In Siria e Iraq gli strike occidentali fanno strage tra i civili

Sarebbero almeno mille i morti accertati dall'inizio delle operazioni contro l'Isis

Nel giro di pochi giorni il numero di vittime civili rimaste uccise sotto gli strike aerei occidentali in Siria e Iraq potrebbe raggiungere quota 1000. Sono alcuni osservatori indipendenti a dirlo all'edizione domenicale del quotidiano britannico The Independent, riportando l'attenzione su un dato, quello dei morti "collaterali", troppo poco considerato quando si parla del conflitto civile in atto ormai da sei anni.

A stupire particolarmente non è neppure il numero delle vittime, ma piuttosto il fatto che, tra i Paesi che sono impegnati nella coalizione internazionale che combatte contro le milizie dell'Isis, undici su dodici non hanno mai ammesso neppure un morto tra i civili.

Una posizione che non sembra destinata a cambiare tanto in fretta, se è vero che un funzionario del ministero della Difesa, sentito dall'Independent, ha insistito nel ribadire quanto il governo ha detto fino a oggi: ovvero nulla. In Gran Bretagna le autorità sarebbero obbligate a riferire in parlamento ogni tre mesi. E ormai anche nelle Camere circola un certo scetticismo sulla veridicità di quanto spiegato di volta in volta.

Commenti

Altoviti

Dom, 06/03/2016 - 14:38

Quando in Iran dicevano che gli USA erano il grande Satana, forse non avevano tutti i torti.

venco

Dom, 06/03/2016 - 15:25

Le grandi industrie strategiche americane fanno i soldi solo con le guerre innescate dal loro governo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 06/03/2016 - 15:36

E questi sono i raid ordinati dai paesi allineati a sinistra, e contro Putin...

Algenor

Dom, 06/03/2016 - 16:46

Amnesty ed Emergency non dicono nulla contro i raid statunitensi?

Cheyenne

Dom, 06/03/2016 - 16:56

scusate le guerre o si fanno sul serio o non si fanno. Purtroppo i civili ci vanno sempre di mezzo. La cosa da criticare è che i mass-media dicono che sono solo i russi a uccidere civili. Ma poi gli anglo-americani ci sono abituati: tutti i bombardamenti della II^ guerra mondiale furono terroristici

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 06/03/2016 - 17:22

Il demente mortimerSORCIO, 'o ricchione, non perde occasione per fare una figura di mer.da!!!!!!!!!!! Il fesso non si accorge mai degli articoli a senso unico e posso fare una domanda al giornalista: ma i russi non sono svariati mesi che bombardano indiscriminatamente???????? Scrivete sempre la verità per rispetto ai vostri lettori e per fare in modo che menti labili come il sorcio e ciuccialebanane ('o femminiello) non ripetano le fesserie .......

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 06/03/2016 - 17:34

sempre di più gli USA e loro alleati ammazzano a migliaia i civili nei paesi arabi. Era a prevedere un così alto numero di morti sotto i bombardamenti. Civili in massima parte, che' quelli dell' ISIS mica stanno ad aspettare le bombe umanitarie degli occidentali!! E ora dopo le condoglianze di maniera di Gentiloni Renzi e Co.per i due malcapitati italiani uccisi in Libia, si vorrebbe andare ad ammazzarne ancora? Dio sa che io sono dalla parte dei miei connazionali ma questa carneficina di civili che dura da decenni è una macchia indelebile sulla coscienza dell' Europa al traino delle inconfessabili mire americane che tutto vogliono tranne che costruire la pace in quell'area.

jeanlage

Dom, 06/03/2016 - 17:39

Sicuramente sono tutti morti cattivi che se la sono meritata, a differenza di quelli ammazzati dalle bombe russe, che erano buoni e vanno rimpianti e commemorati. Esattamente come i (cattivi) massacrati nelle foibe, rispetto a quelli (buoni, buonissimi) di Marzabotto.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 06/03/2016 - 17:45

Renzi col suo Governo è corresponsabile di queste stragi. Non basta dire che la guerra è una cosa grave. Bisogna prendere posizione CONTRO questa guerra che rappresenta interessi di altri Paesi, che sono antitetici a quelli italiani. Purtroppo la stampa e i media che ci propinano verità indifendibili sono al servizio delle Companies, americane per lo più, per destabilizzare le aree mediorientali dalle quali l' Europa e l' Italia in particolare saprebbero cavare una formidabile ripresa economica. Ma agli USA evidentemente la cosa non va bene.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 06/03/2016 - 17:51

