Turingia, l'ultradestra di Afd ​supera la Cdu di Angela Merkel

L'estrema destra tedesca di Alternativa per la Germania (AfD) va oltre il raddoppio in Turingia e diventa secondo partito dopo la sinistra radicale di Die Linke, a spese della Cdu di Angela Merkel che registra il peggior risultato mai ottenuto nella regione

L'estrema destra tedesca di Alternativa per la Germania (AfD) va oltre il raddoppio in Turingia e diventa secondo partito dopo la sinistra radicale di Die Linke, a spese della Cdu di Angela Merkel che registra il peggior risultato mai ottenuto nella regione. In questo Land dell'est del Paese, nella ex Ddr, l'ultradestra è guidata da una delle sue figure più radicali, Björn Höcke, accusato di avere alimentato l'antisemitismo con ripetute dichiarazioni mirate a rompere con la cultura del pentimento rispetto ai crimini nazisti. Nella campagna elettorale che ha portato al voto, il candidato della Cdu Mike Mohring lo ha accusato di essere "un nazista".

Tuttavia, nonostante il recente attacco antisemita del 9 ottobre compiuto da un neonazista a Halle, nel vicino Land di Sassonia-Anhalt, che ha preso di mira una sinagoga, l'AfD vola secondo gli exit poll al 24%, cioè più del doppio rispetto al risultato del 2014, registrando un aumento di 13,4 punti. Dalla Turingia, dunque, nuovi grattacapi per i due partiti della Grosse Koalition, cioè i conservatori della Cdu di Angela Merkel e i socialdemocratici della Spd. Queste due formazioni, che hanno dominato la vita politica tedesca dal dopoguerra, hanno già subito pesanti sconfitte nelle elezioni locali in Brandeburgo e in Sassonia a inizio settembre, a vantaggio di AfD e Verdi. In Turingia per la Cdu è un crollo storico: è terzo partito con il 22,5%, in calo di 11 punti rispetto al 2014. La situazione in Turingia è particolare: si tratta del solo Land in Germania guidato da Die Linke (in coalizione con Spd e Verdi). Il governatore Bodo Ramelow nel 2014 era riuscito, dopo 24 anni di potere ininterrotto della Cdu, a conquistare questa regione industriale di 2,1 milioni di abitanti, che economicamente sta meglio rispetto alla media della ex Ddr grazie all'industria elettronica e dell'auto. Ex sindacalista, Ramelow ha optato per una politica pragmatica, non esitando a privilegiare temi cari ai conservatori come la sicurezza e ad allontanare gli slogan più radicali del suo partito. Stando agli exit poll, Die Linke è primo partito e conferma sostanzialmente il risultato del 2014 (+1,3%) attestandosi al 29,5%. Il problema, però, è che i suoi attuali partner di coalizione, cioè Verdi ed Spd, sono in calo: ottengono rispettivamente l'8,5% e il 5,5%, in calo rispettivamente del 3,9% e dello 0,2% rispetto alle ultime regionali nel Land.

Cosa succede dunque? Nessuna forza politica intende governare con l'AfD, e a complicare le cose c'è il fatto che la Cdu non intende governare con la sinistra radicale, nonostante le posizioni relativemante moderate di Ramelow. Per cui la prospettiva sembra essere quella di un governo di minoranza. La campagna si è svolta in un'atmosfera molto tesa, con accuse contro l'AfD da una parte e minacce di morte agli oppositori dell'ultradestra dall'altra. Sposato e padre di quattro figli, il leader locale dell'AfD Björn Höcke, ex professore di storia al liceo, nel 2017 aveva definito il memoriale della Shoah a Berlino un "monumento della vergogna". Ha anche difeso l'idea di una "Germania millenaria", un modo di intendere che la storia nazionale va al di là del solo periodo nazista. La cancelliera Merkel, presa regolarmente di mira dall'ultradestra per la sua politica di accoglienza dei migranti nel 2015 e nel 2016, dopo l'attacco di Halle ha esortato a prestare attenzione alle "parole" che possono "trasformarsi in atti". Il suo partito già a giugno aveva chiamato in causa l'AfD a seguito dell'omicidio, da parte di un neonazista, del politico pro-migranti della Cdu Walter Lübcke.

