Tsipras si sfila la giacca: "Volete anche questa?"

Il gesto davanti ai leader europei. Atene è alla frutta e al tavolo delle trattive c'è nervosismo

La tensione durante il faccia a faccia al consiglio europeo tra Tsipras e gli altri leader europei è alle stelle. Dopo il presunto diverbio tra Schaeauble e Draghi, adesso è proprio il premier greco a perdere le staffe.

La notte ha comunque ammorbidito la posizione dei falchi che al termine dell'Eurogruppo chiedevano una resa incondizionata per mantenere Atene nella moneta unica ma un gesto da parte di Tsipras ha fatto intendere quanto sia drammatica in queste ore la trattiva. La Germania, durante il vertice ha proposto un aiuto finanziario di 82-86 miliardi in cambio di riforme pesanti su pensioni, Iva e con l'introduzione di licenziamenti collettivi. Dopo aver ascoltato le parole dei teutonici, Tsipras preso da sconfort per delle richieste definite "impossibili da realizzare" ha fatto il gesto di sfilarsi la giacca per offrirla ai leader europea, come a dire che la Grecia non sa più davvero cosa offrire: "Volete anche questa?", avrebbe detto il premier greco. La partita è sempre più dura e il risultato davvero imprevedibile.

Commenti

buri

Lun, 13/07/2015 - 10:39

Tsipras ha giocato una partita più gramde di lui ed ora o paga ptrmop. ga poca alternativa, o si arrende o fa saltare il banco ritornando alla dracma portando un colpo mortale all'UE e all'€. il suo suicidio politico

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 13/07/2015 - 11:01

Gesto signorile. Al suo posto avrei chiesto se gradissero pure una fetta di kulo coi pinoli.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 13/07/2015 - 13:27

Più chiaro di così! Peggio di così poteva essere solo sfilarsi le mutande e offrile.

gianrico45

Lun, 13/07/2015 - 15:18

Ci hanno riempito la testa di democrazia e ci hanno svuotato lo stomaco con la dittatura finanziaria.Questo poteva succedere solo a dei popoli di cxxxxxxi.

seccatissimo

Mar, 14/07/2015 - 03:20

Quando uno ha scialacquato alla grande per una vita, ha gestito il suo patrimonio ed i soldi ricevuti in prestito che peggio non poteva fare, se i soldi ricevuti in prestito li ha spesi non per fare cose sensate e produttive ma per soddisfare vari suoi vizi e per comprare giocattoli del tutto inutili ma costosissimi (per esempio armi), se ad un certo punto, per il suo sconcertante comportamento irresponsabile non ha più un soldo, neanche per pagare alle scadenze pattuite le rate per la restituzione dei prestiti e sta quindi per fallire compromettendo l'esistenza anche di tutta la sua famiglia e se a questo punto c'è ancora chi è disposto a dargli, contro voglia, credito, ovviamente non alle condizioni per un debitore particolarmente affidabile, non mi sembra il caso che costui faccia sceneggiate, il bulletto e l'offeso!