Pianti e niqab dati alle fiamme. Manbij sconfigge l'inferno dell'Isis

Forze curde e arabe hanno stanato i jihadisti. Gli abitanti festeggiano in strada

Una combattente curda delle Ypj abbraccia una donna con il niqab a Manbij

Due anni sono passati da che Manbij è caduta nella morsa jihadista del sedicente Stato islamico. Due anni in cui la città a nord della Siria, non lontana dal confine con la Turchia, ha subito le angherie e la "legge" degli uomini del Califfo.

Ci sono voluti 73 giorni di combattimenti e il sostegno dall'alto degli Stati Uniti e degli aerei della coalizione internazionale perché tutto ciò avesse fine, perché Manbij potesse tornare a respirare un'aria ripulita dal terrore del jihad, finalmente liberata dalla coalizione del Fronte democratico siriano, un comando che riunisce le milizie curde e gruppi combattenti arabi siriani.

L'hanno chiamata operazione Abu Leyla, dal nome di un martire della città, un uomo che aveva imbracciato le armi con l'Esercito siriano libero e aveva poi perso la vita fuori dal suo paese d'origine, centrato da un cecchino dell'Isis durante l'offensiva iniziata a giugno per riconquistare Manbij.

Sono le immagini dell'emittente locale Kurdistan 24 a raccontare le prime ore della città dopo la liberazione. Un sottofondo comprensibilmente trionfale accompagna le immagini dei guerriglieri che abbracciano gli abitanti della città.

Le donne si strappano il niqab di dosso: c'è chi lo brucia, chi si accontenta di sollevarlo un po' e di fumarsi la sigaretta che non si era potuta accendere negli ultimi due anni. Gli uomini si affrettano a tagliarsi la barba, come a dire che loro con i jihadisti non hanno nulla a che fare e che sono ben contenti che abbiano finalmente abbandonato le loro terre.

Festeggiamenti che, tuttavia, non possono nascondere lo stato di devastazione in cui si trova la città, che ha dovuto molto soffrire prima di essere liberata dalle milizie nella loro marcia verso ovest, che le ha portate oltre il corso dell'Eufrate.

Quella ottenuta a Manbij è una vittoria che non può essere sottovalutata. Se oggi i festeggiamenti precedono i pensieri su quello che sarà domani, valutazioni meno emotive impongono di ricordare che con la cacciata dell'Isis dalla città siriana c'è ora una porta in meno per i jihadisti che vogliono raggiungere le schiere del sedicente Califfo.

Con Manbij in mano alle forze d'opposizione, un valico in meno permetterà a chi arriva in Turchia con l'intenzione di combattere e morire sotto le bandiere nere del jihad di entrare in Siria. Una via in meno anche per i rifornimenti, che se non significa la sconfitta dell'Isis, di certo gli renderà la vita un po' più difficile.

Mappa

Commenti

Tamagorà

Sab, 13/08/2016 - 10:36

Ovviamente per questa liberazione dobbiamo ringraziare le preghiere di Bertoglio, altrimenti mai piu' la si sarebbe potuta ottenere !

Menono Incariola

Sab, 13/08/2016 - 11:04

Tamagora` ;-) Mi hai tolto la frase da sotto la penna! Diciamo che era un po' diversa... "il sostegno dall'alto degli Stati Uniti e degli aerei della coalizione internazionale perché tutto ciò avesse fine"... Seeh! Chiediamo per loro una benedizione speciale da parte di Bergoglio mentre, con la testa rigorosamente sotto la sabbia, dimentichiamo che se non era PUTIN ad "aprire le danze", dagli aerei USA non sarebbe caduto nemmeno un tracco della festa di Piedigrotta! E comunque non e` detto, vedansi altri articoli recenti, che non sia un modo per riciclare fra le file dei "buoni rivoluzionari anti Assad" anche quelli che ora scappano con la coda fra le gambe. Con tutta la confusione di sigle, controsigle, giochi, doppigiochi, sponsor palesi e defilati, e` d'obbligo guardare sempre ai risultati SUL CAMPO e in un'ottica quanto piu` a vasto raggio possibile. Specie ora che la Turchia potrebbe diventare il braccio armato dei pansunniti.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 13/08/2016 - 11:14

Date la bella notizia all'anticristo del Vaticano che pensa di sconfiggere l'isis porgendo entrambe le guance e anche qualcos'altro.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 13/08/2016 - 11:19

Beh ora il prete vestito di bianco sarà nelle fresche camere di castel santangelo quindi non ha tempo per romperci colle sue panzane.