...si comprende anche il silenzio del Vaticano che non appoggia le manovre dell' Occidente filo americano, ben sapendo che anche la campagna contro ISIS sia solo strumentale per giustificare l' aggressione americana e tenere sotto la pressione psicologica del terrore un' opinione pubblica occidentale che ha smarrito il senso della realtà.

agosvac

Dom, 06/03/2016 - 17:54

Egregio cheyenne, purtroppo devo concordare con lei. Si parla sempre delle atrocità dei nazisti, ma i bombardamenti a tappeto contro le città tedesche , in risposta a quello che i tedeschi avevano fatto in Inghilterra, furono atrocità anch'esse. Solo che i tedeschi bombardarono l'Inghilterra all'inizio della guerra mentre gli alleati lo fecero anche a fine guerra quando la Germania era già in ginocchio, vedi Dresda!!! Però, come giustamente lei dice:la guerra è guerra!!!

Anonimo (non verificato)

alberto_his

Dom, 06/03/2016 - 18:10

A dire il vero è oltre un secolo che uccidono ovunque e comunque. Adesso i mezzi sono diversi ma la cortina fumogena mediatica davanti a queste politiche criminali continua a essere fitta.

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Dom, 06/03/2016 - 20:33

AMERIKANI ASSASSINI!!!

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Dom, 06/03/2016 - 22:29

Sono episodi che finiscono nel voluminoso fascicolo titolato DANNI COLLATERALI, CON LA NOTA...I'm sorry...

paviglianitum

Dom, 06/03/2016 - 22:46

GIA'. INVECE QUANDO SONO I RUSSI A BOMBARDARE SCUOLE E OSPEDALI FACENDO STRAGE DI CIVILI SONO OVVIAMENTE NOTIZIE FALSE. LOMBRICHI SCHIFOSI CHE SIETE!

ESILIATO

Dom, 06/03/2016 - 23:16

Putroppo questo e' il prezzo inevitabile che la popolazione civile continua a pagare. Mi ricordo da bambino la mia citta che era stata vittima dei bombardamenti inglesi; il 75% degli edifici era distrutto

cgf

Dom, 06/03/2016 - 23:30

un annuncio, sempre tutto da verificare e spesso falso, su PRESUNTI bombardamenti a sQuole ed ospedali da parte di siriani e russi fa il giro del globo... ci sono sempre categorie diverse di uomini/donne che muoiono, alcuni [presunti] fanno notizia, molti di più [veri] no. Un'analogia simile l'ha detta oggi (domenica) Francesco durante l'Angelus.

Nonlisopporto

Dom, 06/03/2016 - 23:33

se bombarda Putin... se bombardano Mrrkel e Obama tutti zitti

salvatore40

Lun, 07/03/2016 - 00:14

Le vittime devono sempre essere ricordate e messe sul conto dei Dittatori, di quanti sono attaccati al Potere per il Potere.Crolli pure il Mondo...

claudioarmc

Lun, 07/03/2016 - 07:38

Le bombe del negretto sono intelligentissime: cadono, esplodono, uccidono e poi riescono pure a cancellarne la notizia; di irrimediabilmente stupido rimangono solo Obama ed i suoi squittenti ammiratori.

pioneer

Lun, 07/03/2016 - 19:43

E' incredibile quello che si legge qua! i russi bombardano da mesi la Siria con bombe a grappolo, ammazzando civili come mosche e provocando un disastro umanitario, di cui l' Europa paghera' le conseguenze, e qua si parla solo di strike....." occidentali"! Davvero ai limiti del grottesco, per non dire altro.

pioneer

Lun, 07/03/2016 - 20:21

Da notare che la denuncia viene da un giornale inglese. ( sara'vero?) Ed e' la prova che in Inghilterra,come in occidente, esiste anche una stampa libera. In Russia, al contrario, dove la stampa e' al servizio di Putin e del suo regime, i massacri evidenti vengono negati e bocciati come strumentalizzazione politica. Facile no? Ci sara' pure qualche lettore dotato di imparzialita', buona fede e decenza, che riesca a capire queste sostanziali differenze! E che non sia solo in grado di scrivere solo illeggibili e primordiali vomiti di insulti!