Slovacchia, fermati sette italiani per l'omicidio del giornalista Jan Kuciak

Fermati nella notte anche i tre fratelli Bruno, Sebastiano e Antonio Vadalà e il cugino Pietro Caprotta. Sul delitto Kuciak si allunga anche l'ombra dei clan calabresi della malavita

Tre uomini italiani sono stati arrestati in Slovacchia durante la notte nell'ambito dell'inchiesta sulla morte del giornalista Jan Kuciak, freddato una settimana fa con un colpo di pistola al petto insieme alla sua fidanzata.

I due nomi diffusi dalla polizia slovacca - che però non ha ancora fatto sapere niente sulle motivazioni del fermo - sono i fratelli Bruno, Sebastiano e Antonio Vadalà e il cugino Pietro Caprotta: il primo abita in una piccola città di confine non lontano dalla frontiera ungherese, in una villetta perquisita durante la notte dagli agenti della polizia di Bratislava. . Fermati anche Diego e Antonio Rodà, 62 e 58 anni, e un secondo Pietro Catroppa.

Lì, in una casa descritta come "una fortezza protetta da cancellate in ferro e telecamere piantata in un'area resenziale altrimenti tranquilla e borghese" hanno fatto irruzione i poliziotti decisi a bloccare "Nino l'Italiano". Secondo alcune ricostruzioni potrebbe esserci un collegamento con l'influenza dei clan calabresi della malavita organizzata, la cui ombra continua ad allungarsi pericolosamente sul delitto di settimana scorsa.

Vadalà nel nostro Paese era stato condannato a un anno e sei mesi con l'accusa di aver favorito la latitanza del boss ndranghetista Domenico Ventura, già ricercato per omicidio.

I due Vadalà e Caprotta, tuttavia, non sono gli unici fermati per il brutale assassinio di Kuciak e della fidanzata: ieri sono stati arrestati tre spacciatori che in un'intercettazione avrebbero parlato di "prendere le armi" per andare al paese dove abitava il reporter ucciso.

Nel frattempo il delitto sta sconvolgendo anche la vita pubblica del Paese mitteleuropeo: hanno rassegnato le proprie dimissioni il ministro della cultura e il segretario del consiglio di sicurezza. Le strade della capitale Bratislava si sono riempite di manifestanti furibondi contro il governo del primo ministro Fico.

Minniti: "In Slovacchia c'è qualcosa che non va"

Parlando all'Aria che tira su La7, il ministro dell'Interno Marco Minniti ha dedicato qualche parola al caso Kuciak, spiegando che "il giornalismo d'inchiesta in Slovacchia come a Malta è ossigeno per la democrazia e quando muore un giornalista d'inchiesta c'è qualcosa che non va in quel paese".

Sul caso è intervenuto anche il magistrato antimafia Nicola Gratteri, che ha definito "verosimile" la possibilità che dietro l'omicidio ci siano le famiglie calabresi: "È ovvio che la 'ndrangheta è capace di fare queste cose - ha commentato il procuratore della Repubblica di Catanzaro, ai microfoni di "6 su Radio 1" - La 'ndrangheta è radicata, non infiltrata, non solo in tutta Italia ma anche nei Paesi europei come Germania, Svizzera ma anche nell'est europeo, oltre che in Slovacchia anche in Bulgaria e in Romania. La 'ndrangheta si sta estendendo verso l'Est. Va dove c'è da gestire potere e denaro e dove ci sono da gestire opportunità."

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 01/03/2018 - 12:04

cara redazione,sarebbe ora di cominciare a fare dei seri distinguo, tra 'ndrangheta e mafia del nord e quella del sud, che sono diverse non solo territorialmente parlando ma anche politicamente e "filosoficamente" se si fa di tutte le erbe un fascio "il minestrone" non riesce commestibile!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 01/03/2018 - 12:29

bruno e antonio vadalà ?? Fratelli di tal leo vadalà che scassa la uallera,con i suoi commenti sinistroidi, su codseto Giornale???

yulbrynner

Gio, 01/03/2018 - 13:01

GIOVINAP IL DENOMINATORE COMUNE E' SEMPRE... MAFIA!!!!!!! quei bastardi si stanno espandendo nei paesi dell'est! e come sempre come i terroristi vigliaccamente perché in realta,' sono codardi e cagasotto uccidono, poveri ragazzi!!!!!!

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 01/03/2018 - 13:08

---la slovacchia avrà pure impostato una ferrea politica anti-immigrazione--ma non ha tenuto conto del fatto che i migranti italioti sono più pericolosi dei muslim--swag

giovanni951

Gio, 01/03/2018 - 14:04

dov’é il povero giovinap?

fabiotiziano

Gio, 01/03/2018 - 14:20

Ancora questi immigrati che delinquono, ci ammazzano, ci riempiono di droga... ah, no, stavolta gli immigrati siamo noi...

ziobeppe1951

Gio, 01/03/2018 - 14:33

Bravo giallo itterizia..non sai più dove aggrapparti..i migranti itaglioti sono quelli che poi voi eleggete in parlamento, idem per i muslim

georgi

Gio, 01/03/2018 - 14:51

peggio dei banditi italiani non c'e.

venco

Gio, 01/03/2018 - 17:24

Abbiamo il meridione che ci fa un grande onore all'estero.

venco

Gio, 01/03/2018 - 17:26

Giovinap, sappi che la mafia del nord è importata dal tuo sud, capito.

