"Gli Stati Uniti ci finanziano". La rivelazione di un guerrigliero dell'Isis

Un comandante pakistano del Califfato, Yousaf al Salafi, racconta di ricevere soldi dall’America per reclutare giovani terroristi. Sostieni il reportage

Il Califfato è finanziato dagli Usa. A dirlo è Yousaf al Salafi, comandante pakistano dell’Isis.

La rivelazione, portata alla luce dal The Express Tribune, è arrivata nel corso di un interrogatorio: lo jihadista è stato arrestato dalle forze di sicurezza pakistane – insieme ad altri due guerriglieri – in seguito a un operazione militare a Lahore contro i terroristi.

Si legge: “Nel corso delle indagini l’uomo ha ammesso di ricevere fondi attraverso l’America per far funzionare l’organizzazione e reclutare giovani pakistani da impiegare al fronte in Siria.

La fonte anonima della scioccante confessione racconta inoltre che sia il segretario di Stato americano John Kerry , sia il generale Lyod Austin (a capo del Centcom, Comando centrale delle forze armate a stelle e strisce), sono stati informati di quanto raccontato dal fondamentalista islamico nel corso della loro recente visita a Islamabad, capitale del Paese.

E ancora: “Gli Stati Uniti condannano l’Isis, ma purtroppo non sono in grado di fermare il finanziamento di cui gode il Califfato. Soldi che arrivano proprio dagli yankees. Gli Usa hanno dovuto fugare l’impressione di sostenere economicamente il gruppo per perseguire i propri interessi; per questo hanno lanciato un’offensiva in Iraq, ma non in Siria”.

Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 29/01/2015 - 10:38

E questa non è una bufala ma verità nota, arcinota anzi...

Doppiavela21

Gio, 29/01/2015 - 11:08

In effetti, un sussulto un mese fa circa l'ho avuto anch'io. La fonte e la notizia sono da verificare, però, trovo strano che l'ISIS compia attacchi in Libia, Siria, Iraq e non sfiori nemmeno Israele, nazione che dovrebbe essere in cima agli obiettivi da colpire in Medioriente. Si può ipotizzare che spingendo l'ISIS, si voglia disarticolare controllare la produzione di petrolio e allo stesso tempo destabilizzare politicamente e socialmente tutta l'Europa. L'America sta vincendo la partita petrolifera inondandoci di petrolio, infatti il prezzo è molto calato, al tempo stesso scardinando i sistemi democratici europei con una graduale immigrazione illegale/clandestina, pone un serio problema sociale, di welfare che assorbe ingenti risorse economiche.

fottosinistrati

Gio, 29/01/2015 - 11:08

Pontalti solo tu puoi prendere per buona una farneticazione di un deficiente di jihadista ... Sicuramente qualche dollaro arriva sicuro visto i musulmani che vivono in america , ma arrivare a dire che per questo motivo hanno attaccato l'Iraq evitando la Siria ce ne corre ... magari per te sono oro colato anche le dichiarazioni di Sofri,Battisti e compagnia cantante .... sei troppo stupido per vivere ....mai una canzone è stata così profetica con la gentaccia del tuo stampo ... Non rispondermi che per fare questo post nei tuoi confronti o vomitato anche la bile ...grazie (se poi andassi a postare su repubblica i grazie sarebbero due )

Doppiavela21

Gio, 29/01/2015 - 11:09

...ecco perché è necessario, sostenere Putin in Europa; baluardo in Siria contro l'Isis e contro i disegni poco chiari degli USA.

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 29/01/2015 - 11:20

Bene, adesso che abbiamo la certificazione ufficiale dell'abbelinato qui sopra, siamo tutti più tranquilli. Lui certifica cosa è vero e cosa e falso per noi.

Marzio00

Gio, 29/01/2015 - 11:38

Anche perché come fa uno stato a nascere in 4 mesi e dotarsi di una struttura come quella dell'ISIS? Poi è risaputo che le guerre (portate in casa di altri) generano un gran profitto soprattutto chi vive sull'industria bellica come gli USA.

Ritratto di Legaiolo

Legaiolo

Gio, 29/01/2015 - 11:49

@Raoul Pontalti: una veritá arcinota? E quali sono le fonti a parte il simpatico jihadista?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 29/01/2015 - 11:59

Raul, dostoevskij aveva previsto tutto col titolo del suo romanzo.

bruno.amoroso

Gio, 29/01/2015 - 12:01

benvenuti sulla Terra cari bananas!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 29/01/2015 - 12:06

fottosinistrati: nella tua risposta a pontalti oltre a vomitare la bile avresti potuto anche mettere una "h" in più. Indovina dove.

Gyro

Gio, 29/01/2015 - 12:27

Infatti "chissà perchè" ISIS non ha mai minacciato Israele!

