La siccità devasta l'Inghilterra. Dal satellite è una distesa gialla

Le immagini dal satellite mostrano l'Inghilterra come una vasta distesa giallognola, niente a che vedere con la tipica immagine di un Paese verde. Le autorità hanno diaramto l'allerta arancione

La Gran Bretagna si colora di giallo. E della verde Inghilterra che riempi il nostro immaginario collettivo, non resta che una timida traccia. Come riporta il Corriere della Sera, la siccità che negli ultimi mesi sta colpendo l'isola britannica, con picchi di caldo e incendi che hanno colpito le brughiere dei molte parti del Paese, sta modificando il colore del Regno. Dal satellite non si vede più quella macchia verde che domina dalla Manica alle coste scozzesi, ma una macchia che tende al giallo, sintomo della carenza di acqua.

"Nelle chiese di campagna continuano a intonare Jerusalem, l’inno religioso nazionale, che si conclude con l'immagine dell’England's green and pleasant Land, la terra verde e piacevole d'Inghilterra. Ma fuori c'è quella che gli agricoltori ormai chiamano «Sussex savannah», la savana del Sussex: perché i prati di smeraldo hanno fatto posto a una distesa arida e desolata, di un colore giallo bruciacchiato". Così scrive Luigi Ippolito per il Corriere.

L'ondata di caldo che sta investendo ormai da settimane la Gran Bretagna rischia di trasformarsi in un record. In alcune aree del Paese non piove da almeo due mesi. E con i picchi di caldo ( questa settimana è previsto il superamento dei 35 gradi in molte regioni) l'estate del 2018 sarà ricordata come quella più arida dal lontano 1776, quando gli Stati Unito dichiaravano l'indipendenza proprio da Londra.

Le autorità del Regno Unito stanno correndo ai ripari. Diramata l'allerta arancione, ora si spera di non arrivare al livello "rosso", che equivale all'emergenza nazionale. L'agricoltura è in sofferenza. I campi bramano acqua e in molte aree dell'Inghilterra è stata ordinata l'interruzione dell'irrigazione dei giardini per non incidere sulle già scarse riserve d'acqua.

Nel frattempo, l'unica categoria che sembra ottenere qualcosa di positivo da questo caldo che copra l'isola, è quella degli archeologi. Fortificazioni romane, insediamenti preistorici ma anche rovine medievali stanno affiorando dove un tempo cresceva abbondante la vegetazione. L'unico "regalo" di un'estate che sta mettendo in ginocchio il Regno Unito.