Turchia, via ai raid anti-Isis: presi di mira pure i curdi

Dopo aver iniziato le operazioni di guerra contro l'Isis, la Turchia prende di mira anche i curdi. Arrestate 297 persone

Ieri la Turchia ha cominciato a bombardare le posizioni dello Stato islamico, provocando la morte di almeno 35 jihadisti. Lo ha riferito l'agenzia di stampa "Dogan". In un comunicato, l'ufficio del premier Ahmet Davutoglu ha spiegato che i bombardamenti sono durati circa cinque minuti e che gli aerei non sono entrati nello spazio aereo della Siria. I raid sono stati compiuti mentre Davutoglu era impegnato in un incontro notturno sulla sicurezza.

L’operazione antiterrorismo ha interessato anche la provincia di Sanliurfa, dove si trova Suruc, dove, lunedì scorso, è stato compiuto un attacco kamikaze che ha provocato la morte di almeno 32 persone. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale Anadolu, nella provincia, sono state arrestate 35 persone legate al Pkk. Un blitz è scattato anche nella stessa Suruc, ma non è chiaro al momento se abbia portato ad arresti. Dalle prime mosse compiute dalla Turchia, pare che più che combattere lo Stato islamico si voglia tentare di far fuori definitivamente il "problema" curdo, anche perché non ci si deve dimenticare che, in passato, il governo turco ha favorito lo Stato islamico proprio in funzione anti-curda.

I raid partiti dalla Turchia, ha commentato il primo ministro turco, Ahmet Davutoglu, hanno distrutto tutti gli obiettivi che minacciavano il confine turco-siriano. Ha poi aggiunto che le operazioni andranno avanti. Il presidente Erdogan ha aggiunto che si stratto solo dei "primi passi" nella lotta contro l'Isis.

Sono più di 290 le persone arrestate. A riferirlo sono i media che citano il governo. I blitz sono stati condotti contro militanti Isis e il Pkk. "Blitz simultanei sono stati condotti contro un alto numero di persone sospettate di preparare operazioni contro i civili", riferisce l'ufficio del premier. "In totale, sono state arrestate 297 persone, di cui 37 stranieri, appartenenti a gruppi terroristici", aggiunge.

Commenti
Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 24/07/2015 - 10:51

Altro stato squillibrato e non affidabile!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 24/07/2015 - 10:52

Adesso possono godersi le 70 vergini. Amen.

Franco5863

Ven, 24/07/2015 - 11:18

Più che anti ISIS mi sa che sono anti CURDI! Erdogan era ed è più a favore dell'ISIS che dell'Occidente!

giovanni PERINCIOLO

Ven, 24/07/2015 - 11:21

Non credo esista al mondo individuo più subdolo e falso di Erdogan! Approfitta di un bombardamento fittizio, a quanto pare, per mettere in galera un bel po di curdi che hanno la sola colpa di essere curdi. E tutto con il beneplacido accordo dell'abbronzato americano!

Renee59

Ven, 24/07/2015 - 11:21

I Turchi? Sempre stati nemici dell'Europa.

Ritratto di Patriota.

Patriota.

Ven, 24/07/2015 - 11:35

Per i curdi converrebbe separarsi dalla Turchia, prima che l'evento storico si ripeta. O comunque abbassano la testa e accettano la supremazia dei turchi sulla loro popolazione. Riguardo all'attacco con i raid, non ho nulla da precisare. L'importante è comunque continuare con le operazioni militari.

michele lascaro

Ven, 24/07/2015 - 11:38

Non fidarsi mai del beduino di complemento Erdogan! I raid aerei sono in realtà contro i curdi, la Turchia non tollera la formazione di uno Stato curdo. L'Isis è solo il paravento!

Duka

Ven, 24/07/2015 - 11:38

Megliom dire così: La Turchia finge una guerra contro l'Isis per giustificare la distruzione del popolo Curdo ed è ciò che vuole e cerca da un secolo.

HappyFuture

Ven, 24/07/2015 - 11:53

Presi di mira anche i Curdi.... Ma che ne sappiamo noi del problema dei Curdi? Fatto sta che al mondo le cose le debbono fare chi sa dove mettere mano. E vuoi che la Turchia non conosca i polli del suo pollaio? La Turchia che ha governato tuta la zona nella sua storia millenaria? Allora? Se le cose si fanno per pacificare, vedrete che la pace può essere ottenuta, anche se con qualche sberla ben assestata. Ma che chi fomenta.... la guerra perenne!

HappyFuture

Ven, 24/07/2015 - 11:55

Renee59 Mi spiega la sua affermazione?

elio2

Ven, 24/07/2015 - 11:59

Erdogan è sempre stato in favore dell'isis e contro i curdi, sono sicuro che le bombe destinate a parole ai terroristi dell'isis le ha fatte buttare in mezzo al deserto facendo bene attenzione a non colpirli, chiaramente in totale accordo con il guerrafondaio americano.

