Siria, i russi bombardano Raqqa

Secondo quanto riportato da Le Monde, i russi hanno sparato un alto numero di missili da crociera dalle navi nel Mediterraneo contro obiettivi jihadisti

Dopo i tremendi attacchi parigini e dopo la conferma che l'Airbus russo è stato abbattuto dai terroristi, arriva la reazione russa. Secondo quanto riportato da alcune fonti di Le Monde, a partire da questa mattina, i russi hanno sparato un alto numero di missili da crociera dalle navi nel Mediterraneo contro gli obiettivi jihadisti presenti a Raqqa. Secondo quanto riferisce invece una fonte vicina al ministero della Difesa citata da Rbk, i missili sarebbero stati lanciati non da navi ma da un sommergibile. Questo sarebbe il primo attacco del genere contro un obiettivo reale nella storia della Russia.

Da oggi, inoltre, Mosca ha cominciato ad usare anche 25 bombardieri strategici a lungo raggio, tra cui Tu-160, Tu-95 Ms e Tu-22M3, partiti dalla Russia. Lo rende noto il ministro della difesa Serghiei Shoigu. I bombardieri hanno lanciato missili da crociera contro postazioni dei terroristi ad Aleppo e a Idlib.

L'azione russa evidenzia la necessità di creare una vasta coalizione capace di sconfiggere i terroristi dello Stato islamico. Concretamente, questo significa iniziare a coordinare le azioni militari e, soprattutto, mettere come priorità quella abbattere il Califfato anziché pensare al destino della famiglia Assad.

Commenti

scarface

Mar, 17/11/2015 - 14:02

Grandi, radete tutto al livello suolo. Non ne deve restare vivo uno.

Ritratto di allecarlo

allecarlo

Mar, 17/11/2015 - 17:08

Per fortuna c'è ancora un leader occidentale "con le palle" come Putin. Quel buffone incapace e sinistrato di Obama assieme alla leadership smidollata europea devono farsi da parte e lasciar fare le cose a chi ne è in grado!!! FORZA PUTIN!!

alox

Mar, 17/11/2015 - 23:11

Il Nano si monta la testa e fara' la cazzata (voluta naturalmente!) che gli costera' la poltroncina ossia la pelle!