Se vuoi passare l'esame devi spogliarti

Il corso di "Body Art" dell'Università di San Diego obbliga le studentesse a togliersi i vestiti per passare l'esame. L'ira delle mamme

Potrà sembrare strano, ma se si vuole un buon voto all'esame finale di arti visive è necessario spogliarsi di fronte alla classe intera e, ovviamente, al professore. Non solo. Occorre anche fare dei movimenti che facciano comprendere la propria sessualità.

Succede all'Università di San Diego in California dove tra le proposte accademiche l'Ateneo ha inserito il progetto intitolato "The Erotic Self", inserito in un corso di "Body Art", cioè tutte quelle "forme artistiche fatte sul corpo, con il corpo o opere consistenti nel corpo stesso".

Sembra ovvio, dunque, che durante gli studi si faccia attenzione all'espressività del corpo, nudo, per poterlo rendere un'opera d'arte. Ma nel programma - si è lamentata una mamma delle studentesse - non c'era scritto che le ragazze avrebbero dovuto spogliarsi e fare anche uno "spettacolino". Per questo è andata su tutte le furie ed ha denunciato come una "perversione" l'idea del professor Ricardo Dominguez. "È un requisito fondamentale per una performance di body art - si è difeso lui – se qualcuno si sente a disagio non dovrebbe frequentare il corso". E forse non ha tutti i torti. E poi, conclude, "sono 11 anni che faccio questo mestiere e non ho mai ricevuto lamentele".

Anche se Dominguez non è nuovo a trovate bislacche: solo qualche anno fa aveva proposto un progetto politico per inviare messaggi telefonici ai migrandi, indicandogli i modi migliori per scavalcare la frontiera tra Usa e Messico.

Nonostante le lamentele, però, il corso di "Body Art" va avanti. E ai prossimi esami le ragazze continueranno a togliersi i vestiti. Così vuole l'arte.

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Mar, 12/05/2015 - 18:26

Un extra terrestre che arivasse sulla Terra e vedesse il manicomio planetario che c'è da noi, scapperebbe dalla paura.

killkoms

Mar, 12/05/2015 - 22:27

le serie università usa!!