Massimo25

Sab, 13/08/2016 - 11:48

Certo che i media italiani sono di una falsità e ipocrisia unica...ora stai a vedere che sono gli usa che stanno liberando la siria,siete una schifezza unica del mondo giornalistico...se non c'era Putin i figli di topolino stavano ancora facendo buchi nel deserto e a malincuore stanno sparando sulla loro creatura

alox

Sab, 13/08/2016 - 11:49

Va bene intanto in Russia Sergei Ivanov e' stato licenziato da Putin, quando stanno troppo tempo in quel incarico meglio "eliminarli" (a parte Putin naturalmente!)

Ritratto di depil

depil

Sab, 13/08/2016 - 11:57

ma lasciate in pace Bergoglio che sicuramente sarà intento a gustarsi le dosi abbondanti di droga regalategli dai suoi carissimi amici del sudamerica

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 13/08/2016 - 12:08

Io ci avrei mandato ad assaggiare la cura dei frateli islamici il gesuita del vaticano con tutti i sui preti, i diessini, quelli di sel, i centri sociali e non poteva mancare la sboldra.

zucca100

Sab, 13/08/2016 - 12:53

Che livello penoso questi interventi!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 13/08/2016 - 12:58

Ovviamente nessuno fa notare che le donne che si liberano dal Niqab e gli uomini che si accorciano la barba sono dei MUSULMANI! E nemmeno che le donne curde (e gli uomini) che hanno liberato la città sono altrettanto Musulmane! "Sedicente Stato Islamico" scrive il giornalista. Vero 2 volte: "Sedicente Stato" e "Sedicente Islamico"!

fervore50

Sab, 13/08/2016 - 13:30

l'imbecillita' dei vostri commenti e' da film comico....leggere il giuornale vi ha ridotto il cervello in pappa, menomale che siete 4 imbecilli gatti...qualcuno deve spiegare cosa ha fato finora putin se non bombardare quelli che adeso fortunatamente hanno liberato questa citta', putin e' li solo x salvaguardare il suo collega assassino assad, e vpoi non avete capito una mazza, siete tuti putiniani xche Berlusconi e' suo amico di merende e di troiette, di conseguenza il servo sallusti e' putiniano, di conseguenza ancora voi imbecilli siete putiniani

lorelei95

Sab, 13/08/2016 - 14:37

fervore 50 puoi non condividere i commenti , ma offendere in questo modo denoti un quoziente intellettivo veramente basso !

acquario13

Sab, 13/08/2016 - 15:02

Fervore50: In pappa il cervello lo hai tu che dai il voto, da PiDiota ai PDfurbi! Ma vai a farti un bagno magari ti rinfreschi le idee!!

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 13/08/2016 - 15:42

mi domando che destino avranno le forze Curde e poi il popolo Curdo della Siria, ma non solo..penso a quelle della vicina Turchia, dopo essersi così strenuamente battute spesso da sole, e con perdite umane terribili, contro un Isis stramaledetto a parole da quasi tutti.. ma poi lasciati scorrazzare e delegando proprio ai curdi il compito di provare ad ostacolarli nella loro espansione.-

carpa1

Sab, 13/08/2016 - 17:43

@fervore50. (1) … Visto che, da bravo PD, tira ancora in ballo Berlusconi (ma che fissazione! quando comincerete a liberarvene e guardare ai disatri che avete fatto voi), vorrei farle notare come Berlusconi fosse pure Gheddafiano oltre che Putiniano. E che cos'hanno fatto i vostri amici in Libia? Ebbene, quell'immenso casino lo hanno ripetuto anche in Siria con la pretesa di, eliminando Assad che per fortuna è rimasto, destabilizzare pure quell'area per metterci sopra le grinfie. Fortunatamente è intervenuta la Russia; quella Russia che USA e pure questa infima europa hanno voluto allontanare quando, invece, avrebbero dovuto convivere pacificamente proprio per evitare ulteriori attriti nel mondo… segue …

carpa1

Sab, 13/08/2016 - 17:44

(2) … Se il problema era l'Ucraina, che lasciassero loro la decisione di come dividersi i territori invece di pretendere l'imposizione di soluzioni come adesione incondizionata all’europa ed alla NATO. Ora stanno creando casino anche con la Turchia che sfortunatamente, facendo parte della NATO, si ritrova pure in casa armamenti ed atomiche occidentali. Questi idioti che ci governano (USA ed europa) ci stanno facendo tornare prima ad un’altra guerra fredda per poi giustificare pure un intervento “caldo”. Che Dio ce ne scampi, altro che addossare tutto il male mondiale a Berlusconi. Provate a farvi un serio esame di coscienza!

