Somalia, a 10 anni muore dissanguata dopo essere stata infibulata

La piccola è morta settimana scorsa nella parte centrale del Paese. In Somalia il 98% delle donne verrebbe sottoposto a questa pratica

A soli 10 anni è morta dissanguata dopo un'operazione di infibulazione. L'ennesima tragedia legata alle mutilazioni genitali femminili è andata in scena nella Somalia centrale, nel Corno d'Africa tristemente famoso per questo genere di pratiche.

La bimba, denuncia l'ong "Galkayo education for peace and development", è morta in ospedale il 14 luglio scorso per i postumi di un'operazione chirurgica finita male. Secondo la ricostruzione fornita dalla direttrice dell'organizzazione non governativa, Hawa Aden Mohamed, nel corso dell'intervento i medici avrebbero reciso per errore una vena della bimba che per questo sarebbe morta dissanguata.

Secondo i dati delle Nazioni Unite, nel Corno d'Africa (Somalia, Etiopia, Eritrea e Gibuti, ndr) ben il 98% delle bimbe in tenera età viene sottoposta a questa pratica ancestrale. Secondo gli attivisti che tentano di combatterla, i governi sarebbero particolarmente riluttanti ad intervenire con misure legislative ad hoc perché timorosi di perdere l'appoggio dei gruppi conservatori religiosi e tradizionali, che si oppongono alla messa al bando dell'infibulazione.

Si tratta di un rituale atroce che consiste nella rimozione per via chirugica dei genitali esterni delle bambine appena prima che raggiungano l'età dello sviluppo, spesso eseguita in condizioni igieniche pessime. Secondo la tradizione, la "defibulazione" viene pratica direttamente dallo sposo in occasione delle nozze. In diverse aree del corno d'Africa (ad esempio l'Eritrea) la pratica è stata messa al bando da anni ma ciò non impedisce che essa resti largamente diffusa a tutti i livelli della società.

Secondo le Nazioni Unite in tutto il mondo sarebbero 200 milioni le ragazze sottoposte a questa barbara usanza, in 27 Paesi africani e in diverse regioni di Asia e Medio Oriente.

Commenti
Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Mar, 24/07/2018 - 12:54

PRIMO! (forse) "Abitiamo un mondo globale, in cui circolano liberamente i capitali, le merci e le informazioni. I migranti sono l'elemento umano della globalizzazione, l'avanguardia del mondo futuro. Presto sarà normale nascere in un Paese, crescere in un altro, lavorare in un altro ancora. Non dobbiamo avere paura di questo. Dobbiamo aprirci al futuro. Siamo ancora un Paese provinciale." Laura Boldrini

FRATERRA

Mar, 24/07/2018 - 13:31

SECONDO.Per dare forza al primo punto,riassunto dal buon Tarcisio; mi recherò personalmente a vivere in africa, poiché non voglio più restare in un paese, cosi provinciale come l'Italia.......(forse).......

Valvo Vittorio

Mar, 24/07/2018 - 13:52

Indubbiamente le credenze religiose la fanno da padrone quando vogliono disciplinare, a loro modo, il vivere sociale! Gli antichi romani sono stati i primi al mondo a inventare il diritto. Le credenze religiose hanno il sigillo di un dio che per mano di un suo "messia" vuole regolare il vivere sociale! Dove non esiste, una spiegazione scientifica (frutto dell'inventiva umana) c'è il risvolto "divino" e con esso le aberrazioni, le storture e i crimini. Andremo verso un villaggio globale?

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mar, 24/07/2018 - 14:09

Quando si dice religione contro natura e disumana non è mai abbastanza.

Una-mattina-mi-...

