Spagna, Rajoy è premier: ​"Supereremo ostacoli"

Mariano Rajoy è stato nominato premier per il secondo mandato durante la sessione di investitura del Parlamento con 170 voti a favore, 111 contrari e 68 astenuti

Mariano Rajoy è stato nominato premier per il secondo mandato durante la sessione di investitura del Parlamento con 170 voti a favore, 111 contrari e 68 astenuti.

Sugli 84 deputati socialisti, 15 si sono espressi in modo contrario non rispettando il diktat del Comitato federale del partito. Tra questi tutti i parlamentari socialisti catalani del Psc, i due delle Baleari, una parlamentare galiziana, e altri tre deputati. Uno solo non ha votato: l'ex segretario Psoe Pedro Sanchez che questa mattina si è dimesso dal suo ruolo di deputato.

"Saranno quattro anni molto difficili quelli che andremo a governare. Credo che con forza, coraggio e determinazione molti ostacoli saranno superati. C'è molto lavoro da fare. Cercheremo di trovare accordi di volta in volta". Sono queste le prime parole del nuovo premier spagnolo Mariano Rajoy dopo aver ottenuto la fiducia del Parlamento. "La nuova formazione del governo sarà resa nota giovedì pomeriggio e venerdì giureremo", ha aggiunto Rajoy ribadendo che il suo impegno ora "sarà difendere l'interesse generale essendo consapevole delle difficoltà con cui hanno a che fare molti spagnoli".