Stretta di mano tra Sisi e Hollande. All'Egitto navi "negate" alla Russia

Accordo per le due fregate bloccate per l'impegno dei russi in Ucraina. E al Cairo andranno anche 24 Rafale

Una delle due Mistral vendute agli egiziani all'ancora al cantiere di Saint Nazaire

C'è la perdurante crisi ucraina dietro all'ultima spesa militare dell'esercito egiziano, confermata questa mattina da un comunicato dell'Eliseo che parla di un accordo trovato tra la presidenza e il Cairo per la vendita di due fregate Mistral, navi in grado di alloggiare fino a 16 elicotteri e a mille soldati.

Una transazione che parte da lontano e che ha visto un cambio d'acquirente in corsa, perché le due navi erano state realizzate per la flotta russa, prima che i francesi decidessero di rescindere il contratto stipulato da Sarkozy. Una mossa, reazione all'impegno di Mosca sullo scenario ucraino, che è costata 950 milioni di euro. A Parigi assicurano tuttavia che non ci saranno perdite.

Le due Mistral non sono l'unica trattativa che gli egiziani hanno portato a termine con Parigi. A febbraio è stato stretto un accordo per l'acquisto di 24 jet Rafale, un'operazione che vale diversi miliardi e la prima occasione in cui i francesi sono riusciti a vendere all'estero gli aerei della Dassualt Aviation. Parte dello stesso contratto, da 5,2 miliardi di euro, anche una fregata Fremm, mentre un anno fa era stato siglato un accordo per 4 corvette Gowind.

I primi Rafale si sono già alzati in volo ad agosto, durante la cerimonia con cui la presidenza egiziana ha "tagliato il nastro" del nuovo Canale di Suez, allargato per permettere più facilmente il passaggio delle navi, in uno sforzo da cui le autorità sperano di ricavare un notevole incremento degli introiti, nonostante lo scetticismo di alcuni analisti.

Il presidente Hollande aveva assistito da ospite d'onore all'inaugurazione e secondo la stampa proprio in quell'occasione avrebbe discusso con Sisi della possibilità di vendere all'Egitto le due Mistral. Secondo fonti citate dalla stampa russa sarà però Mosca a fornire gli elicotteri per le due fregate.

A dicembre dello scorso anno l'aviazione egiziana ha ricevuto dieci elicotteri Apache americani, consegnati dopo una parziale cancellazione dell'embargo sugli aiuti che gli Stati Uniti avevano imposto come reazione al colpo di Stato militare.

@ACortellari

Commenti

Massimo25

Mer, 23/09/2015 - 14:20

Certo che i francesi sono dei cxxxxxxi.....hanno pagato 40% in più di quanto avevano ricevuto dai russi in quanto al cambio del rublo e ora i russi se le compreranno dagli egiziani...CxxxxxxI!!!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 23/09/2015 - 14:26

L'Occidente deve smetterla di vendere know-how agli islamici: è un business che ci si rivolta contro.

giovanni1969

Mer, 23/09/2015 - 14:56

caro massimo25: perché, pensavi che finisse in maniera differente? tutto era già scritto nel libro di questa storia. resta a futura memoria la coglionaggine di Hollande e la scaltrezza della Volpe Putin.....

giovanni1969

Mer, 23/09/2015 - 14:58

40% in più di guadagno? : non è mica colpa di Putin se Hollande ha preso la laurea alla Bocconi come Monti!! ti pare?

antipifferaio

Mer, 23/09/2015 - 15:19

Putin è un noto bravissimo giocatore di scacchi...infatti per ultimi gli accordi con Israele e quant'altro...pian piano gli occidentali stando appresso all'abbronzato dovranno comprarsi quintali di vasellina....

Massimo25

Mer, 23/09/2015 - 15:48

Cari signori questo per dire in che mani siamo in Europa.Questi sono quei governanti che si riuniscono per decidere cosa?? Sono come i becchini che ci ci stanno scavando la fossa...

roniks69

Mer, 23/09/2015 - 16:47

la federazione russa ha firmato il contratto con l'egitto per la vendita di 50 elicotteri KA-52 destinati per "Mistral",com'era previsto dall inizio.bravo Putin-doppia vittoria.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mer, 23/09/2015 - 17:05

@massimo 25 Anche io ho pensato che i russi le compreranno dagli egiziani, eheh. Vedremo :)