Ungheria, con Orban matrimoni aumentati del 42% e fertilità del 21%

I dati dall'Ungheria di Viktor Orbán sono in controtendenza rispetto al resto dei paesi europei. Il paese ha speso il doppio della media Ocse per il sostegno alle famiglie

I dati che arrivano dall'Ungheria sovranista di Viktor Orban mostrano numeri estremamente positivi per le politiche familiari. Dal 2010 ad oggi i matrimoni sono aumentati del 42 percento e il tasso di fertilità del 21%.

Grazie alle politiche del governo Orban, ha spiegato Katalin Novák, Segretaria di Stato per la Famiglia e per gli Affari Giorvanili, Vice Presidente del partito Fidesz - Hungarian Civic Alliance, il partito di Orban, "anche il numero di aborti è ai minimi storici, seppur è ancora elevato".

La giovane ministro, che è lei stessa mamma di tre figli, ha ricordato durante una conferenza internazionale con i giornalisti cristiani tenutasi a Budapest, che questi dati non arrivano per caso, ma sono frutto delle iniziative del governo popolare di Orban, che ha rovesciato le politica antifamiliari del precedente governo ungherese di sinistra, permettendo all’Ungheria di spendere il doppio della media Ocse per il sostegno alle famiglie.

La Novák ha spiegato che c'è una tendenza generale alla sovrappopolazione nella maggior parte del mondo, mentre in Europa l’attuale tasso di fertilità "non permette a nessuno dei paesi del continente di garantire una adeguata sostituzione generazionale".

"La popolazione europea è cresciuta in termini assoluti, ma solo a causa della migrazione", ha affermato la segretaria di Stato ungherese. Il governo ungherese ha risposto al problema del declino della popolazione con una forte politica di sostegno alla famiglia (quella tradizionale, dove "secondo le credenze ungheresi, ogni bambino ha diritto a un padre e una madre"), con politiche familiari radicate nella Costituzione per garantire, come spiegava lo stesso Orban, la loro protezione a lungo termine da decisioni giudiziarie "chiaramente anti-familiari" e da organizzazioni non governative "spesso anti-familiari" che "possono infiltrarsi nel processo decisionale ungherese" (riferendosi al filantropo miliardario ungherese-americano George Soros, considerato dal premiere Orban un nemico ideologico).

La nuova Costituzione ungherese, entrata in vigore nel 2012, è stata approvata grazie alla maggioranza parlamentare dei due terzi del partito di Fidesz di Orban. Uno dei suoi articoli afferma che l'Ungheria "protegge l'istituzione del matrimonio come unione di un uomo e una donna".

Al termine della sua conferenza la Novák ha annunciato che il suo piano sarà quello di introdurre ogni anno più misure di sostegno alla famiglia, senza eliminare quelle esistenti. Attualmente l'Ungheria spende il cinque percento del suo Pil in piani di sostegno alle famiglie, il doppio della media Ocse e due volte e mezzo in più rispetto al 2010, quando Orban arrivò al governo del paese centro-orientale europeo.

Commenti
Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 08/09/2019 - 11:02

Anche in Italia col PD! Matrimoni tra immigrati e risorse ricongiunte aumentati del 50%, fertilità di africani e islamici aumentata del 100%!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/09/2019 - 11:06

Grande Orban.

Cesare007

Dom, 08/09/2019 - 11:26

Andate in Polonia per vedere ai quali risultati si può arrivare con al governo un partito come la Lega. Hanno abbassato le tasse al 17%, per ogni bambino danno circa 300 euro al mese, la disoccupazione è al 5% in pensione le donne possono andare a 60 anni, mentre i maschi 5 anni più tardi ecc., ecc. Questo governo è sostenuto dal 47% dei Polacchi. Siccome fa gli interessi del proprio popolo da Bruxelles viene presentato come fascista.

Korgek

Dom, 08/09/2019 - 11:37

Questi sono Paesi con la P maiuscola. E in Ungheria sono gli ungheresi a fare i figli, non come in Italia che li fanno gli islamici e tra 30 anni non si sa gli italiani in che % saranno.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 08/09/2019 - 11:43

Quello che Orban non dice è che secondo dati della Banca Mondiale dal 2010, cioè da quando è ininterrottamente al governo dopo aver messo il bavaglio all’opposizione, la popolazione ungherese è diminuita di 236mila persone scendendo a 9,78 milioni, una decrescita superiore a quella rilevata nel periodo di governo dei socialisti. In pratica, classica propaganda di destra, in cui si prendono indicatori surrogati, tralasciando il vero succo del discorso, cioè quanti sono oggi gli abitanti rispetto a prima.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 08/09/2019 - 11:47

"Tra i provvedimenti atti a promuovere la riproduzione, il mercato del lavoro fu ridisegnato per legge in modo che le donne fossero gradualmente escluse sia dal settore pubblico che privato, e che gli avanzamenti di carriera, gli aumenti di stipendio e i premi di natalità fossero riservati agli uomini sposati e con prole. Furono istituiti dei premi di natalità in denaro e dei pubblici riconoscimenti per le coppie prolifiche e le famiglie numerose". (La politica fascista sulla maternità e l’infanzia).

0rl4nd0

Dom, 08/09/2019 - 12:08

@stamicchia, purtroppo non siamo in Ungheria altrimenti sarebbe bello mettere il bavaglio anche a te.

rawlivic

Dom, 08/09/2019 - 12:46

senza trascurare che il tasso di fighe in ungheria e' piu' alto che in altri paesi. Da noi invece si importano scimmie col cu1o a scaldabagno, sempre gravide e che sfornano scimmiette tutte a carico del contribuente autoctono...

lorenzovan

Dom, 08/09/2019 - 12:57

cesare 007...peccato che ho una coppia mista ..lei polacca lui portoghese..amici..che d'estate passano qualche giorno in casa mia e che mi danno notizie completamente differenti..pensa che il salario medio si aggira sui 400 euro....che poi siano piu' organizzati e meno spreconi degli italiani..beh ..per quello ci vuole poco

gedeone@libero.it

Dom, 08/09/2019 - 13:20

A quando gli stessi provvedimenti anche da noi???

Cesare007

Dom, 08/09/2019 - 14:12

lorenzovan... 400 euro è lo stipendio di lavori di basso livello che però ci sono. C'è ancora tanto da fare, ma la strada è quella giusta.

lorenzovan

Dom, 08/09/2019 - 17:23

cesare 007..ah beh...abbiamo ridimensionato il paradiso ..pero' apprezzo la sua onesta' intellettuale..i soliti bananas si sarebbero limitati a ricoprirmi di insulti..l'unica cosa che sappiano fare..devono essere stati pensionati per quello.....specialistio in insulti "