Torri Gemelle, piccola nasce il 9/11, alle 9.11 e pesa 9.11 libbre

La piccola Christine è nata il 9/11, alle 9.11 del mattino, pesando 9.11 libbre. Proprio nel giorno in cui ricade l'anniversario dell'attentato alle Torri Gemelle

Chi è affascinato dai giorni palindromi e dalle sincronie numeriche amerà il caso di Christine, perché la nascita di questa piccola americana presenta più di una simmetria e più di una consonanza dei numeri: venuta al mondo l'undici settembre di quest'anno, dunque pochi giorni fa, presso un nosocomio del Tennessee, quindi negli Stati Uniti, la bimba è venuta alla luce alle ore 9.11 di quella data, pesando per l'esattezza 9.11 libbre, cioè circa quattro chilogrammi e tredici grammi. Sappiamo come quel giorno coincida con una ricorrenza nefasta e dolorosa per la storia dell'Occidente intero. Ma la piccola Christine potrà festeggiare i suoi compleanni, ricordandosi pure delle particolarità che hanno contraddistinto la sua nascita, non solo tenendo a mente l'attacco jihadista alle Torri Gemelle e al Pentagono. E il dolore che quelle morti hanno procurato per gli Stati Uniti e per il mondo intero.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, che ha elencato tutti i dettagli del caso, i familiari hanno accolto le sfumature appena sottolineate con una comprensibile dose di meraviglia. E la stessa donna che ha partorito Christine l'undici settembre ha fatto suo un collegamento con l'attentato del 2001, spiegando come il fatto che sua figlia sia venuta al mondo proprio nella giornata di quell'anniversario abbia per lei un valore anche simbolico. Un segno, insomma, di come, nonostante le macerie, la speranza e la vita siano sempre in grado di sbalordire tutti noi.