Silent Nemo, il pesce-robot spia creato dalla Marina degli Stati Uniti

Assomiglia a un tonno e potrà muoversi in acque ostili. È pensato per non essere rilevato dalla strumentazione delle navi

Silent Nemo, il pesce-spia della marina statunitense

L'idea dei suoi creatori era quella di costruire una "spia" il più possibile simile a un tonno. È nato così il progetto Silent Nemo, con cui la Marina statunitense sta cercando di mettere a punto un robot che possa passare inosservato in acque ostili e fornire informazoni sui movimenti delle navi nemiche.

Gli scienziati americani stanno lavorando a Nemo in una base fuori Washington e non escludono di poterlo testare entro il prossimo anno. Le sembianze del "drone d'acqua" della Marina rendono difficile distinguerlo da un vero pesce. Un giorno potrebbe essere impiegato in azione e per comandarlo si utilizza un joystick, oppure lo si programma per seguire un determinato percorso.

Nemo non ha propulsori. Si muove imitando le creature acquatiche e traendo energia dai suoi stessi movimenti. Un dettaglio non da poco, perché lo rende molto meno facile da rintracciare. Il tentativo della Marina, ha spiegato il capitano Jerry Laderman, che sta lavorando al progetto, è quello di "prendere migliaia d'anni di evoluzione e incorporarli in un dispositivo meccanico".

Commenti
Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 12/12/2014 - 18:10

E se finisce nelle reti di Cicciuzzu Sucaupisci che succede, un incidente diplomatico?

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 12/12/2014 - 18:37

Un'altra bella rogna per il futuro. Aggeggi del genere potrebbero essere benissimo usati per portare una bombetta nucleare dentro un porto militare o civile di una città di mare. Se lo possono fare gli USA, prima o poi lo faranno anche gli altri e l'incidente diplomatico o, peggio, l'incidente nucleare è bello assicurato perchè il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Lascio immaginare il seguito.

cgf

Ven, 12/12/2014 - 20:25

trae energia dai suoi stessi movimenti... il moto perpetuo? non esiste e se così fosse, perché spendere denaro per comprare petrolio?

Raoul Pontalti

Sab, 13/12/2014 - 11:40

Non ha propulsori e trae energia dai suoi stessi movimenti...ma sì, beviamoci tutto...Ci siamo bevuti le cene eleganti, l'onestà della lega e così via, questa bufala in fondo è innocente.

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 13/12/2014 - 19:34

Raoul, l'unica cosa che non beviamo sono i tuoi commenti.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 13/12/2014 - 19:38

Lasciando da parte questa novità tecnologica militare mi chiedo che fine hanno fatto le 10 bombe termonucleari messe dai sovietici, nel golfo o porto di Napoli, durante la Guerra fredda. Se ben ricordo lo fecero per prepararsi a fare una "sorpresina" alla flotta militare americana di stanza a Napoli, se fosse scoppiato un conflitto. A suo tempo se ne parlò ma non ne ho saputo più niente. Stanno "allegramente" ancora lì?

swiller

Sab, 13/12/2014 - 19:53

Americani = criminali.