Ritratto di marforio

marforio

Gio, 29/01/2015 - 12:30

C' e ancora qualche ixxxxxxxe che non sa che l 'isis come el kaida , Bin laden,sono creature americane .I primi nominati finanziati dal premio nobel servivano per far cadere Assad,poi per motivi da verificare si sono sentiti dei ,o avranno avuto una visione dal loro grande profeta .Fatto sta che ora c'e li ritroviamo in tutta Europa ,tra i falsi progughi che vengono a migliaia accolti dal nostro governo di rinnegati, e mantenuti a nostre spese, in attesa che i dormienti cominciano a fare la loro parte.Basta guardare con la veduta di obama come e' cambiato lo schacchiere del medio oriente.Loro hanno tutto da guadagnare , ma non hanno fatto i conti che la Russia e' guidata da Putin non da quell alcoolizzato di Jelsin.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 29/01/2015 - 12:31

@Segaiolo: le fonti che tu richiedi a Pontalti sono innanzitutto le dichiarazioni del Governo americano. Che pubblicamente dichiarò di finanziare e armare anche i ribelli siriani ad Assad che poi costituiranno l' IS"! Esattamente come decenni orsono avevano finanziato e armato (sempre pubblicamente) Bin Laden in Afganistan contro l'URSS!

TruthWarrior1

Gio, 29/01/2015 - 12:37

Wow! Avete scoperto l'acqua calda. Ma si sa in quasi tutti gli ambienti internazionali che gli usa hanno creato, armato e finanziato l'ISIS con l'appoggio e supporto logistico soprattutto di arabia saudita, qatar e israele. @fottosinistrati, vuoi vedere una foto di al Baghdadi, "capo del ISIS" con il senatore usa John McCain, ù pazzu! Non è come la pensi tu!

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Gio, 29/01/2015 - 12:44

SE CREDI QUESTA , TE NE RACCONTO UN'ALTRA...UAHUSHUHAUHA. E COI SONO I MENTECATTI CHE GLI CREDONO PURE...è COME DARSI DI PROPOSITO UN CALCIO IN MEZZO ALLE GAMBE

alberto_his

Gio, 29/01/2015 - 12:44

Per dettagli chiedere al Senatore McCain

Dordolio

Gio, 29/01/2015 - 12:46

Dare ragione a Pontalti mi fa rivoltare le budella. Peccato che abbia ragione. E la cosa è nota da tempo ed è stata riportata più volte da diversi organi di stampa. Gli USA finanziano le attività insurrezionali anti siriane. Poi quello che viene fatto con quei quattrini è tutto un altro discorso. Gli USA la menano con il "noi finanziamo solo i ribelli di un certo tipo". Perchè, come sappiamo tutti, ci sono gli islamisti buoni e quelli cattivi... Bin Laden con la sua famiglia era addirittura legatissimo ai Bush ai suoi tempi. Peccato che dopo l'Afghanistan abbia tralignato, il bricconcello...

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 29/01/2015 - 13:00

La notizia avrebbe bisogno di conferme, comunque è già assodato che gli USA hanno indirettamente aiutato l’ISIS con gli armamenti, aiutando i ribelli contro Assad, che poi sono passati nelle file dell’ISIS. Che la CIA aiuti l’ISIS potrebbe non essere fantapolitica, se si pensa p. es. ai giochi perversi che si sono fatti in Italia con la strategia della tensione e il terrorismo rosso. È noto che c’erano infiltrati nelle brigate rosse e che l’affitto del covo di via Gradoli era pagato dai servizi. La sconfitta del terrorismo rosso è servito in definitiva a democratizzare la sinistra storica italiana, e a stabilizzare il quadro politico. Chissà che non si stia facendo lo stesso con l’islamismo: estremizzare una sua frazione, l’ISIS, per provocare una reazione dell’islamismo moderato verso un processo di modernizzazione.

Gyro

Gio, 29/01/2015 - 13:11

Il Qatar ed Arabia Saudita paga un lautissimo stipendio mensile al Jihadista, Israele e gli USA li armono, li USA li presta l' oro e l' argento per fare il Dinar ovvero la moneta di Allah, e capirai allora...

abocca55

Gio, 29/01/2015 - 13:16

Io non so chi li finanzia, ma sono finanziati di sicuro, e non dal governo americano. Così sono finanziati i viaggi degli immigrati. Chi vi è dietro? Gli illuminati????

