Uniformi, diademi e cappellini: ecco il dress code dei reali inglesi

Pantaloni corti per i principini, tiare solo per le donne sposate e cappellini obbligatori in tutte le occasioni pubbliche: la BBC svela il rigido codice di abbigliamento dei reali

Tutto si può dire, della Famiglia Reale britannica, tranne che non vesta in modo inconfondibile. In materia di abbigliamento, infatti, i Windsor si attengono da sempre a una rigida etichetta che ne codifica ogni momento della vita pubblica e privata.

E ad ogni dubbio, ad ogni curiosità dei comuni cittadini c'è una risposta precisa. Perché la Regina veste sempre con colori sgargianti? Perché non rinuncia mai al cappellino o ai guanti quando appare in pubblico? Perché il principino George compare sempre con i pantaloncini corti? Queste e molte altre domande sono state affrontate in un recente servizio della BBC, che ha svelato il rigoroso dress code di Buckingham Palace.

I cappellini

Si inizia, naturalmente, con i cappellini. L'esperta di etichetta Diana Mather spiega che fino agli anni Cinquanta era considerato sconveniente per le donne mostrare in pubblico i propri capelli e che per questo un abito femminile non era considerato completo senza il relativo copricapo. La tradizione si è conservata sino ad oggi per quanto riguarda gli appuntamenti formali pubblici. E Sua Maestà la Regina Elisabetta non manca mai di indossarne uno.

Gli abiti colorati

Spesso i suoi cappellini sono abbinati nella foggia e nel colore agli abiti o ai cappotti proposti dagli stilisti reali, che secondo i gusti della Sovrana prediligono i toni sgargianti. Anche dietro questa scelta c'è un motivo ben preciso: la Regina ama vestirsi con colori accesi per essere ben riconoscibile dalla folla ma anche perché ormai sa di essere associata a un modo di vestire che è sì elegantissimo, ma anche inconfondibile. " Se mi vestissi di beige nessuno saprebbe chi sono", avrebbe detto una volta Elisabetta II.

Guanti e tiare

Altri elementi irrinunciabili del dress code regale sono i guanti - indossati per antica tradizione - e le tiare, che invece rappresentano un privilegio riservato alle donne sposate della famiglia reale: indossarne una, infatti, indica la propria condizione di sposata e dovrebbe rappresentare un monito inequivocabile per eventuali pretendenti.

... e le regole per i Prìncipi

Ma le regole sono rigide anche per i principi: all'adorabile principino George, ad esempio, vengono proposti con regolarità i pantaloni corti, in omaggio ad un'usanza che risale addirittura al Sedicesimo secolo. Ma anche per il padre William e lo zio Harry esistono vincoli piuttosto stringenti: l'abbigliamento non può mai essere troppo casual (al massimo chinos e camicia, tranne le occasioni particolari) e in determinate circostanze è d'obbligo la divisa militare dei rispettivi reggimenti di appartenenza.

Commenti

giovinap

Gio, 20/07/2017 - 13:34

sembra che i vestiti li compri al mercato delle pulci !

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 20/07/2017 - 13:50

pagliacci vestiti a festa