In Siberia il reality show estremo: "Possibili anche stupri e omicidi"

Al via nel 2017 un reality show al limite della sopravvivenza. I partecipanti abbandonati nella taiga dovranno cacciare e pescare. Oltre a difendersi dagli orsi

Un reality show molto particolare. Estremo. Ai limiti della sopravvivenza e pure della logica. Ben 30 persone saranno scaricare in Siberia tra orsi, lupi e temperature che vanno dai 35° d'estate a -40° d'inverno: dovranno cercare di sopravvivere per guadagnare il premio in palio da 1,3 milioni di sterline. Costretti a cacciare e pescare con un coltello e una canna da pesca come unici compagni.

Il reality si chiama "Game2:Winter" ed è organizzato da un miliardario russo di 35 anni, Evgenij Pyatkovsky. Le sue parole alla presentazione hanno scatenato non poche polemiche: "Non accetteremo alcun reclamo da parte dei partecipanti - ha detto, come riportato dal Daily Mail - anche nel caso in cui venissero uccisi o stuprati. Non sarà nostra responsabilità e sarà precisato nel contratto che firmeranno prima dell'inizio dello spettacolo". Ovviamente i concorrenti dovranno seguire le leggi della Russia e qualora vi fossero le prove di omicidio o stupro verranno comunque arrestati dalla polizia.

Quali sono le regole del gioco? Semplice: nessuna. Nel senso che è permesso praticamente di tutto: "Lottare, bere alcol, stuprare, fumare: tutto". Sebbene il premio per la vittoria sia molto alto, i partecipanti non andranno nella taiga Siberia gratuitamente, ma dovranno pagare l'iscrizione circa 132.000 sterline. Alcuni invece saranno selezionati su internet e potranno rischiare la vita gratis. Una bella conquista. L'importante è avere almeno 18 anni ed essere "sani di mente". Poi sarà sopravvivenza. Ad addestrare i candidati ci penseranno ex agenti del commando elitario degli Spetznaz russi. Maestri d'eccezione.

Le telecamere del reality show riprenderanno alcune scene, anche se non potranno vedere tutto come - per esempio - accade nella casa del Grande Fratello. Ci saranno alcune telecamere disseminate e fisse, ovvero senza cameraman dedicati, mentre i partecipanti avranno addosso una macchina fotografica la cui batteria dura 7 ore e potrà essere ricaricata. La trasmissione andrà in onda 24 ore al giorno per sette giorni su 7. Una produzione artistica mastodontica con 2.000 telecamere su 2.225 ettari di taiga e ci sarà la traduzione in inglese, francese, tedesco, spagnolo, cinese e arabo. Il tutto partirà dal 1 luglio 2017 trasmesso da una web tv e (forse) anche nei media tradizionali russi e di qualche altro Paese.

Come scrive The Siberian Times "i partecipanti al reality show saranno invitati a mettere da parte il cibo per l'inverno e così riuscire a sopravvivere i mesi freddi. Nei mesi freddi, invece, i concorrenti dovranno pescare i pesci nel lago ghiacciato". Le adesioni non mancano, a partire da professionisti della sopravvivenza (come soccorritori o ex militari) fino ad arrivare alle persone semplici. Chi di loro non si sentirà più sicuro o fosse in pericolo o malato, potrà premere un pulsante satellitare per chiamare i soccorsi. Ma sarà una mossa "disperata": chi richiede i soccorsi sarà escluso dal gioco per sempre. Verrà portato via con l'elicottero e "game over".

Commenti

Pinozzo

Gio, 15/12/2016 - 17:49

Al solito, titolo mendace e sensazionalista. "Saranno possibili stupri", in realta' semplicemente la produzione dinieghera' ogni responsabilita' su cosa possa avvenire ai concorrenti (cioe' se verranno uccisi non sara' responsabilita' della produzione ma dell'assassino, come vale per il resto del mondo).

gneo58

Ven, 16/12/2016 - 08:43

ma quanto dura ? un anno ?