Quindi più ne affogano, meglio è. Mors tua vita mea.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 20/09/2015 - 20:59

Mbè, i fotografi possono fotografare anche tua nonna e allora? Lasciali fare! Se uno non è un cxxxxxo sa benissimo che sono Foto studiate per i cxxxxxi polically correct.

mistero4228

Dom, 20/09/2015 - 21:32

Sono miseri quei padri musulmani che usano il proprio bambino per impietosire l’opinione pubblica dei paesi occidentali. Saranno infelici quei bambini che, diventando adulti, vivranno la vergogna dei padri sciagurati e codardi fuggiti in terra straniera anziché combattere per la riconquista del proprio territorio e della libertà negatagli dai combattenti terroristi dello stato islamico. Italia destati dal torpore, respingi l’invasore che mira a usurpare valori e dignità della nazione, nel rispetto del popolo italiano e dei soldati che hanno combattuto e che sono morti nelle guerre di liberazione e a difesa della Patria.

giovanni951

Dom, 20/09/2015 - 21:39

usare i bimbi in questo modo é da infami. Solo le zecche rosse possono scendere cosí tanto in basso.

giovanni951

Dom, 20/09/2015 - 21:42

pravda99: non dire eresie....questi son fatti non invenzioni, si sono persino nomi e cognomi per quanto possano essere veri.

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 20/09/2015 - 21:56

Prendere i bimbi e mandare i padri a COMBATTERE.

Maver

Dom, 20/09/2015 - 23:05

@pravda99 il ragionamento che vorrebbe equiparare i crimini commessi dagl'extracomunitari a quelli degl'italiani è limitativo della possibilità di conoscere la natura del movente anche se la giustizia italiana attualmente utilizza proprio questo criterio. Come si può pensare che una persona accolta in un nuovo contesto sociale possa ripagare il medesimo con la violenza senza che ciò costituisca un'ulteriore aggravante ad un gesto già di per se intollerabile? Di fatto ogni violenza ai danni di un extracomunitario da parte di un italiano è sempre sospetta di razzismo, mentre non si prende mai in considerazione l'ipotesi opposta ed è proprio l'equiparazione (a prescindere) degli episodi criminosi quando il reo è straniero ad impedire che si pervenga a fare il processo alle intenzioni, anche laddove sarebbe indispensabile (si veda il caso dell'omicidio dei coniugi di Catania).

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 21/09/2015 - 00:22

L'uso dei bambini per "omologare" il buonismo irresponsabile dei ciarlatani di sinistra è un atto immorale e ripugnante. Fanno ancora più ribrezzo se RICORDIAMO LE CAMPAGNE DELLA SINISTRA, DI NON MOLTO TEMPO FA, CONTRO L'USO DEI BAMBINI NELLA PUBBLICITÀ. Siamo precipitati nell'abisso del peggior lerciume intellettuale.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 21/09/2015 - 01:18

Ci sono pubblicità che chiedono nove euro al mese mostrando bambini lo stesso bambino rachitico da anni e aziende salvabambini che piglia soldi facendo proporre contratti di adozione a distanza dentro i centri commerciali a volontari non retribuiti, la chiamate solidarietà, carità e sinonimi invece è accattonaggio industriale. Un bambino vicino alla polizia evoca tanti pensieri: la certezza che nulla di male gli può accadere; che i genitori lo usano come scudo umano perché sono dei basxxxxi.

nunavut

Lun, 21/09/2015 - 01:30

Ricordate il rimproverato sgambetto della fotogrefa ungherese? ebbene fu la sua fortuna visto il posticino che ha avuto in Spagna tutto compreso viaggio in aereo e appartamento moderno,lei il posto lo ha perso(dovrebbe ringraziarla fu uno sgambetto d'oro),poi mi son chiesto:un allenatore di una squadra nazionale che vinse + di un campionato possibile che sia povero,che sia senza documenti e che non possa chiedere l'asilo politico perché proveniente da zona di guerra?cosa faceva fra quei "poveri migranti"? voleva spostarsi a spese dei paesi che attraversava ?

Malacappa

Lun, 21/09/2015 - 02:04

Io si lo farei hai mali estremi estremi rimedi,se i loro genitori li usano per questo allora e' doveroso chiudergli la porta in faccia,perche'tanto sti soggetti saranno sempre mussulmani e dei mussulmani non mi fido.

cla_928

Lun, 21/09/2015 - 07:57

Fanno schifo loro e chi le pubblica

Opaline67

Lun, 21/09/2015 - 08:27

Io la chiuderei ! io ! mica si presenta solo e indifeso il piccolo! si porta dietro un'orda di nuovi barbari. Inoltre, che torni dalla sua mamma il bimbo indifeso che una madre che si rispetti deve sempre avercelo qualche asso di scorta nella manica per il proprio figlio tanto più se ha deciso consapevolmente di metterlo al mondo nonostante la sua povertà e la sua condizione precaria. Detestabile chi snocciola figli come biscotti solo in funzione di un utero da usare a tutti i costi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 21/09/2015 - 08:44

nessuno è accogliente li scaricano tutti ai Paesi confinanti successivi e loro come un surf sull'onda vengono spinti proprio dove vogliono andare senza più camminare ma con mezzi pubblici e privati messi a disposizione degli Stati che se li trovano nel loro territorio proprio spinti dagli altri Stati.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 21/09/2015 - 08:52

dopo il pargolo che faranno? Partoriranno davanti ai confini con varie sceneggiate napoletane? Intanto i giovani con gli smarphone telefonano ai genitori in Siria. I genitori in Siria!!?? Uhm!! Cioè loro giovani che potrebbero combattere e difendere la loro terra vengono qui e lasciano i genitori là. Ma stiamo scherzando? Questi sono migranti economici non profughi che scappano. Oltre che sono vigliacchi e codardi.

Opaline67

Lun, 21/09/2015 - 09:20

E tanto più, il faccino innocente non mi impressiona, in funzione del fatto che viene ad usurpare il presente ed il futuro dei nostri di bambini !!!

luigiB3

Lun, 21/09/2015 - 11:10

La strumentalizzazione e' fastidiosa ormai, al punto che non seguo piu' quelle "notizie". Se le vedo per caso leggo il contrario. Sono infastidito da come i media in mano ai politicanti usano la loro potenza. E un tempo si lamentavano di Adolfo. Oggi lo hanno SUPERATO..! Io vedo (e' dura ma resistete al colpo, e' una metafora) in quei bambini tanti cavalli di Txxxa. Accoglierli perche' fanno tenerezza e' come far entrare il noto (ma insegna a qualcuno quel racconto?) CAVALLO DI TxxxA con tutto il suo ambaradan. Quindi? O essere caritatevoli o essere INVASI, OCCUPATI da stranieri. Chi distingue piu' le differenze..? Salam

claudioarmc

Lun, 21/09/2015 - 11:57

Ricordano il film di Fantozzi e la corazzata Potemkin, l' occhio della madre , la carrozzella ecc... insomma una cagata pazzesca