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Gio, 01/03/2018 - 18:12

giovinap i mafiosi del Sud sono meridionali emigrati al Nord.

simonemoro

Gio, 01/03/2018 - 18:39

Chissà come mai qui in Italia non riescono mai a prenderli, mentre nei paesi civili dell'Europa, dopo 24 ore sono già in cella.

gianni59

Gio, 01/03/2018 - 22:03

i politici "conniventi" si sono dimessi, da noi decidono appalti----

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Gio, 01/03/2018 - 22:17

ecco che cosa fano i tagliani nel Est Europa, vergognatevi, cercate un lavoro onesto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/03/2018 - 23:33

@simonemoro - giusta osservazione. La terranno presente?

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 02/03/2018 - 09:21

yulbrynner, tu sei commentatore di "pancia" sei poco riflessivo e difficilmente esprimi un concetto compiuto. "questi bastardi si stanno espandendo nei paesi dell'est" si! ma dopo che si sono "espansi" in tutto il nord italia, in europa sono presenti da per tutto e nel mondo le "mafie" cercano soldi e sono 40 anni che stanno in "mobilità" mentre quelli come te(e siete tanti) pensavate che fosse un piccolo fenomeno radicato nel "latifondismo" del sud.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 02/03/2018 - 09:31

a tutti gli altri(poca roba)zipeppe in testa, dico:siete tutti terronpatani di prima e seconda generazione, nessuno di voi è nato più a nord della puglia; buffoni!

Gasparesesto

Ven, 02/03/2018 - 10:11

Chi é che ha detto che il N/S Export é in calo ?

Alitar

Ven, 02/03/2018 - 11:31

@simonemoro: perché solo all'Italia gli Usa hanno imposto l'impunità della mafia come ringraziamento per l'aiuto ricevuto durante lo sbarco in Sicilia nel 1943. E' noto che gli americani per invadere l'isola si rivolsero alla mafia, lasciata da allora come premio libera di proliferare tranquillamente. Basta leggere l'articolo 16 del trattato di pace che spiega bene perché è impossibile per l'Italia combattere efficacemente la mafia con i cani da guardia USA ben installati sul nostro territorio dalla fine della guerra...NON è, come gli ingenui credono, il dna dei meridionali e non lo è mai stato: prima dell'unità d'Italia (guidata dagli anglo anche questa, guarda caso) infatti la mafia non esisteva.

Alitar

Ven, 02/03/2018 - 11:36

La Slovacchia dovrebbe rivolgersi agli Usa e chiedere i danni direttamente a loro per questo omicidio. L'Italia, da paese-colonia, non ha voce in capitolo neppure sul proprio territorio.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 02/03/2018 - 13:22

alitar, invece di scrivere,che è incomprensibile, facci qualche disegno,può essere che ci capiamo qualcosa! ho solo capito che i comunistoidi come te hanno abbandonato(per un momento)l'antifassismo per l'anti americanismo, quell'americanismo che ti ha permesso di nascere ,crescere e dire fesserie in libertà.

Alitar

Ven, 02/03/2018 - 16:16

@giovinap, ti suggerisco di documentarti prima di scriverle tu le fesserie. Visto che il mio italiano non lo capisci ti consiglio di leggere da te, coi tuoi occhi, l'articolo 16 del trattato di pace del 10 febbraio 1947 tra Italia e potenze alleate. E già che ci sei magari potresti documentarti sull'ammissione di William Colby, ex capo della CIA, in un'intervista a Bisiach nel 1991: "Noi abbiamo avuto rapporti con la mafia, questo è stato un terribile errore". La stessa mafia che, quasi azzerata in epoca fascista, riprese vigore proprio durante l'occupazione USA che si avvalse di elementi come Lucky Luciano per governare l'isola. Chiaro o ti serve un disegnino? A proposito: non sono mai stata comunista, anzi. Giusto per la cronaca.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 02/03/2018 - 17:56

alitar, peccato che non capisci nulla di storia, tu da un trattato di pace firmato in ginocchio, dopo aver perso una guerra con una resa senza condizioni cosa ci volevi trovare, tarallucci e vino per tutti? visto che sai di trattati, fammi anche sapere i punti salienti del trattato di subalternità che i comunisti italiani firmarono al cremlino, e visto che ti trovi fammi sapere quanti rubli riceveva il p.c.i. dalla loro madre patria russia, in ogni caso l'italia che perse la guerre per "mani" americane, si è trovata nella sfera civile del mondo e in virtù di ciò divenne uno dei paesi più ricchi e industrializzati del mondo al contrario dei paesi dell'est e della germania che si sono risvegliate nell'abbisso rosso.mi fermo qua tanto non capiresti!

killkoms

Ven, 02/03/2018 - 22:48

@elkul,anche noi stiamo "digerendo" pessimi immigrati comunitari come gli euro orientali!