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Gio, 29/01/2015 - 13:17

Che gli Americani, sono una associazione criminale di stampo mafioso internazionale, non si discute. L'America ha sempre finanziato, criminali di tutto il pianeta, per colpire altrui, poi gli stessi si sono voltati contro, perché!! oltre ad essere mafiosi sono pure bastardi. Gli Americani sono gli uni nel pianeta a sterminare una popolazione fino all'esistenza stessa, parlo degli Indiani. E dopo averli sterminati, hanno scritto nella storia, che erano loro i cattivi che '''Indiani''' sgozzavano donne e bambini, . Codesti sono gli Americani,, ,,Omar etc, etc,,, Saluti.

abocca55

Gio, 29/01/2015 - 13:21

Putin ha commesso un errore stupidissimo, proprio quanto stava per raccogliere la simpatia e la stima della gente. Aggredire l'Ukraina è stata una manovra idiota che sta pesando su Putin e sulla Russia. Inyelligente sarebbe fare un passo indietro, ma non succederà, perché l'ego domina gli esseri umani e li rende stupidi e protervi.

kayak65

Gio, 29/01/2015 - 13:42

cominciamo a dire che anche noi li abbiamo finanziati con 12 milioni per il riscatto delle due cooperanti jadiste

Razdecaz

Gio, 29/01/2015 - 13:47

Saddam Hussein - Quando fu destituito in seguito all'invasione anglo-americana. Accusato di possedere armi nucleari, chimiche e biologiche, mai trovate dagli ispettori dell'onu, è mai li troveranno, perché non c’erano, invenzione anglo-americana . Il 19 marzo 2003, 300.000 soldati statunitensi e britannici invasero l'Iraq dando il via all'operazione Freedom ( vuol dire fregati, ora arriva il vero terrorismo), con l'obiettivo di disarmare e distruggere il regime di Saddam, accusato di collusione con il terrorismo internazionale, tutte balle mondiali, grazie di cuore america.

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Gio, 29/01/2015 - 13:49

Ecco che ora arriva la carrettata dei soliti anti-americani, anti-occidentali, anti-capitalisti, anti-liberali. P.S.: Kobane sta in Siria comunque, non in Iraq e i bombardamenti americani sono stati massicci e hanno permesso al PKK di riprendersi la città. Ma ovviamente è troppo forte l'odio antiamenticano per vedere. Poi le farneticazioni che per avallare le proprie tesi complottistiche si aggiunge Israele fuori dal mirino dell'ISIS è da scompisciarsi dalle risate considerando che l'amministrazione Obama è la più antisemita della storia americana. Il cervello fatelo funzionare invece di ripetere a pappagallo i vostri dogmi.

david477

Gio, 29/01/2015 - 13:49

Sai che novità.... L'America ha sempre assoldato dei criminali per rovesciare governi, far fuori capi di stato e imporsi su stati di diritto... Non mi stupisce affatto se saltuariamente questa verità salta fuori. Comunque articolo e notizia interessante per tutti coloro che vivono con il paraocchi e pensano che il problema del mondo siano i mussulmani, la religione islamica e i "terroristi"..... Concordo con Gios40 che ha avuto il coraggio di scrivere il suo intervento. Saluti

alberto_his

Gio, 29/01/2015 - 13:50

@liberopensiero77: "estremizzare una sua frazione, l’ISIS, per provocare una reazione dell’islamismo moderato verso un processo di modernizzazione." ma quando mai?!? Che interesse avrebbero a seguire un percorso così perverso? Per ottenere cosa poi? Gli scopi sono banalmente di natura geopolitica ed economica, in combutta (pur avendo nella realtà dei fatti interessi anche contrastanti) con il GCC, Turchia e Israele. Il caos è funzionale a questo progetto, riconducibile primariamente e incidentalmente al piano di Oded Yinon, anno del nostro Signore 1982, 1042 dall'Egira.

Dordolio

Gio, 29/01/2015 - 16:48

Scusate, ma per quanto filoamericani si possa essere gli USA in questo momento sono in-di-fen-di-bi-li.... Quanto all'errore di Putin di intervenire in Ucraina....beh, se non lo avesse fatto avrebbe perso la fiducia del popolo russo. Il suo prestigio sta nell'essere forte e nel difendere le popolazioni russofone. Non credo avesse scelta. Se non quella di perdere la faccia (o il posto...) ponendosi al livello dei nani che provano a fronteggiarlo in un occidente debosciato.

moltoschifato

Gio, 29/01/2015 - 22:26

Questi cammellari se attaccassero Israele sarebbe un grave errore tattico in quantoIS e' ancora in fase espansionistica che poi si ritroverebbero gli sciti contro questo e' un altro aspetto della vicenda considerato che sono i sunniti quelli da abbattere

moltoschifato

Gio, 29/01/2015 - 22:34

Con tutte le banche arabe che ci sono negli Sati Uniti vedrai che sono finanziati da qualche riccone petroliere arabo certo che pontialti si gratta le meningi cosi forte che sprizza idiozia elevata alla 10ma potenza..... Comunque da quanti anni stanno andando avanti gli sbarchi di questo lerciume? almeno 12 anni senza contare tutti gli sbarchi dall"albania agli inizi degli anni90 pontialti ce lafai a fare questa semplice operazione di matematica...1500$ a cranio per centinaia di miglaia di tuoi amici ecco come si finanziano in parte queste "risorse" nel vero senso della parola

moltoschifato

Gio, 29/01/2015 - 22:39

poi chissa se questo cammallaro e' come qualche beduino che frequenta questo blog come dire ogni parola e oro colato