Trudeau in lacrime: "Mi scuso per tutti i gay epurati dalle cariche pubbliche"

Circa 3mila vittime riceveranno un indennizzo fino a 66 milioni di euro per le discriminazioni subite

"Un tragico atto di discriminazione verso i propri cittadini". Così ha parlato oggi il premier canadese Justin Trudeau rivolgendosi alla comunità Lgbt del Paese. Con le lacrime agli occhi, Trudeau si è scusato pubblicamente per gli anni di caccia alle streghe che hanno colpito poliziotti, militari e funzionari pubblici.

Per decenni il governo canadese ha infatti discriminato i dipendenti statali riconducibili alla comunità Lgbt. Nel periodo che va dagli anni '40 ai '90, chi tra loro era sospettato di essere gay o transgender veniva controllato e interrogato dal governo. Come riporta il Guardian, "migliaia di dipendenti statali e militari sono stati licenziati o costretti a lasciare il loro lavoro". Si parla in totale di almeno 9mila persone perseguitate.

Proprio oggi si è giunti al termine di una causa collettiva riguardante 3mila vittime, le quali riceveranno un indennizzo fino a 66 milioni di euro per le discriminazioni subite. "È con vergogna, tristezza e profondo rammarico per le cose che abbiamo fatto - ha affermato Trudeau - che oggi sono qui e dico: abbiamo sbagliato, ci scusiamo, mi dispiace, ci dispiace". "Un'epurazione che è durata decenni e resterà per sempre un tragico atto di discriminazione da parte del governo verso i propri cittadini che hanno perso la dignità, le carriere o hanno visto i loro sogni e le loro vite spezzate".

Ma il Canada sembra essersi lasciato alle spalle questo lungo capitolo buio e tra il 2003 e il 2005 ha legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso. È stato il quarto Paese al mondo a concedere questa possibilità ai propri cittadini.

Commenti

MA22

Mer, 29/11/2017 - 19:17

Amici canadesi mi hanno riferito che in questi giorni in Canada è scoppiata una polemica perche dei genitori si sono rifiutati di adottare un ragazzo omosessuale perché la loro religione lo vieta. Il giudice ha detto che la coppia non può più adottare. Scelta più che giustissima.

sparviero51

Mer, 29/11/2017 - 19:54

MA CHE "00" CON QUESTI FxxxI ,È ORA DI FINIRLA !!!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 29/11/2017 - 20:02

Stai sereno,continua a raccattare,pardon accogliere muslims e vedrai che queste risorse li...riabiliteranno con grandissime manifestazioni..

ziobeppe1951

Mer, 29/11/2017 - 20:54

Vendolone non fare il furbo...tu in quegli anni sculettavi in quel di BERI

killkoms

Mer, 29/11/2017 - 20:56

lacrime di cocvodrillo!

Divoll

Mer, 29/11/2017 - 21:17

Oh, povero cocco...

Anonimo (non verificato)

nunavut

Gio, 30/11/2017 - 01:21

Beau mais sans cerveau, non aggiungo altro,anzi no,potrei giustificarlo se si fosse scusato delle ingiustizie subite dai lgbt senza mettersi a piangere fu il colmo della stupidaggine essendo solo una tragicomica commedia,mi ricorda la "povera" mogherini.Cmq. in Canada é stato criticato "quand on en met trop ça deviens dégoûtant".

Ritratto di tridentino

tridentino

Gio, 30/11/2017 - 02:25

Ma cosa c'è da scusarsi?

ANTONIO1956

Gio, 30/11/2017 - 08:03

Stiamo andando verso la deriva morale anzi siamo oltre... distrutta la famiglia tradizionale (cristiana) il mondo non potrà che precipitare nel baratro .... credenti o non credenti la storia insegna (Babilonia, Roma, Costantinopoli, ecc)

ANTONIO1956

Gio, 30/11/2017 - 08:18

La cosa rasenta il ridicolo se non fosse tragica ! Non ha pianto per i gay gettati dall'ISIS giù dai palazzi e che cosa farà quando gli islamici per i quali Lui ha steso il tappeto rosso verso il Canada andranno al potere e i gay verranno uccisi anche per strada ?? Questo Trudeau o è un criminale o deve essere poco normale.