La testimone: "Ha sparato ai bambini ​e ha urlato Allahu Akbar"

La testimone: "Ero spalla a spalla con l'attentatore, ero in bagno con mio figlio"

Mentre la polizia tedesca non attribuisce ancora alcuna matrice all'attentato di questo pomeriggio a Monaco di Baviera, la Cnn cita la testimonianza di una donna chiamato Loretta che ha raccontato di essersi trovata al McDonald's nel centro commerciale teatro dell'attacco. La donna ha riferito di aver udito dei colpi e di aver visto un uomo "uccidere dei bambini che erano li a mangiare". La donna ha aggiunto che l'uomo armato ha gridato "Allahu Akbar" (dio è grande). Questo quanto riferito dalla donna alla Cnn, sottolineando di essere musulmana ma la polizia bavarese ha ribadito che non ha alcun elemento per privilegiare la pista dell'estremismo islamico rispetto a quella degli estremisti di destra. Uno degli attentatori è stato udito gridare "maledetti immigrati".

"Ho sentito gli spari, poi ho visto i feriti. Ero spalla a spalla con l'attentatore, ero in bagno con mio figlio. L'ho visto sparare direttamente in faccia ai bambini". Così Lauretta Januze ha raccontato quello che è accaduto alla Cnn spiegando che suo figlio si trovava in bagno con uno dei killer da McDonald's. "Lì - ha raccontato - ha caricato l'arma".

Commenti
Ritratto di Ulrico

Ulrico

Ven, 22/07/2016 - 23:37

Ha urlato Allahuh Akbar, ma non basta alle autorità tedesche, visto che si stanno arrampicando sui vetri per tentare di riversare la colpa sulla destra estremista. Questo, invece di recitare il "mea culpa", poiché se queste "feroci belve", possono venire e circolare liberamente in Europa, i reaponsabili hanno nomi e cognomi.

GURU1979

Sab, 23/07/2016 - 00:33

Ma si..diciamo che è dell'isis anche quando non lo è..tanto fanno tutto loro e l'isis altro non fa che dire siamo felici..ma non avete ancora capito che qualsiasi attentato ci sia in giro per il mondo questi dicono che sono contenti anche se non c'entrano niente?Svegliaaaaaaaaaaaaaa

Raoul Pontalti

Sab, 23/07/2016 - 02:06

Effetti degli ormoni...L'attentatore non è islamico e non parla arabo bensì dialetto bavarese e si vanta di essere tedesco, prendendosela con i turchi. E' un Breivik formato Edelweiss...

blackindustry

Sab, 23/07/2016 - 03:38

Tanto i media sono istruiti per negare l'evidenza che l'Islam porti guerra e distruzione, sia materiale che spirituale.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Sab, 23/07/2016 - 08:24

Mi raccomando non dite o scrivete che era musulmano altrimenti si offendono. Sarà senza ombra di dubbio un estremista di destra iraniano.

acam

Sab, 23/07/2016 - 09:32

qui c'è da mettersi d'accordo su quanti fossero i killer

antipifferaio

Sab, 23/07/2016 - 09:59

Ormai la parola d'ordine è: INSABBIARE. Nascondere l'evidenza, nascondere, occultare, parlare d'altro, dire che si tratta di euroei di destra cattivi e razzisti verso neretti buoni e soli e che i testimoni sono inattendibili. Magari qualche "minaccia di stato" per NON DIRE LA PAROLA ISALMICO e la cosa è fatta. MERKEL, HOLLANDE E RENZI CI STANNO COSTRUENDO IL PATIBOLO GIORNO PER GIORNO ANCHE CON LA COMPLICITA' DEI MEDIA.....

People

Sab, 23/07/2016 - 10:01

Il loro Allah è molto piccolo, come il loro falso profeta.

Mannik

Sab, 23/07/2016 - 10:17

Ancora una menzogna. La donna non ha sostenuto nulla riguardo Allauh Akbar nell'intervista. La CNN ha sostenuto che l'avrebbe detto. Non vi chiedete perché allora non ha trasmesso anche la parte dell'intervista dove lo dice? Semplicemente perché non l'ha detto. Infatti nessuno degli altri testimonti (ce n'èrano parecchi) lo conferma. Anzi l'omicida è stato ripreso a dire che è tedesco e che odia gli stranieri...

internauta

Sab, 23/07/2016 - 10:18

Naturalmente, lo sbruffone di Pontalti, pidiota e diffensore d'ufficio degli islamici, senz'alcuna cautela, ha già dato la sentenza: terrorismo xenofobo islamofobo.

Mannik

Sab, 23/07/2016 - 10:19

Gattofilippo, era tedesco il tipo. Nato e cresciuto in Germania. Il padre è iraniano.

Maver

Sab, 23/07/2016 - 10:28

@Raoul Pontalti, @GURU1979, ancor più degli attentati si rende inaccetabile il vostro gretto politically Correct. In questa artificioso clima culturale progressista che vi calza a pennello voi siete gli eredi dei passati benpensanti, senza peraltro l'eleganza formale di quelli, essendovi ben guardarti dal rinunciare all'informale sboccato di sesantottina memoria. Noi siamo usi a non assolvere alcuno dalle proprie responsabilità. La propaganda jihadista contro il mondo libero e democratico è a disposizione anche dei disturbati mentali e delle loro piccole meschinità. Le menti assassine che fomentano l'odi sul web (con lucido raziocinio) lo sanno fin troppo bene non schifandosene affatto (da quei luridi opportunisti che sono). Vorreste ergervi a paravento delle loro lunga ombra? Siete ad un tempo ridicoli e tragici.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 23/07/2016 - 10:42