Mar, 24/07/2018 - 14:12

LA BOLDRINI DICE CHE IL LORO FUTURO SARA' IL NOSTRO

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 24/07/2018 - 14:52

Ma a noi che cosa può mai importare di quello che accade in Somalia? Ma chi se ne frega! Già siamo pieni di problemi qui in Italia. Diventa complicato sorbirsi pure quelli di animali di altre zone del mondo.

manfredog

Mar, 24/07/2018 - 14:58

..scusate eh..ma non sono molto bravo in geografia; ma la Somalia dov'è, in Europa..!? mg.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 24/07/2018 - 15:11

Ecco dove bisogna spendere soldi anzicche spenderli per mantenre FINTIPROFUGHIVERILAZZARONI in Italia!!! Li bisogna andare a spiegare che certi RITI TRIBALI NON SERVONO. Mandateci Saviano,Lerner,Vauro,Boldrini,l'Argentino and company!!!! AMEN.

Triatec

Mar, 24/07/2018 - 16:02

Alsikar # Noi siamo interessati a quello che accade in Somalia consapevoli che, il loro stile di vita, molto presto sarà uno stile di vita molto diffuso per tutti noi, loro sono l'avanguardia ...parola di Boldrini

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 24/07/2018 - 16:25

Orrendo. Ma non dite che è pratica mussulmana. L'infibulazione viene praticata nell' Africa sahariana da sempre, ben prima dell'Islam. Una garanzia per evitare di dover allevare bastardi. Una pratica primitiva, presto esportata in Italia per desiderio della Boldrini e dei suoi amici mondialisti.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 24/07/2018 - 17:15

3- Bisogna rispettare le loro tradizioni e la loro cultura, dicono le anime belle terzomondiste e amanti della società multietnica e multiculturale. Siamo tutti uguali. Lo ha detto spesso anche papa Bergoglio "Non ci sono culture superiori o inferiori". Giusto? E allora di cosa ci meravigliamo?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 24/07/2018 - 18:29

Questa è la civiltà che i nmostri kompagni vogliono imporci????

i-taglianibravagente

Mar, 24/07/2018 - 18:52

Non ricordo perle di saggezza o crociate da parte della boldrini contro l'infibulazione ai danni delle donne islamiche. Ma magari quel giorno ero a casa malato. Put.....e del tipo presidente vs presidenta, dentista vs dentisto ...si. Ma osservazioni sensate su problemi seri come quello dell'infibulazione...no.

roberto67

Mar, 24/07/2018 - 18:52

Le pratiche tribali di mutilazione genitale, che vengono attuate sia sulle femmine che sui maschi, uccidono ogni anno centinaia di bambini. Non hanno nulla a che fare con la religione, né l'infibulazione né la circoncisione. Però contrastarle non è "politically correct", si sa, bisogna rispettare le culture delle nuove risorse, che presto diverranno pure le nostre. Pochi anni fa qualche politico (lascio intuire di quale orientamento) aveva proposto che le mutilazioni rituali dei bambini figli di immigrati venissero effettuate in ospedale, a spese del servizio sanitario. Se ricordo bene in Piemonte.

oracolodidelfo

Mar, 24/07/2018 - 19:12

Per i maschietti, proponiamo la siliconizzazione! Un litro di silicone....pompato proprio lì...poi vediamo...

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mar, 24/07/2018 - 19:38

questo è un esempio della cultura che , secondo Boldrini Laura, dovrebbe diffondersi in Europa. Se succedesse speriamo che quella operazione la pratichino anche a chi in Italia ha auspicato l'evento !!!

Reip

Mar, 24/07/2018 - 21:30

ORRORE... UN ORRORE INFINITO...

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 24/07/2018 - 21:37

cultura sboldriniana

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 24/07/2018 - 23:17

La religione di pace e le usanze che vorrebbe la boldrini che si praticassero anche in Italia. Incominciasse lei !!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 25/07/2018 - 00:23

Presto capiterà anche da noi. I komunsiti ci vogliono integrare con queste persone e fare della loro Kul-tura la nostra. Ricordatevi al voto, il prossimo anno.

Popi46

Mer, 25/07/2018 - 05:58

A pensarci bene si tratta solo di una delle tante sopraffazioni che nei secoli i maschi hanno esercitato sulle femmine....

Renee59

Mer, 25/07/2018 - 08:49

VALORI, CHE SECONDO LA BOLDRINA FAREMO NOSTRI!