Temperature da record pure nel centro abitato più a Nord della Terra

Ad Alert, a meno di 900 chilometri dal Polo Nord, il termometro ha toccato i 21 gradi, innalzando la media stagionale di quasi tre gradi

Anche il paese più a Nord del mondo soffre il caldo. Sono da record, infatti, le temperature registrate ad Alert, il luogo abitato più a Nord della Terra: qui, il termometro ha toccato i 21 gradi, contro la media stagionale di 3,4.

"È un record assoluto mai registrato prima. Nei giorni scorsi siamo passati da 17,6 a 20 e poi 21 gradi ma il termometro può ancora salire", ha riferito un meteorologo della stazione canadese che monitora il clima nel territorio. Solitamente, a luglio il termometro si ferma, in media, sotto ai 4 gradi, ma ora, la quest'anno, la media è schizzata a 6,1 gradi. Una temperatura tanto alta non si era mai registrata: il record precedente, di 20 gradi, risaliva all'8 luglio 1956, anche se dal 2012 si registravano alcune giornate con temperature che sfioravano i 20 gradi.

"Non esageriamo se parliamo di ondata di caldo artico", ha sostenuto anche David Phillips, climatologo responsabile al Ministero canadese dell'Ambiente. Secondo gli esperti, l'ondata di caldo eccezionale è dovuta all'alta pressione presente sulla Groenlandia. Ma alla base di tutto ci sarebbe il cambiamento climatico: basta pensare che l'Artico si sta surriscaldando tre volte più velocemente, rispetto al resto della Terra, e le temperature mondiali registrate sono più miti.

Così, anche nel paesino a meno di 900 chilometri dal Polo Nord, la popolazione inizia a soffrire il caldo.

Commenti

cgf

Ven, 19/07/2019 - 14:40

Se è già successo nel 1956, potrebbe ancora succedere, prima non si hanno dati, ma Groenlandia significa terra verde e se era verde, certamente non vi erano ghiacci.