Taiwan, pilota spegne il motore sbagliato e l'aereo precipita

Un tragico errore umano è stata la causa di un incidente aereo avvenuto il 4 febbraio a Taiwan, in cui sono morte 43 persone

Un tragico errore umano, con il pilota che ha spento per sbaglio il motore funzionante invece di quello rotto, è la causa di un incidente aereo avvenuto il 4 febbraio a Taiwan, in cui sono morte 43 persone e altre 14 sono rimaste ferite.

"Wow, ho chiuso la valvola dalla parte sbagliata" sono le ultime parole del pilota, secondo le trascrizioni citate in un rapporto sull'incidente diffuso oggi delle autorità di Taipei. Otto secondi dopo il volo GE235 della compagnia taiwanese TransAsia precipitava nel fiume Keelung. L'incidente si è svolto nell'arco di due minuti e mezzo dal decollo dall'aeroporto Songshan. A 37 secondi dalla partenza è stato segnalato un arresto della combustione nel motore numero due, ma il pilota ha spento per sbaglio il motore numero uno. A questo punto è scattato l'allarme per avvertire che entrambe i motori non funzionavano e c'è stato il tragico commento del pilota. L'aereo, un ATR 72-600, avrebbe potuto infatti volare anche con un solo motore.