Commenti

killkoms

Dom, 27/10/2019 - 19:35

fattore migranten!

timoty martin

Dom, 27/10/2019 - 20:13

Ottimo, crolla la "Deutschland über Alles"!!

routier

Dom, 27/10/2019 - 20:17

Come ho sempre detto, nelle situazioni critiche e/o difficili, gli elettori sono come un pendolo in movimento il quale è alternativamente o tutto da una parte o tutto dall'altra e la sua dinamica non prevede la posizione di equilibrio stabile.

amicomuffo

Dom, 27/10/2019 - 20:33

Questo è niente..vedrete quando verranno a galla le vere magagne...

Pigi

Dom, 27/10/2019 - 20:50

Il vuoto in politica viene riempito in un modo o in un altro. In Germania, come in tutta Europa, i cittadini sono stufi di vedere i partiti politici tradizionali appoggiare Ong e clandestini, censurando i problemi che provocano; quindi votano qualunque partito, anche AfD, se serve. Laddove i partiti tradizionali prendono posizione contro l'immigrazione incontrollata, la gente li vota, laddove appoggia o tollera i clandestini, li punisce.

d'annunzianof

Dom, 27/10/2019 - 21:18

Non vrdo l'ora di leggere i commenti acidi dei s1n1stronz1! Specialmente lunedi mattina!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 27/10/2019 - 22:13

Anche l'Europa sta cambiando. Conrto la viscida csx europea.

VittorioMar

Dom, 27/10/2019 - 22:30

..e' sempre tutto per colpa di SALVINI !!...HA PLAGIATO ANCHE I TEDESCHI !!..avverto onde sismiche e scricchiolii sinistri in UE !!..Speriamo Bene !!

Ritratto di kingigor61

kingigor61

Dom, 27/10/2019 - 23:09

Certo che definire l´AFD come partito di ultra destra, é semplicemente da idioti! Chiunque non sia d´accordo con le varie sinistre che regnano all´interno del Unione Europea, viene automaticamente definito fascista, nazionalsocialista e razzista. Ma questi non capiscono che sono i loro comportamenti, opprimendo gli autoctoni per favorire le immigrazioni clandestine, di gente che non viene per rispettare le leggi, integrarsi e lavorare onestamente, ma per delinquere e vivere alle spalle, di persone che Hanno sudato una vita di Lavoro, per avere un minimo di benessere!

GINO_59

Dom, 27/10/2019 - 23:30

Più problemi in casa per Angelina e meno tempo per rompere in casa nostra.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Lun, 28/10/2019 - 06:09

Il 'monumento alla vergogna' e' riferito alla vergogna dell'olocausto, non al monumento stesso. La stampa di stato, avendo la coscienza sporca, ha rivoltato cosi' il significato. E in effetti, ha qualsisi dittaura comunista (che singolarmente ha ammazzato molta piu' gente dei nazisti) costruito un monumento a monito della propria vergogna?

Popi46

Lun, 28/10/2019 - 06:53

@kingigor61: è possibile che non sia un partito di “ultra”destra, ma l’antisemitismo, oggi, in un mondo globalizzato, non le sembra un tantino fuoritempo? Mi sembrerebbe più assennato guardare ai muslim, con i quali NON abbiamo radici comuni

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 28/10/2019 - 07:20

La Merkel ringrazi che è ancora troppo poco la percentuale a dx. Se mi arriva un ceffone non penso di rispondere con uno schiaffettino. L'immigrazione è lo schiaffone in un'Europa con secoli di cultura, ora bisogna rispondere non solo con lo schiaffettino, ci vuole ben altro.

buonaparte

Lun, 28/10/2019 - 08:26

proprio la settimana scorsa parlavo con un bosniaco che andò in germania e mi disse che riusci ad avere lo status di rifugiato- come rifugiato riceveva 1200 marchi con la giornata libera di fare dei lavoretti a nero presso i suoi connazionali ed altri che erano li da anni . era una pacchia . è venuto in italia perchè la futura moglie viveva qua .ma è pentitissimo.fino a quando la germania tratta meglio gli stranieri dei suoi figli la gente non potrà che votare a destra ..

giancristi

Lun, 28/10/2019 - 09:03

Con il suo "Si può fare!" all'arrivo di un milione di migranti ha provocato la fine della sua carriera politica. Le sinistre continuano a non capire che la gente non vuole clandestini e nemmeno migranti. Rubano il lavoro ai cittadini, portano degrado e delinquenza. La sconfitta del PD in Umbria si deve anche alla ripresa degli sbarchi.

nopolcorrect

Lun, 28/10/2019 - 09:22

I Tedeschi si stanno svegliando, la "Germania millenaria" rifiuta di africanizzarsi.

