Siria, attacco chimico dell'Isis ad un aeroporto

Media russi e iraniani parlano di un "attacco chimico compiuto dall’Isis" contro l’aeroporto militare di Dayr az Zor, nella Siria orientale, assediato dai jihadisti ma in mano governativa

I tagliagole dell'Isis hanno compiuto un attacco chimico contro l’aeroporto militare di Dayr az Zor, la più grande città nella parte orientale della Siria, assediato dai jihadisti ma in mano governativa. A riferirlo sono i media russi e quelli iraniani. Alcuni soldati sarebbero rimasti soffocati. Questo episodio aggiunge peso alle denunce passate sull'utilizzo di varie forme di gas velenoso per attaccare bersagli. Accuse fatte dai deputati curdi nel parlamento turco, con la Turchia sospettata di fornire armi chimiche allo Stato islamico e altri gruppi jihadisti per combattere il governo siriano.

L’Isis, come riferisce l'agenzia Sana, avrebbe utilizzato gas mostarda. Non si sa quanti soldati siano rimasti coinvolti o uccisi. L’attacco è l’ennesimo di una serie, realizzati - si teme - proprio con armi chimiche, compiute dai jihadisti in Siria e nel vicino Iraq. Il 9 marzo, un sospetto attacco chimico contro la città di Taza, a sud di Kirkuk, in Iraq, causò la morte di tre bambini e lasciò circa 1.500 persone con gravi difficoltà respiratorie, abrasioni di vario tipo ed eruzioni cutanee. Finora gli attacchi con le armi chimiche dei terroristi dell’Isis sono stati poco letali, ma hanno avuto un notevole impatto psicologico sulla popolazione: il mese scorso, dopo l’attacco a Taza, circa 25mila persone fuggirono dalle loro case, temendo un altro attacco chimico. A febbraio l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opcw) ha confermato i rapporti in base ai quali contro le forze curde nel nord dell'Iraq durante tutto il 2015 sono state utilizzate armi chimiche.

La polizia turca, intanto, ha arrestato due persone a Gaziantep, nel sud del Paese: si tratterebbe di due super ricercati miliziani dell’Isis. In base a quanto riferito dai media turchi, i due sarebbero stati in procinto di preparare un attentato kamikaze; insieme all’arresto infatti, è avvenuto il sequestro di cinture esplosive. Tra gli arrestati figura Mehmet Mustafa Cevik, che nella lista del ministero dell’interno è considerato un super ricercato. In una diversa operazione condotta sempre a Gaziantep è stato arrestato Ercan Capkin, considerato a capo della cellula locale, nonché fratello di uno dei responsabili dell’attacco kamikaze che lo scorso 19 marzo, a Istanbul, ha causato la morte di 4 persone. Altre quattro persone sono state colpite da ordinanza di custodia cautelare in carcere

Commenti

Giorgio5819

Mar, 05/04/2016 - 12:09

Qualche centinaio di bombe, aerei, bombe e farla finita una volta per tutte.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 05/04/2016 - 12:56

Però Obama accusava Assad di essere lui il criminale delle armi chimiche e perciò glie le ha fatte consegnare all'Italia. Poi i taglia-gole di Obama sgozzavano i cristiani sulla spiaggia del Mediterraneo la cui riviera occupavano esclusivamente. Per dire che Obama oltre ad essere falso come Giuda è anche deficiente.

grazia2202

Mar, 05/04/2016 - 12:59

chiedere alla Boldrini: " è un modo democratico di integrarsi". ci vorebbe pure da noi. a quando il decreto a maggioranza

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 05/04/2016 - 13:07

Ma non era quel cattivone di Assad ad averle ed a usarle???

paviglianitum

Mar, 05/04/2016 - 14:02

Ma i russi non avevano eliminato l'isis?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 05/04/2016 - 14:45

@paviglianitum Già, avevo capito anch'io che era arrivato lui e aveva risolto tutto. @Giorgio5819 ottima idea, scrivi tu a Putin per dirgli di tornare a finire il lavoro? Non so ma ho come l'idea che stavolta non venga

27Adriano

Mar, 05/04/2016 - 15:47

..Le vivaci risorse boldriniane e PiDiste!