greg

Sab, 13/08/2016 - 17:58

OMAR EL SOMAR - Basta studiare un poco la storia delle religioni per capire il motivo per cui quella islamica è la religione più falsa e mortale che esista. Il corano io lo chiamo CURARO, perchè è autentico veleno mortale, agisce come il curaro che paralizza i centri nervosi, e di conseguenza anche il motore nervoso del corpo, che è il cervello, bloccando la mente, che è lo spirito ed il ragionamento ed il libero arbitrio , il respiro, che è il mezzo con cui immettiamo ossigeno nel circolo sanguigno, e conseguentemente il funzionamento di tutti gli organi vitali. E' un morire per vari tipi di soffocamento, esattamente ciò che fa il corano/CURARO, che soffoca la mente umana. Questa è scenzia della fisiologia umana, non le balle del falso profeta (messaggio inviato anche a vari siti islamici, fra cui Ucoii)

fervore50

Sab, 13/08/2016 - 18:03

carpa, rigira quanto vuoi, i russi hanno bombardato una settimana e sonoi andati via......putin comunista di quelli nudi e puri ma fate finta di niente, assad vatti a guardare pure chi era suo padre....devono stare stabili a scapito di altri x stare comodo te? nel caso invece di scrivere prendi un fucile e vai

venco

Sab, 13/08/2016 - 18:03

Omar el mukkar, se non hai ancora capito, nell'islam vale la legge del più forte, cioè del più cattivo, come nel regno animale, come nel regno animale.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 13/08/2016 - 23:52

Le donne di Manbij, liberate dall'oppressione degli assassini islamici dell'ISIS, piangono di gioia ed alcune di loro bruciano il niqab. Qui da noi invece abbiamo dei comunisti, FALSI DEMOCRATICI, che condividono l'idea dei musulmani, FALSI MODERATI, di mettere il niqab alle donne anche nel nostro paese.

massimopa61

Dom, 14/08/2016 - 00:15

Le donne musulmane appena liberate si sono strappate di dosso le pezze nere volute dai malati di mente che le opprimono, invece, quelle quattro capre italiane "convertite" dichiarano in TV che per loro mascherarsi in quel modo è "TUTTO" ...

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 14/08/2016 - 16:34

venco: ovviamente nel libero occidente non è sempre stato così? Di guerre, per verificare chi era il più forte, non ce ne sono mai state! Ma fammi il piacere!!!!

greg

Dom, 14/08/2016 - 17:07

OMAR EL SOMAR - ma come è che non rispondi mai nel merito della critica all'islam. Mi sa tanto che tu sei un CS e che per farti grande ti proclami un cu... in aria senza neppure sapere cosa fare. Ma và là, pajasso

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 14/08/2016 - 23:21

GREGGE- Io non ho mai letto una critica all'Islam: ma solo insulti, calunnie e menzogne. Da parte di gente ignorante o in malafede. A cosa dovrei rispondere?

greg

Lun, 15/08/2016 - 19:36

Ah!, tu chiamo insulti, calunnie e menzogne le analisi obiettive delle sure del corano, il fatto che Maometto abbia fatto copiare, perché lui era totalmente analfabeta, provato storicamente da scritti ebraici e cristiani di suoi vicini di casa, il suo CURARO dall'Antico Testamento ebraico, i primi 5 libri detti Pentateuco. Ma chi vi credete d'essere voi maomettani, di cui tu rappresenti un falso e mitomane, che volete solo criticare ma non essere criticati, che non sopportate la critica perché non sapete cosa rispondere, esattamente come fai tu. Per forza che non hai mai letto una critica all'Islam, perché il vostro libello pseudosacro vi proibisce l'uso del libero arbitrio, dell'intelletto, del pensiero. Voi siete solo degli schiavi, come i sinistri italiani, del pensiero unico. E al di fuori del "vostro" pensiero unico siete solo dei tragici fanatici che credete in un falso dio assetato di sangue, tale e quale gli antichi dei maya .E i vostri martiri sono dei codardi!