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 28/10/2019 - 09:27

Rebbekah Dorothea Kasner (in polacco : Kaźmierczak Jentzsch....) in arte Anghela Merkel è ormai politicamente in putrefazione. Finchè l' euro ha favorito la Germania ha potuto governare senza problemi. Ma ora i conti stando veendo al pettine : internazionalismo progressista euro-tedesco-dominato, distruzione programmata della parte sana del popolo tedesco, e incapacità di creare futuro determineranno la sua morte politica definitiva.

maurizio@rbbox.de

Lun, 28/10/2019 - 12:18

Diversi qui mostrano una conoscenza della Germania attuale veramente limitata. Punto 1: la Germania Millenaria NON esiste. Ugualmente non esiste una Germania Millenaria sopita che si deve svegliare. Punto 2: la Germania contemporanea è secolarizzata, relativista, multietnica in breve è una società sdradicata e persa, incapace di produrre un un pensiero di Nazione che sia attuale. Chi ci prova guarda solo al passato e non al presente. Punto 3: la Merkel NON è un'anomalia, piuttosto è un PRODOTTO della Germania. Quelli di AFD non sono diversi. Sono solo la parte sconfitta degli ultimi 25 anni di globalizzazione. Vivono di rancori e desiderio di rivalsa. Purtroppo non sono il futuro e non sono un Partner affidabile con cui dialogare.

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 28/10/2019 - 12:48

@Svevus: non solo io, ma molti miei concittadini aspettiamo trepidanti l'uscita di scena di Angela. Sicuramente ha fatto storia migliorando la Germania, ma a scapito dei Paesi del Mediterraneo, attentando alla sovranità altrui. Recentemente l'Afd ha fatto leva sul fatto che vi è stata reticenza sui fatti della Sea Watch e su Höppner, accusando la CDU di collusione e attività sovversiva contro un Paese amico. La vittoria in Thüringhen è una prima tappa verso un traguardo più allargato, ma vi è un partito molto pericoloso, pari ai 5Stelle in Italia, ossia Die Grünen, che trova ampi consensi specialmente tra i giovani. Siamo abbastanza stanchi di questa situazione, specialmente ora che l'economia sta diventando claudicante e la Merkel persevera con una politica non dissimile a quella degli anni precedenti, senza vitalità e un piano progettuale a lunga scadenza. Che l'Afd possa essere il cambiamento ho delle riserve, punterei su un risanamento dei vertici della CDU piuttosto.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 28/10/2019 - 13:13

E' ora di mandarla a casa, con l'Europa ha fallito.

baronemanfredri...

Lun, 28/10/2019 - 15:09

FRAU CLANDESTINEN MAUMETTAN MERKEL GIA' SENTE LA CADUTA DEGLI DEI.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 28/10/2019 - 15:55

sono anni che la krukka prende sberle eppure sta ancora li!! i tedeschi sono dei cialtronelli cacasotto, e' tutta una balla abbaiano poi votano sempre verdi e socialisti, ma quale estrema destra..

Ritratto di kingigor61

kingigor61

Lun, 28/10/2019 - 21:11

Popi46 Lun, 28/10/2019 - 06:53 Guarda che l´AFD, a parte casi di idioti isolati, non é assolutamente antisemita. Questo é quello che fa comodo al sistema far credere! Normalmente, l´AFD, non fa cortei violenti, ma piú del tipo che ha fatto il CDX il 19 Novembre a Roma. Sono quelli delle contromanifestazioni a fomentare violenza e distruzione anche in Germania! Del tipo, centri sociali, anche se nessun media lo ammette!