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 05/04/2016 - 15:50

Purtroppo temo che neppure l’amato Putin abbia agito per il bene supremo annunciando di voler annientare i tagliagole.. ma lo abbia fatto per esclusivi interessi di bottega.- ha rafforzato Assad.. e questo pare che gli basti. per ora. è il minimo ma ci si deve accontentare.- Visto che l’isis al momento non ha più nemici disposti a combatterlo.. e Visto che è meglio che gli usa restino in disparte constatati i casini che negli ultimi decenni ha creato in medioriente.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Mar, 05/04/2016 - 16:15

Paviglianitum 14,02 e El presidente 14,45 Non capisco se fate gli spiritosi o leggete gli articolo solo a metà. Una cosa è certa che vi dispiace che a sistemare le cose in Siria sia stato Putin contro il volere di Obama ed Erdogan.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Mar, 05/04/2016 - 16:24

Paviglianitum 14,o2 e El presidente 14,45 Quanto vi rode che a sistemare in buona parte i problemi della Siria sia stato Putin nonostante l'avversione di Obama ed Erdogan amici dei "guerrieri eroici" tagliagole ed ora anche avvelenatori.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 05/04/2016 - 17:02

@lucianoch. Cosa è stato sistemato in Siria secondo te? La guerra civile in Siria ha già fatto 250.000 di morti da quando è iniziata, nessuno se lo ricorda e si parla solo di Isis, ma il grande massacro siriano non l'ha fatto l'Isis. I veti in sede Onu di Russia e Cina hanno impedito (e continuano ad impedire) di schierare una forza di pace e la guerra è andata avanti nel silenzio più assoluto fino a quando qualche invasato è scappato dal controllo e a cominciato a farci male in casa nostra. L'isis è ancora saldamente in Siria, in Libia e in Iraq e i kamikaze continuano a farsi saltare in aria nei nostri aeroporti e nelle nostre metropolitane. Quindi cosa sarebbe stato sistemato? La Russia non ha le risorse per impegnarsi in una campagna di pacificazione della Siria e infatti se ne sono andati non appena hanno rimesso in piedi un minimo il loro pupazzo Assad. Perché non vai a Bruxelles a dire che Putin ha risolto il problema?

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 05/04/2016 - 17:09

ulteriore prova che sono quelli dell'Isis a usare armi chimiche, fornite dai Turchi, quindi dalla NATO, in ultima istanza dall'Occidente. l'Isis é una creatura occidentale creata per rimuovere il regime di Assad in Siria, la matrice anti-occidentale di questo esercito mercenario é una pura farsa.

Aegnor

Mar, 05/04/2016 - 17:19

Siate comprensivi,sono risorse della Papessa Sboldry che hanno sbagliato

carpa1

Mar, 05/04/2016 - 17:56

Mi sbaglio ho ci avevano rotto i marrons (USA e gli altri idioti europei) con le armi chimiche ??? di Assad? Da lì sono partite tutte le richieste assurde di volerle inviare in Italia e pure di destituire Assad, il legittimo presidente della Siria, con tutto il casino di 5 anni di guerra che ne è scaturito. Ora che vengono usate dall'ISIS, stato islamico creato ad hoc proprio dall'abbronzato e dai cocomeri europei, che ci verranno a raccontare?

scorpione2

Mar, 05/04/2016 - 18:00

la colpa di tutto e' di quel pezzo di cane di bush,voleva esportare la democrazia,saddam quando gli faceva comodo era un buon amico,poi non era piu' amico ale' guerra. criminale

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 05/04/2016 - 18:09

@Carlo Rovelli lo sappiamo che gli Usa hanno combinato casini in medioriente.. bombardando alla cieca amici e foraggiando lautamente potenziali nemici e pure tagliagole, ma penso più per logica miope ovvero stupidità.. che per precisa strategia a lungo.- da tempo hanno perso lucidità nella comprensione delle dinamiche del mondo e specificatamente del medioriente.- ma questo non basta per definire l’isis un fantoccio occidentale.- gli Usa hanno creato un mostro, che ormai non li spaventa solo perché la distanza kilometrica non permette loro di essere colpiti o minacciati. e gli interessi Usa laggiù sono praticamente estinti.. e dunque ora se ne fottono.- voltando le spalle alle loro colpe... e ai morti che non sono americani.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Mar, 05/04/2016 - 18:12

El presidente 17,02 Mi sembri quella zanzara che cammina sull'acqua dello stagno e va avanti ed indietro ma sempre in superficie. Fai un'offerta di forza di pace; ma con chi e dove? Il kamikaze è un'arma che supera qualsiasi arma fisica, in Giappone gli americani hanno gettato due bombe atomiche non per fermarli ma per farli fermare. Ce ne sono in giro per il mondo ti tiranni come e peggio di Assad, ma Assad per motivi economici sta sulle "palle" ad Obama Erdogan e altri dittatori.

pioneer

Gio, 07/04/2016 - 13:17

La presenza di Assad e' comunque un problema, perche' la Turchia non lo riconosce. E la Turchia non lo vuole perche' assad ha sempre sterminato quelle fazioni a lui ostili. Questi sono i fatti. Se Putin accettasse un dopo Assad,anche a guida russa, magari la Turchia si impegnerebbe di piu' contro l' isis, che anche la turchia sentirebbe come una minaccia,visto che subisce attentati dall' isis. Ma Putin ha raggiunto il suo scopo comunque,vuole Assad saldamente al potere e cosi' spera di screditare la Turchia come amica del terrorismo. Una mossa che mira anche ad indebolire l' alleanza nato.