Una tempesta mortale minaccia gli Stati del Medio Atlantico

Almeno 5 persone sono morte a causa della tempesta sub-tropicale Alberto, la prima ad essere nominata per la stagione degli uragani che formalmente inizia solo oggi

Almeno 5 persone sono morte a causa della tempesta sub-tropicale Alberto, la prima ad essere nominata per la stagione degli uragani che formalmente inizia solo oggi.

Alberto ha colpito le regioni del Medio Atlantico con piogge intense, causando numerose alluvioni e dispersi.

Due giornalisti sono rimasti uccisi da una colata di fango in North Carolina mentre un'altra persona è annegata nell'alluvione lampo che ha colpito la Virginia centrale. Migliaia di persone sono state allontanate dalle loro abitazioni.

Le squadre di soccorso stanno incessantemente cercando l'auto con all'interno una coppia che era stata trascinata dalla corrente generata dalla violenta tempesta.

"C'è ancora un veicolo che manca all'appello e che non è ancora stato trovato lungo il torrente", ha dichiarato il Capitano del Dipartimento dei Vigili del fuoco di Lynchburg Allen Carwile.

Il personale di soccorso crede che l'auto sia stata sbalzata fuori dalla strada dalla forte pioggia e che sia finita nella baia di Ivy Creek. Le squadre stanno cercando tra i detriti qualsiasi segno della coppia che si trovava nel veicolo scomparso.

I detriti generati dalla forte alluvione e dai venti di oltre 100 km/h, hanno raggiunto un'altezza pari al livello del busto dei soccorritori. I testimoni hanno raccontanto della formazione di un torrente d'acqua che è arrivato come un lampo.

Le autorità locali hanno dichiarato lo stato di emergenza dopo che la potente alluvione ha cancellato ampie porzioni delle strade.

La polizia di Boone ha dichiarato che le forti piogge hanno generato una massiccia colata di fango che ha causato un' esplosione di gas e la morte di altre due persone nella loro abitazione.

Prima di raggiungere gli Stati Uniti, Alberto aveva raggiunto Cuba causando l'evacuazione di 11mila persone. Successivamente, la tempesta ha poi colpito la Florida, il Mississipi e l'Alabama. Recentemente i tre stati hanno dichiarato lo stato di emergenza.

La tempesta ha infine raggiunto il Michigan, dove è stata poi finalmente declassata di intensità.