Se l'Isis uccide i bambini con le bambole esplosive

In ritirata su Mosul, l'Isis dissemina le strade della capitale di bambole e pupazzi imbottiti di esplosivo: l'obiettivo sono i più piccoli

Sono i bambini, ancora una volta, le vittime martoriate con più crudeltà dalla violenza sensa senso dell'Isis.

Incalzate dall'avanzata su Mosul da parte dell'esercito regolare iracheno e delle milizie peshmerga, le truppe del Califfato infatti tentano di infliggere danni agli avversari nel modo più vigliacco: imbottendo cioè di esplosivo i giocattoli e i pupazzi abbandonati per le strade della capitale delle Bandiere nere in Iraq.

A raccontarlo è la testata britannica The Guardian, ma la notizia è stata confermata anche all'Ansa da fonti di sicurezza ad Erbil, la capitale del Kurdistan iracheno. Oltre cinquanta tonnellate di esplosivo sono state bonificate dai peshmerga. L'obiettivo è quello di mutilare e creare invalidi a vita, poiché un mutilato rappresenta per la società un carico di responsabilità molto più gravoso di un morto e un bambino sarà invalido per molto tempo.

Ma a tragedia si aggiunge tragedia, se si calcola che i bambini sono vittime dell'Isis non solo fra la popolazione civile ma anche nelle stesse truppe del Califfato. La pratica di arruolare bambini soldato è infatti assai diffusa: secondo l'Osservatorio siriano per i diritti uman almeno trecento bimbi sarebbero stati uccisi a Mosul. Arrivati dalla Siria come rinforzi per la prima linea, erano noti come i "leoncini del Califfo".

Commenti

obiettore

Lun, 31/10/2016 - 10:29

Ma come, non è più Putin l'infanticida ?

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 31/10/2016 - 10:50

Quanto tempo servira',ancora,per toglierlo di mezzo?

gesmund@

Lun, 31/10/2016 - 11:07

Loro non hanno il terremoto, hanno l'Isis. Noi invece siamo più bravi: abbiamo questo e quello.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Lun, 31/10/2016 - 11:12

Polverizzeremo l'islam. Non avranno posto dove nascondersi

Nonlisopporto

Lun, 31/10/2016 - 11:15

vanno estirpati dalla faccia della terra per prima Fatima la napoletana

bobo55

Lun, 31/10/2016 - 11:47

@gesmund..... parente di NAPALM51?? (vedi CROZZA)

marzioriccio

Lun, 31/10/2016 - 11:58

Bastardi. Come quelli che per liberarci lanciavano migliaia di bombe farfalla sulle città italiane, i micidiali ordigni M83 che non servivano ad accoppare il nemico, ma a far saltare piedi e mani ai bambini del nord est...

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 31/10/2016 - 12:04

Piantatela di raccontare fandonie. Un sedicente stato islamico che uccide i suoi giovani ovviamente non ha futuro. Oppure, trattasi solo di organizzazione terrorista mercenaria creata per mettere in fuga la popolazione autoctona e a preparare la via per una riassetto etnico-politico del Medio Oriente. Più probabile che si tratti della seconda opzione.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Lun, 31/10/2016 - 14:20

Sono i bambini, ancora una volta, le vittime martoriate con più crudeltà dalla violenza sensa senso dell'Isis. e dei turchi di Erdogan alla caccia dei Curdi

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Lun, 31/10/2016 - 14:25

Propaganda USA-Israele-Arabia saudita, l´is si combatte con bombe e carri armati, non regalandogli armi per combattere assad, o i Curdi da parte dei Turchi. La Germania passa armi ai curdi e USA-EUROPA danno armi ai Turchi, per tenerseli boni in caso di attacco Putin, chiudendo gli occhi contro l´holocausto Curdo da parte di Erdogan.

btg.barbarigo

Lun, 31/10/2016 - 16:57

Hanno avuto ottimi maestri nei nostri "amati liberatori" che nel lontano 1944 sganciavano trappole esplosive ,raccolte soprattutto dai bambini, sottoforma di saponette.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Lun, 31/10/2016 - 16:59

Come le stilografiche colorate esplosive seminate in Italia dai liberatori angloaamericani durante l'ultima guerra mondiale.