Caso isolato, anzi, isolatissimo. Continuiamo con l'accoglienza e il mantenimento di tutta l'Africa e l'Asia musulmana. Ne avremo in cambio una pregevole cultura e tanta riconoscenza.

astarte

Sab, 23/07/2016 - 10:51

Lezione di civiltà: mentre tutti pasturano vergognosamente sui video, e ieri sera tutte le nostre tv hanno offerto il vomitevole spettacolo di trasmissioni interrotte per seguire eventi di cui nulla si sapeva di certo e specularci sopra a vuoto per ore, la FAZ si astiene tuttora dal pubblicare i video per non dare pubblicità immotivata all'assassino. Noi invece parliamone, esprimiamo il nostro illuminato parere di guardoni, gettiamo benzina sul fuoco, crediamo a tutte le balle che vengono raccontate, riportiamo i flash di quel serissimo giornale che è Bild... Andassimo invece a lavorare, truppa di ciarlatani?

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Sab, 23/07/2016 - 11:12

Mannik non hai il senso dell'ironia, come tutti gli islamici. Ma se ti devo far stare tranquillo ti dirò che era un estremistra di destra tedesco di razza non ariana ma iraniana, va beme così?

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 23/07/2016 - 11:20

Mannik essendo nato in ghermania ,allora era di pura razza ariana..alto,bello,biondo,occhi azzurri...jaaaaa?

Maura S.

Sab, 23/07/2016 - 12:18

Se quello era tedesco e odiava gli stranieri e i turki, perché ha scelto un luogo quale McDonald per sparare a suoi concittadini invece di prendersela con i musulmani turki o quant'altro per cui scegliendo un luogo dove di solito si intrattengono. Prego cervelloni sinistroidi e musulmani,...... avete una risposta?

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Sab, 23/07/2016 - 14:09

A me pare sia emerso che il ragazzo ce l'avesse CONTRO gli immigrati. Comunque mi stupisce ogni volta la sicurezza con cui alcuni si schierano da un lato e altri si schierano dall'altro. Tutta gente che "sa", non si capisce grazie a quali fonti. Alcuni sono sicuri che il ragazzo sia islamico, altri sicuri che i media (ilGiornale compreso?) nascondano la verità. Come se nella baraonda Parigi, Bruxelles, Dacca, Nizza ci fosse qualcosa da nascondere. Come se ilGiornale non suonasse abbastanza la grancassa contro gli islamici. Ragazzi, ma da dove le prendete le vostre certezze? Comunque pare che in questo caso abbiate preso una cantonata....

Raoul Pontalti

Sab, 23/07/2016 - 15:52

@Maura S. Ha scelto quel posto, nel quartiere "turco" di Monaco per ammazzare soprattutto turchi, ossia stranieri immigrati (lui nato in Germania si sentiva tedesco) ritenuti la concausa della sua rovina perché quale tedesco gli venivano preferiti sul lavoro gli stranieri più sfruttabili e quale iraniano di origine (il cognome!) veniva considerato un paria dai tedeschi. Un cittadino di serie C insomma (similmente agli immigrati di seconda generazione in Francia e ghettizzati nelle banlieues) con la sfiga di essersi visto ridotto il sussidio (il piano Harz IV cui fa cenno nei suoi sproloqui e che non è un quartiere popolare come taluno scioccamente ha scritto, bensì un piano di interventi sociali). Come tedesco-iraniano con ISIS non ha nulla a che vedere e tantomeno si sarebbe sognato di inneggiare alla strage in arabo, limitandosi a preannunciarla in dialetto bavarese.

angeli1951

Sab, 23/07/2016 - 16:28

Mi si spieghi il forsennato lavoro dei sinistrati e dei loro lacchè dei media per far passare per europei i terroristi musulmani mai integrati del Bataclan. Perchè ignorare l'origine tunisina di quello di Nizza e voler cancellare le registrazioni.Voler definire omicida a motivazione razziale in spregio alle testimonianze l'aggredito che si difende con un pugno e l'aggressore scivola e muore, ora voler gabellare per follia l'atto di questo iraniano ignorando la testimonianza di questa donna: sarà per non allarmare la popolazione nascondendo l'ignavia dei parassiti al potere?

Maura S.

Sab, 23/07/2016 - 16:54

Se questi persone non riescono ad integrarsi nei nostri paesi anche considerando che gli stessi europei non sono propensi ad accettarli, perché allora questa = EU= insiste nel farli accettare. Anche dopo la seconda e terza generazione, sarà sempre il solito problema, considerando anche le tendenze della loro religione che non accetta il nostro modi di vivere. Allora rimandiamoli da dove sono venuti e che si arrangino. Tra l'altro, anche 'Europa durante il l'ultimo secolo ha lottato per rimnascere: pur restando nel proprio paese.

Maver

Dom, 24/07/2016 - 09:34

Segno inequivocabile @Raoul Pontalti (Sab, 23/07/2016 - 15:52), che le società multiculturali e multietniche non funzionano proprio a causa del fattore etnico che si rende disponibile al revanscismo (collettivo ed individuale) ogni qual volta il cittadino moderno (che si vuole senza origini e sprofondato in un individualismo assoluto ) si sente vessato da ingiustizie sociali (peraltro equamente ripartite fra gli stessi autoctoni). Che facciamo? Ci ergiamo a garanti della giustizia sociale per tutti e al contempo tentiamo disperatamente di dividere il grano dalla zizzania (i moderati dai fanatici i buoni dai cattivi)? Questa fola è l'ultima eredità della società dei lumi, il folle sogno del progressismo moderno a braccetto con la finanza mondiale. Archiviamolo definitivamente o non avremo più pace.