Ritratto di matteo844

matteo844

Ven, 24/07/2015 - 12:01

Piu o meno come in Italia. Anche qui ci sono quotidianamente blitz nelle moschee nei luoghi di aggregazione islamici per garantire l'incolumita' della popolazione. Infatti quando esco per andare a pagare le innumerevoli tasse che il governo mi impone mi sento cosi sicuro sulla metropolitana che non vi dico (ahaahah)

eloi

Ven, 24/07/2015 - 12:05

Da molti secoli in Italia vige il detto: Mamma li turchi!

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 24/07/2015 - 12:08

Più che anti ISIS mi sa che sono anti Curdi.

agosvac

Ven, 24/07/2015 - 12:20

Ecco il vero scopo di erdogan: con la scusa dell'isis vuole colpire i Curdi che dell'isis sono i nemici più temibili: si dà uno schiaffetto all'alleato per poi colpire duramente i nemici dell'alleato!!!

emigratoinfelix

Ven, 24/07/2015 - 12:26

questa mi piace:prima la Turchia,insieme a Qatar ed Arabia Sauditahanno foraggiato Islamic State con fiumi di denaro ed armi,anche acquistando il petrolio di contrabbando,adesso li bombardano.Mi ricordano gli yankees che armarono a iosa gli afghani contro i russi per poi ritrovarseli nemici mortali...solenni teste di cippa,tutti.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Ven, 24/07/2015 - 13:10

Del rischio destabilizzazione della Turchia da parte dei curdi e degli armeni ne parlo in questo mesi da mesi. La Turchia viene inoltre ritenuta insieme al Qatar stato sostenitore di Isis, di conseguenza è lecito ipotizzare che le azioni contro lo stato islamico, di breve durata e probabilmente contro fazioni che si concedono qualche "giro di valzer", sia strumentale copertura ad una forte e probabilmente radicale azione contro curdi ed ameni nello stile del cosiddetto "genocidio armeno", la cui citazione manda letteralmente in bestia i turchi

Ritratto di computerinside

computerinside

Ven, 24/07/2015 - 13:16

STANNO CERCANDO DI DISTRUGGERE IL POPOLO CURDO ! POVERINI ... NO ALL'INGRESSO DELLA TURCHIA IN EUROPA NON LI VOGLIO CENTO MILIONI DI ISLAMICI A ZONZO PER L'EUROPA ! NON VOGLIO COME AMICO UN POPOLO CHE FA GENOCIDI!

Gyro

Ven, 24/07/2015 - 13:26

Si certo 35 Jihadisti su decine di migliaia per non dire milioni presenti in Sira ed Iraq, "grande intervento" da parte di Erdogan!

cgf

Ven, 24/07/2015 - 13:32

poi prenderà di mira ASSAD ma a quel punto i russi.....

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Ven, 24/07/2015 - 14:10

Berlusconi rassicura Erdogan: «Vogliamo la Turchia nella Ue» Articolo de Il Giornale 2005

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 24/07/2015 - 14:41

Non è che ci volesse molto a capire che la guerra antiIsis proclamata dalla turchia è tutta una scusa per bombardare i curdi...la Turchia finanzia e arma l'Isis già da un bel pò...e fa pure molto poco per nasconderlo.

Mizar00

Ven, 24/07/2015 - 15:26

Ecco il neurone in servizio permanente antiBì. Ma cosa c'entra una dichiarazione del 2005? Le cose cambiano , sai.. non te ne accorgi ?

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Ven, 24/07/2015 - 15:41

Certo per voi cambiano sempre le cose, iniziate a fare i conti con la realtà, sempre e solo quando vi conviene , tu bananas puoi disquisire su tutto , bene pure io e il mio commento è inerente all'articolo , secondo evita di cazzeggiare su antiBi oppure comunismo e cagate varie ! I danni come politico Berlusconi li ha commessi e pure grandi , il mantra del complotto e le forze oscure condite con l'ideologia onnipresente sono solo propagandistici !!

alberto_his

Ven, 24/07/2015 - 16:26

La creazione di una striscia sotto il controllo curdo al confine con la Turchia, magari con la prospettiva di allargarsi verso ovest, è certo un'eventualità che Ankara vorrebbe a tutti i costi evitare: sarebbe certo più difficile esfiltrare risorse e armamenti verso le formazioni irregolari sostenute in Siria, oltre a mettere le basi per il consolidemento di un'ombra di stato curdo. Certo che se la Turchia entra nel conflitto in Siria, il conflitto siriano potrebbe anche entrare in Turchia, portato dal Califfo o dai curdi stessi.

Edmond Dantes

Ven, 24/07/2015 - 17:48

@Vendetta. " Il compagno Molotov sottoscrive con Ribbentrop un patto che rafforza l'amicizia dell' Unione Sovietica con la Germania nazionalsocialista" Pravda, Agosto 1939. Ragionando astoricamente come fa lei potremmo risalire al tradimento di Eva nel giardino dell' Eden. L' Erdogan del 2005 seguiva una politica filoccidentale, poi la linea politica e' mutata.

Pitocco

Ven, 24/07/2015 - 17:56

Nella realtà si legge che il bombardamento è avvenuto in terriorio siriano al confine con la Turchia.